Recensioni libri

Giovanni Guareschi

Giovanni Guareschi biografia

Recensione

Foto

Libri


Autori
A B C D E F G
H I J K L M N
O P Q R S T U
V W X Y Z

Scrittori presenti: 20340

Menu

Recensioni libri
News
Autori del giorno
Top20
Le vostre Recensioni
Newsletters
Percorsi Narrativi
I nostri feed RSS
I premi Nobel per la letteratura
Albo d'oro Premio Strega
Albo d'oro Premio Campiello

Biografia Giovanni Guareschi
Giovanni Guareschi
Modifica bioCronologia

Giovannino Guareschi (Roccabianca, Parma 1 maggio 1908 - Cervia, Ravenna 22 luglio 1968) è stato un giornalista ed uno scrittore umorista italiano.

La sua creazione più famosa è Don Camillo, il robusto parroco che parla col Cristo dell'altare maggiore. Il suo antagonista è il sindaco comunista del piccolo paese di provincia, Brescello, l'agguerrito Peppone, diviso tra il lavoro nella sua officina e gli impegni della politica.

Ambito e corteggiato dalle diverse fazioni politiche - sia di destra che di sinistra - che hanno attraversato almeno trent'anni di storia italiana, Guareschi è stato prima di tutto il cantore della propria personale libertà di espressione.

Giovannino Oliviero Giuseppe Guareschi (questo è il suo nome completo: Guareschi scherzava sempre sul fatto che un omone come lui fosse stato battezzato come "Giovannino") nacque in una famiglia di classe media. Nel 1926 la sua famiglia andò in bancarotta ed egli non poté continuare gli studi.

Dopo aver provato alcuni lavori assolutamente precari, iniziò a scrivere per un quotidiano locale. Nel 1929 divenne redattore della rivista satirica Corriere Emiliano e dal 1936 al 1943 fu redattore capo di una rivista destinata ad una discreta notorietà, il Bertoldo.

Durante la seconda guerra mondiale, Guareschi - penna pungente e pronta ad attaccare senza paura e reverenza i bersagli che più gli sembravano meritevoli di critica - mosse osservazioni al governo di Benito Mussolini. Nel 1943 venne arruolato nell'esercito, il che apparentemente lo aiutò ad evitare problemi con le autorità fasciste. Finì come ufficiale di artiglieria.

Quando l'Italia firmò l'armistizio con le truppe Alleate, si trovava sul fronte orientale e venne arrestato e rinchiuso in un campo di prigionia in Polonia e poi in Germania per due anni, assieme ad altri soldati italiani, gli IMI (Internati Militari Italiani). In seguito scrisse su questo periodo in Diario Clandestino.

"Candido"

Dopo la guerra, Guareschi fece ritorno in Italia e fondò una rivista satirica monarchica, il Candido. Dopo che l'Italia divenne repubblica, iniziò ad appoggiare la Democrazia Cristiana, principalmente a causa della sua profonda fede cattolica. Egli criticò e rese oggetto di satira i comunisti nella sua rivista: famosissime le sue vignette intitolate "Obbedienza cieca, pronta e assoluta", dove sbeffeggiava i militanti comunisti che lui definiva trinariciuti (la terza narice serviva a eliminare del tutto il cervello), i quali prendevano alla lettera le direttive che arrivavano dall'alto, nonostante i chiari errori di stampa. (Contrordine compagni! La frase pubblicata sull'Unità: 'Bisogna fare opera di rieducazione dei compagni insetti', contiene un errore di stampa e pertanto va letta: 'Bisogna fare opera di rieducazione dei compagni inetti'.).

Nelle elezioni del 1948 Guareschi prese parte attiva contro i comunisti che insieme ai socialisti si erano alleati nel Fronte popolare. Molti slogan, come "Nella cabina Dio ti vede, Stalin no", uscirono dalla sua mente fervida. Anche dopo la vittoria della DC e dei suoi alleati, Guareschi non abbassò certo la sua penna: anzi criticò anche la Democrazia Cristiana, che a suo parere non seguiva i principi cui si era ispirata.

Guai giudiziari

Guareschi non si poteva certo definire una persona conciliante. Nel 1950 fu condannato con la condizionale a otto mesi di carcere nel processo per diffamazione all'allora presidente della Repubblica Luigi Einaudi, che era da lui stato accusato di interesse privato nel promuovere i vini delle sue tenute.

Nel 1954 Guareschi venne nuovamente accusato di diffamazione per avere pubblicato sul Candido due lettere di Alcide De Gasperi (poi Primo Ministro nel dopoguerra) risalenti al 1944, nelle quali de Gasperi avrebbe chiesto agli Alleati anglo-americani di bombardare Roma allo scopo di demoralizzare i collaboratori dei tedeschi. Le lettere in questione sono state ritenute dei falsi in un successivo processo giudiziario; ad ogni modo il processo riguardava appunto la diffamazione e Guareschi fu condannato a dodici mesi di carcere in primo grado.


Essendosi rifiutato di ricorrere in appello contro quella che lui riteneva un'ingiustizia, venne recluso nel carcere di Parma, dove rimase per 409 giorni, più altri sei mesi di libertà vigilata ottenuta per buona condotta. Sempre per coerenza, rifiutò sempre di chiedere la grazia.

Nel 1956 la sua salute si era deteriorata ed egli iniziò a trascorrere lunghi periodi in Svizzera per motivi di salute. Nel 1957 si ritirò da redattore del Candido rimanendo tuttavia un contributore della rivista fino al 1961. Continuò a collaborare a vari periodici con disegni e racconti. Nel 1968 morì per un attacco di cuore.

Da wikipedia

Giovanni Guareschi I Libri Biografia Recensione Le foto

Ti piace la scrittura creativa, la poesia e parlare di letteratura? Perche' non vieni sul forum di zam per incontrare nuovi amici con la tua passione!

Hai un sito che parla di Giovanni Guareschi?
Inserisci il link su zam.it

 
Ultimi libri pubblicati di
Giovanni Guareschi
Chi sogna nuovi gerani? Autobiografia
Chi sogna nuovi gerani? Autobiografia
L'Italia sulla graticola. Scritti e disegni per «il Borghese» 1963-1964
L'Italia sulla graticola. Scritti e disegni per «il Borghese» 1963-1964
La calda estate del pestifero
La calda estate del pestifero
Piccolo mondo borghese
Piccolo mondo borghese
Don Camillo della Bassa
Don Camillo della Bassa
Lo zibaldino
Lo zibaldino
Il grande diario: Le opere di Giovannino Guareschi #23
Il grande diario: Le opere di Giovannino Guareschi #23
Osservazioni di uno qualunque: Le opere di Giovannino Guareschi #14
Osservazioni di uno qualunque: Le opere di Giovannino Guareschi #14
Il grande diario. Giovannino cronista del Lager (1943-1945)
Il grande diario. Giovannino cronista del Lager (1943-1945)
La scoperta di Milano
La scoperta di Milano
Il marito in collegio
Il marito in collegio
Ritorno alla base
Ritorno alla base
La favola di Natale
La favola di Natale
Don Camillo e il suo gregge
Don Camillo e il suo gregge
Il compagno don Camillo
Il compagno don Camillo
Per chi votare
Per chi votare
Don Camillo. Mondo piccolo
Don Camillo. Mondo piccolo
Diario clandestino (1943-1945)
Diario clandestino (1943-1945)
Don Camillo e il suo gregge
Don Camillo e il suo gregge
La favola di Natale
La favola di Natale
Tutto don Camillo
Tutto don Camillo
Don Camillo
Don Camillo
Giovannino nei Lager
Giovannino nei Lager
Italia provvisoria
Italia provvisoria

 Ora puoi inserire le news di zam.it sul tuo sito.
Pubblica le news

ULTIME NEWS
Premio LaAV Infanzia 2020
[26-06-2020]
La Buca vince il PREMIO ANDERSEN!
[22-06-2020]
Re_setting alla Shazar Galery di Napoli
[10-06-2020]
Corso online di organizzazione teatrale
[27-05-2020]
Ulisse
[20-05-2020]
X° edizione del concorso poetico Versi in volo
[11-05-2020]
Ti piace scrivere, vieni sul forum di Zam.
[19-04-2020]
I Nuovi mestieri ai tempi del Coronavirus
[18-04-2020]
Leggi le altre News


Autori e film 05/08/2020

Nessun Risultato

Tutti gli autori dei film della settimana