Recensioni libri

Alberto Sartoris

Alberto Sartoris biografia

Recensione

Foto

Libri


Autori
A B C D E F G
H I J K L M N
O P Q R S T U
V W X Y Z

Scrittori presenti: 20342

Menu

Recensioni libri
News
Autori del giorno
Top20
Le vostre Recensioni
Newsletters
Percorsi Narrativi
I nostri feed RSS
I premi Nobel per la letteratura
Albo d'oro Premio Strega
Albo d'oro Premio Campiello

Biografia Alberto Sartoris
Alberto Sartoris
Modifica bioCronologia

Architetto e scrittore, nato a Torino il 2 febbraio 1901. Sartoris fu uno degli iniziatori del movimento razionalista italiano. Studiò all'Ecole des Beaux-Arts di Ginevra e all'Ecole des Beaux-Arts di Parigi, diplomandosi rispettivamente nel 1919 e nel 1923. A partire dagli anni '20 Sartoris svolse un'intensa attività di teorico propagandista della cultura razionalista. Nel 1932 Milano l'architetto pubblicò la sua opera capitale, Elementi dell'architettura funzionale, studio degli sviluppi dell'architettura contemporanea. Durante gli anni Venti Sartoris si trasferì a Torino, dove iniziò la sua attività professionale, diventando discepolo di Annibale Rigotti e di Raimondo d'Aronco. Sempre a Torino collaborò con il pittore Felice Casorati. Di questo periodo rimangono gli studi di Sartoris per la progettazione architettonica e urbanistica del Piazzale dello Stadio di Torino, quelli per un complesso di edifici d'abitazione e uffici a Orbassano e per il Palazzo delle Belle Arti di Milano. A Ginevra Sartoris progettò un complesso di cellule operaie su palafitte, richiamando la sua azione per il logement social e il Teatro d'Avanguardia. Membro del Miar e fondatore del Cirpac (Congressi Internazionali per la Risoluzione del Problema Architettonico Contemporaneo), nel 1932 Sartoris tenne a Milano una mostra personale di architettura. Negli anni seguenti, insieme a Felice Casorati, ideò la macelleria-modello per la via commerciale alla Biennale di Monza del 1927; disegnò alcuni mobili e progettò e allestì il teatro privato di Casa Gualino a Torino. Sartoris non interruppe mai i suoi rapporti con l'ambiente culturale di Ginevra, collaborando con riviste del settore, il "Werk/oeuvre" e il "Das neue Frankfurt", e partecipando all'organizzazione di esposizioni, come quella degli Artisti Italiani Contemporanei. Nel 1928 progettò l'edificio delle comunità artigiane fasciste per l'esposizione torinese. Diventò membro fondatore del 1° Congresso Internazionale di Architettura Moderna, al castello di Madame de Mandrot, a la Sarraz. Negli anni seguenti l'attività professionale di Sartoris proseguì con conferenze in Argentina, la progettazione della città satellite operaia di Rebbio e del quartiere popolare di via Anzani a Como (1938-39), in collaborazione con Terragni. Nel 1972 Sartoris ritornò a Torino, diventando membro onorario del Circolo della Stampa e del municipio della città nel 1980 e 1981.

Alberto Sartoris I Libri Biografia Recensione Le foto

Ti piace la scrittura creativa, la poesia e parlare di letteratura? Perche' non vieni sul forum di zam per incontrare nuovi amici con la tua passione!

Hai un sito che parla di Alberto Sartoris?
Inserisci il link su zam.it

 
Ultimi libri pubblicati di
Alberto Sartoris
Luigi Caccia Dominioni
Luigi Caccia Dominioni

 Ora puoi inserire le news di zam.it sul tuo sito.
Pubblica le news

ULTIME NEWS
Eugenio Barba e Julia Varley a incontri possibili
[08-04-2021]
Più libri più liberi torna a Roma dal 4 all’8 dicembre
[07-04-2021]

[11-03-2021]
Incontri possibili con Paola Barbato
[25-02-2021]
Primitivo la nuova personale di Simone Cametti
[14-01-2021]
Festival Bach Montreal 2020
[26-11-2020]
Grande successo del Festival Insieme
[05-10-2020]
L’AMO, LA LETTURA
[30-09-2020]
Leggi le altre News


Autori e film 10/04/2021

Nessun Risultato

Tutti gli autori dei film della settimana