Recensioni libri

Danda Santini

Danda Santini biografia

Recensione

Foto

Libri


Autori
A B C D E F G
H I J K L M N
O P Q R S T U
V W X Y Z

Scrittori presenti: 20342

Menu

Recensioni libri
News
Autori del giorno
Top20
Le vostre Recensioni
Newsletters
Percorsi Narrativi
I nostri feed RSS
I premi Nobel per la letteratura
Albo d'oro Premio Strega
Albo d'oro Premio Campiello

Biografia Danda Santini
Danda Santini
Modifica bioCronologia

Danda Santini laureata in filologia classica, milanese, è diettrice del mensile Elle. La sua è una carriera esemplare e costruita con determinazione: già durante l'insegnamento e la carriera universitaria trova la prima collaborazione presso la Gazzetta ticinese di Lugano come critica cinematografica. Inizia nell’85 le collaborazioni a Casaviva e Centocose su temi di costume; ma anche con qualche mese alla casa editrice Ars Arpel, specializzata in pubblicazioni su pelle, pellicce e calzature. Intanto frequenta il corso di giornalismo di moda sponsorizzato dalla Marzotto e diretto da Francesco Alberoni, e partecipa al concorso indetto dal mensile Moda che mette in palio sei mesi in redazione: lo vince e nel dicembre ’86, arriva l’assunzione a Casaviva. È ancora praticante che nell’agosto ’87 Francesco Cevasco la vuole a Eva perché si occupi dell’attualità: Eva è un esperimento bello e coraggioso, ma passa come una meteora nel mercato dei settimanali femminili e, cinque mesi dopo, Santini viene salvata giusto in tempo da Vittorio Corona che la richiama a Moda. Si occupa di costume e attualità, e scrive molto: Mirella Pallotti si accorge di lei e, neodirettore di Anna, nel marzo 1990 le offre il posto di caposervizio dell’area femminile. Pallotti ha come vice Marisa Deimichei, che con Santini entra subito in sintonia: passata in Mondadori nell’agosto ’95 per dirigere Starbene, sei mesi dopo la vuole con sé come caporedattore centrale e nel gennaio ’98 le lascia la guida del mensile. Da Deimichei, grande lavoratrice e ottima organizzatrice, Danda Santini impara anche le regole auree di una buona direzione: le persone giuste nel ruolo giusto, un buon flusso di lavoro, tempi ben stabiliti, spirito di gruppo. Anche se, dietro quella sua aria da eterna ragazza, la stoffa dell’organizzatrice doveva avercela già di suo, visto che senza nulla negarsi sul lavoro è riuscita pure a crescere tre figli. Nel marzo 2002 per Santini arriva il momento di Glamour, il femminile della Condè Nast a cui Valeria Corbetta ha dato forza e identità e che ha deciso di lasciare per lanciarsi nell’avventura di Flair. Danda Santini dice che a Glamour aveva ancora tanti progetti da realizzare e che quando a luglio ha ricevuto la telefonata di Bernard Mellano, il patron di Hachette Rusconi, non l’ha nemmeno sfiorata l’idea che le potesse proporre la direzione di Elle.

Danda Santini I Libri Biografia Recensione Le foto

Ti piace la scrittura creativa, la poesia e parlare di letteratura? Perche' non vieni sul forum di zam per incontrare nuovi amici con la tua passione!

Hai un sito che parla di Danda Santini?
Inserisci il link su zam.it

 

 Ora puoi inserire le news di zam.it sul tuo sito.
Pubblica le news

ULTIME NEWS
Eugenio Barba e Julia Varley a incontri possibili
[08-04-2021]
Più libri più liberi torna a Roma dal 4 all’8 dicembre
[07-04-2021]

[11-03-2021]
Incontri possibili con Paola Barbato
[25-02-2021]
Primitivo la nuova personale di Simone Cametti
[14-01-2021]
Festival Bach Montreal 2020
[26-11-2020]
Grande successo del Festival Insieme
[05-10-2020]
L’AMO, LA LETTURA
[30-09-2020]
Leggi le altre News


Autori e film 14/04/2021

Nessun Risultato

Tutti gli autori dei film della settimana