Recensioni libri

Joris-Karl Huysmans

Joris-Karl Huysmans biografia

Recensione

Foto

Libri


Autori
A B C D E F G
H I J K L M N
O P Q R S T U
V W X Y Z

Scrittori presenti: 20347

Menu

Recensioni libri
News
Autori del giorno
Top20
Le vostre Recensioni
Newsletters
Percorsi Narrativi
I nostri feed RSS
I premi Nobel per la letteratura
Albo d'oro Premio Strega
Albo d'oro Premio Campiello

Biografia Joris-Karl Huysmans
Joris-Karl Huysmans
Modifica bioCronologia

Joris-Karl Huysmans, scrittore di origini olandesi (cambiò il nome francese di Charles M. George con quello olandese di Joris-Karl), nacque il 5 febbraio 1848 a Parigi, unico erede di una dinastia di pittori-miniaturisti fiamminghi, e dopo una giovinezza umiliante e misera - la madre rimasta vedova nel 1856 aveva sposato un uomo d’affari e scelto per Joris-Karl il collegio - condusse una vita intima e ritirata, lavorando come amministratore statale presso il Ministero degli Interni sino alla pensione, ritirandosi poi in un convento benedettino e convertendosi infine al Cattolicesimo. Morì per un cancro, dopo lunghe sofferenze, il 12 maggio 1907. Fu il primo presidente dell’Accademia Goncourt, che ogni anno in Francia assegna il più importante premio letterario. Huysmans ebbe un primo periodo naturalista accanto a Emile Zola, durante il quale pubblicò: “Marta, storia di una fanciulla (Marthe, histoire d’une fille)” (1876) che raccontava in modo autobiografico la sua relazione con una «soubrette» e descriveva il mondo abietto della prostituzione; “Le sorelle Vatard (Les soeurs Vatard)” (1879), ambientato invece nel mondo degli operai; e “In coppia (En mènage)” (1881), storia della precoce fine di un matrimonio che obbliga il protagonista a una triste vita da scapolo. Nel 1880 aveva partecipato con un suo racconto alla raccolta collettiva “Le serate di Médan (Le soirèes de Médan)” degli scrittori del “Gruppo Médan” (che facevano capo a Zola, incontrandosi nella sua residenza di campagna a Médan), la quale costituì il vero e proprio manifesto del Naturalismo. Huysmans ebbe poi un’evoluzione estetizzante e si avvicinò a Charles Baudelaire e al Simbolismo, come risulta evidente dalle opere successive: “Alla deriva (A vau-l’eau)” (1882), in cui ritorna la tragicomica vita dello scapolo Folantin tra pensioni e trattorie, e “A ritroso (A’ rebours)” (1884) che Carlo Bo definì «il manuale del perfetto decadente», in cui il protagonista Jean Des Esseintes, un neurotico aristocratico stanco della vita e sdegnato dal doloroso spettacolo della miseria spirituale e della mediocrità umana, si ritira in un morboso ambiente fittizio (fatto di profumi preziosi, piante rarefatte e ricerca estenuante ed estenuata di una bellezza artificiosa e manipolata) e si astrae dalla realtà, perdendo il contatto col mondo e finendo infine travolto dalla psicosi. Nello stesso periodo, Huysmans e altri letterati (tra i quali de Maupassant, Flaubert e de Goncourt) proclamarono col “manifesto dei cinque” la fine del Naturalismo e l’inizio della corrente artistico-letteraria del Decadentismo (a lui guardò Gabriele D’Annunzio per la scrittura del suo romanzo “Il piacere”). Negli anni successivi, lo scrittore fu preda di una profonda crisi mistica che lo avvicinò al mondo del Cattolicesimo (la sua religiosità era però intrisa di occultismo esoterico e di satanismo) e gli ispirò una serie di romanzi in cui il protagonista autobiografico è Durtal, che vive una conversione e sceglie il monastero: “Laggiù (Là-bas)” (1981), “In cammino (En route)” (1895), “La cattedrale (La cathédrale)” (1898) e “L’oblato (L’oblat)” (1903). Fu anche un moderno critico d’arte e tra i primi ad appoggiare la pittura impressionista; scrisse “L’arte moderna (L’art moderne)” (1883) e “Qualcuno (Certains)” (1889), una raccolta di biografie di artisti contemporanei. Uomo in crisi e alla ricerca di un’impossibile felicità, Huysmans fu un pessimista a cavallo tra il solido realismo dell’Ottocento e le moderne inquietudini del Novecento. A cura di Silvia Iannello

Joris-Karl Huysmans I Libri Biografia Recensione Le foto

Ti piace la scrittura creativa, la poesia e parlare di letteratura? Perche' non vieni sul forum di zam per incontrare nuovi amici con la tua passione!

Hai un sito che parla di Joris-Karl Huysmans?
Inserisci il link su zam.it

 
Ultimi libri pubblicati di
Joris-Karl Huysmans
L'abisso
L'abisso
A ritroso
A ritroso
Gegen den Strich: (À rebours)
Gegen den Strich: (À rebours)
Soltanto qualcuno
Soltanto qualcuno
Zaino in spalla
Zaino in spalla
Soltanto qualcuno
Soltanto qualcuno
L'ossessione e altre prose
L'ossessione e altre prose
Nella corrente
Nella corrente
L'abisso
L'abisso

 Ora puoi inserire le news di zam.it sul tuo sito.
Pubblica le news

ULTIME NEWS
Premio Sulmona di giornalismo
[28-09-2018]
Mangia come scrivi: e la cena diventa spettacolo
[17-09-2018]
settimana dal 17 al 21 settembre 2018 a Fahrenheit
[17-09-2018]
La settimana di Fahrenheit
[11-09-2018]
Portoday 2018 una giornata dedicata alla scrittura a Treviso
[11-09-2018]
La prossima settimana a Fahrenheit da lunedi 3 settembre
[01-09-2018]
Riapre il Cinema Spazio Oberdan di Milano dal 16 agosto. Il Programma
[17-08-2018]
La prossima settimana a Fahrenheit da lunedì 13 agosto
[10-08-2018]
Leggi le altre News


Autori e film 15/12/2018

Nessun Risultato

Tutti gli autori dei film della settimana