Recensioni libri

Catherine Kousmine

Catherine Kousmine biografia

Recensione

Foto

Libri


Autori
A B C D E F G
H I J K L M N
O P Q R S T U
V W X Y Z

Scrittori presenti: 20347

Menu

Recensioni libri
News
Autori del giorno
Top20
Le vostre Recensioni
Newsletters
Percorsi Narrativi
I nostri feed RSS
I premi Nobel per la letteratura
Albo d'oro Premio Strega
Albo d'oro Premio Campiello

Catherine Kousmine biografia

Catherine Kousmine Catherine Kousmine (1904-1992), di origine russa e naturalizzata svizzera, si laurea alla Facoltà di Medicina di Losanna nel 1928, specializzandosi in seguito in pediatria.

Dopo aver esercitato la professione per alcuni anni, quando “fare scienza” era ancora cosa da uomini, il suo interesse viene destato dal progressivo diffondersi delle malattie degenerative (tumori, sclerosi a placche, deficienze immunitarie).
Scossa dalla morte di due bimbi malati di cancro, decide di studiare le ragioni profonde del morbo "non per distruggerlo... ma per capirlo". Così, in piena guerra mondiale, "inventa" la medicina orto-molecolare cercando di capire l'importanza dell'alimentazione nella genesi del cancro nei topi.

Dal 1936 al 1946 Catherine Kousmine svolge ricerche sulle malattie degenerative con il Prof. Guido Fanconi, internazionalmente noto, e in seguito continua tali ricerche nel proprio studio, giungendo all'intuizione fondamentale della propria carriera: l'alimentazione come terapia per ristabilire l'equilibrio sanitario minacciato o distrutto dagli alimenti tossici e inquinanti presenti nel mondo moderno.

Quando nel 1949 applica le sue scoperte alla cura di un malato di cancro condannato dalla medicina ufficiale, lo vede sopravvivere fino all'età di 89 anni: è solo il primo di una lunga serie di successi, di migliaia di guarigioni "miracolose" e di casi risolti che danno all'autrice la forza di superare le critiche di molti colleghi.

Secondo il metodo Kousmine i nostri errori alimentari sono la causa principale delle malattie che ci affliggono; la correzione di questi errori, il riequilibrio delle funzioni di assimilazione ed evacuazione, la volontà di modificare le proprie abitudini di vita permettono di conservare la buona salute e di ottenere dei risultati sorprendenti nella lotta contro le malattie degenerative.

La doppia attività professionale della dottoressa Kousmine, come ricercatrice in laboratorio e come medico in contatto con i malati, le ha permesso di elaborare con tenacia e rigore scientifico le linee di un metodo in cui l’alimentazione viene impiegata come terapia per ristabilire un sano equilibrio dell’organismo umano, minacciato o distrutto dagli elementi tossici ed inquinanti del mondo moderno.

Modifica biografia

I Libri di Catherine Kousmine

La tavola della salute (Natura è salute)2003
Salvate il vostro corpo! (I tascabili di Natura e salute)1997
La sclerosi a placche non è inguaribile (Medicina naturale)1994
Sauvez votre corps !1994
La sclérose en plaques est guérissable1993
Salvate il vostro corpo! Prevenire e guarire le malattie moderne intervenendo sulle abitudini alimentari (Natura e salute)1992
Sauvez votre corps !1987
Salvate il vostro corpo! Prevenire e guarire le malattie moderne intervenendo sulle abitudini alimentari
La tavola della salute
Sauvez votre corps
Catherine Kousmine I Libri Biografia Recensione Le foto

Ti piace la scrittura creativa, la poesia e parlare di letteratura? Perche' non vieni sul forum di zam per incontrare nuovi amici con la tua passione!

Hai un sito che parla di Catherine Kousmine?
Inserisci il link su zam.it

 

 Ora puoi inserire le news di zam.it sul tuo sito.
Pubblica le news

ULTIME NEWS
Lovers Film Festival a Torino
[23-04-2018]
Al teatro Leonardo di Milano la compagnia Corrado d’Elia con "Poesia, la vita"
[17-04-2018]
Elena Torre premiata a Scrittori con gusto
[15-04-2018]
La Biblioteca Nazionale Marciana aderisce a “Il maggio dei libri”
[10-04-2018]
The Happy Prince - L'ultimo ritratto di Oscar Wilde
[05-04-2018]
Pasqua al Museo Nazionale del Cinema di Torino
[27-03-2018]
Un Eschimese in Amazzonia
[19-03-2018]
Danza aerea alla Mole Antonelliana
[16-03-2018]
Leggi le altre News