Recensioni libri

Irving Lavin

Irving Lavin biografia

Recensione

Foto

Libri


Autori
A B C D E F G
H I J K L M N
O P Q R S T U
V W X Y Z

Scrittori presenti: 20347

Menu

Recensioni libri
News
Autori del giorno
Top20
Le vostre Recensioni
Newsletters
Percorsi Narrativi
I nostri feed RSS
I premi Nobel per la letteratura
Albo d'oro Premio Strega
Albo d'oro Premio Campiello

Biografia Irving Lavin
Irving Lavin
Modifica bioCronologia

Irving Lavin, nato nel 1927 a St. Louis (U.S.A), è oggi professore emerito all’Institute for Advanced Study all’Università di Princeton dove ha insegnato per molti anni Storia dell’arte, formando più di una generazione di studiosi. Allievo di Ernest Kitzinger e di Richard Krautheimer, ha iniziato i suoi studi alla Washington University di St. Louis, per proseguirli all’Università di Harvard dove ha conseguito il Ph.D nel 1955. Gli iniziali interessi rivolti a un innovativo studio iconologico dell’architettura italiana dell’età barocca sono andati col tempo dilatandosi verso un approccio più complessivo dell’arte del XVII secolo. Infatti, rispetto agli studi tradizionali che privilegiavano l’ambito della pittura, Lavin ha preferito condurre indagini analitiche su architettura e scultura, con una solida e originale metodologia che, partendo dall’opera d’arte e dallo studio delle fonti, ha offerto un panorama diramato e complessivo su fondamentali personalità artistiche e manufatti, analizzati sotto il profilo della committenza e della recezione, con particolare attenzione alla storia sociale e religiosa. Nella sua ricca bibliografia, che spazia dalla tarda antichità all’età contemporanea (si veda Past and Present: Essays on Historicism in Art from Donatello to Picasso, 1993), degni di particolare nota sono i saggi su Bernini, un artista che non può essere oggi indagato senza partire dai suoi contributi. Si vedano in particolare: Bernini and the Crossing of St. Peter’s, 1968; Bernini and the unity of visual arts, 1980; Bernini, the Savior, and the “Good Death” in Seventeenth Century Rome , 1998). Tutti gli scritti più importanti di Lavin sono stati tradotti in italiano, come i recenti volumi su Santa Maria del Fiore a Firenze, uno dei documenti emblematici della cultura dell’occidente cristiano, che viene indagato a partire dai progetti di Arnolfo di Cambio, chiarendone il programma architettonico e simbolico (1999) e Caravaggio e La Tour (2000), che offre una nuova luce sul problema del caravaggismo europeo. Lavin ha anche offerto fondamentali apporti alla critica d’arte analizzando il pensiero di Panofsky, Meiss e Kitzinger e discutendo in The crisis of art history (1996) problematiche teoriche di grande attualità.

Irving Lavin I Libri Biografia Recensione Le foto

Ti piace la scrittura creativa, la poesia e parlare di letteratura? Perche' non vieni sul forum di zam per incontrare nuovi amici con la tua passione!

Hai un sito che parla di Irving Lavin?
Inserisci il link su zam.it

 

 Ora puoi inserire le news di zam.it sul tuo sito.
Pubblica le news

ULTIME NEWS
Premio Sulmona di giornalismo
[28-09-2018]
Mangia come scrivi: e la cena diventa spettacolo
[17-09-2018]
settimana dal 17 al 21 settembre 2018 a Fahrenheit
[17-09-2018]
La settimana di Fahrenheit
[11-09-2018]
Portoday 2018 una giornata dedicata alla scrittura a Treviso
[11-09-2018]
La prossima settimana a Fahrenheit da lunedi 3 settembre
[01-09-2018]
Riapre il Cinema Spazio Oberdan di Milano dal 16 agosto. Il Programma
[17-08-2018]
La prossima settimana a Fahrenheit da lunedì 13 agosto
[10-08-2018]
Leggi le altre News


Autori e film 21/04/2019

Nessun Risultato

Tutti gli autori dei film della settimana