Recensioni libri

Jules Lachelier

Jules Lachelier biografia

Recensione

Foto

Libri


Autori
A B C D E F G
H I J K L M N
O P Q R S T U
V W X Y Z

Scrittori presenti: 20347

Menu

Recensioni libri
News
Autori del giorno
Top20
Le vostre Recensioni
Newsletters
Percorsi Narrativi
I nostri feed RSS
I premi Nobel per la letteratura
Albo d'oro Premio Strega
Albo d'oro Premio Campiello

Biografia Jules Lachelier
Jules Lachelier
Modifica bioCronologia

Jules Lachelier (1834-1918), discepolo di Ravaisson, ne accoglie i temi fondamentali, cercando di armonizzarli coi presupposti del kantismo. Noi conosciamo le apparenze, i fenomeni connessi secondo un ordine meccanico; ma la realtà, in sé, è strutturata secondo un ordine finalistico; sicché la realtà non è dominata dalla legge della necessità, ma è caratterizzata dalla "contingenza"; in essa ogni ente, mirando al raggiungimento di un fine, ha un'essenza spirituale, ed è dotato di libertà. È lo Spirito, dunque, che si oggettiva nel reale e ritorna in se stesso come coscienza umana; ma questo Spirito è Dio stesso; Dio stesso perciò si fa mondo e ritrova se stesso nella coscienza umana. Il punto critico di questo discorso di Lachelier sta nella contrapposizione del mondo apparente a quello reale; il primo "necessario", il secondo "contingente", il primo "meccanico", il te secondo "finalisticamente organizzato". Ma Lachelier si sforza di mostrare che lo stesso mondo "fenomenico" rimanda ad un ordinamento reale finalistico. Il pensiero, egli dice, richiede che i fenomeni siano organizzati in unità, la quale è possibile solo se si ammette che ogni parte della realtà tende ad un fine comune; per cui bisogna ammettere che nella realtà il tutto precede e condiziona l'esistenza e il movimento delle parti; il che significa che le parti del reale esistono e si muovono in funzione del tutto, dell'armonia del tutto. L'uomo, la cui essenza è lo spirito libero, non gode, tuttavia, di libertà e spiritualità assolute nella sua condizione mondana; ma nulla esclude che possa goderne in un'altra condizione, cioè in un altro mondo, diverso. Questa, certo, non è verità filosofica, ma nondimeno è un'esigenza dello spirito; esigenza fondata sul fatto che l'uomo tende continuamente a "spingere sempre più lontano le vedute della mente" e ad "elevare sempre più i motivi della condotta". Tale esigenza perciò legittima il valore della fede.

Jules Lachelier I Libri Biografia Recensione Le foto

Ti piace la scrittura creativa, la poesia e parlare di letteratura? Perche' non vieni sul forum di zam per incontrare nuovi amici con la tua passione!

Hai un sito che parla di Jules Lachelier?
Inserisci il link su zam.it

 

 Ora puoi inserire le news di zam.it sul tuo sito.
Pubblica le news

ULTIME NEWS
Premio Sulmona di giornalismo
[28-09-2018]
Mangia come scrivi: e la cena diventa spettacolo
[17-09-2018]
settimana dal 17 al 21 settembre 2018 a Fahrenheit
[17-09-2018]
La settimana di Fahrenheit
[11-09-2018]
Portoday 2018 una giornata dedicata alla scrittura a Treviso
[11-09-2018]
La prossima settimana a Fahrenheit da lunedi 3 settembre
[01-09-2018]
Riapre il Cinema Spazio Oberdan di Milano dal 16 agosto. Il Programma
[17-08-2018]
La prossima settimana a Fahrenheit da lunedì 13 agosto
[10-08-2018]
Leggi le altre News


Autori e film 20/06/2019

Nessun Risultato

Tutti gli autori dei film della settimana