Recensioni libri

Vladimir Nabokov

Vladimir Nabokov biografia

Recensione

Foto

Libri


Autori
A B C D E F G
H I J K L M N
O P Q R S T U
V W X Y Z

Scrittori presenti: 20347

Menu

Recensioni libri
News
Autori del giorno
Top20
Le vostre Recensioni
Newsletters
Percorsi Narrativi
I nostri feed RSS
I premi Nobel per la letteratura
Albo d'oro Premio Strega
Albo d'oro Premio Campiello

Biografia Vladimir Nabokov
Vladimir Nabokov
Modifica bioCronologia

Nabokov è uno dei grandi scrittori del Novecento, dalla vita eccentrica ed avventurosa quanto basta per raccogliere scandalo e successi non solo postumi. Nato nella Pietroburgo di fine Ottocento (1899), in una via di marmi elegante a due passi dal Palazzo d'Inverno, rampollo di una famiglia aristocratica, fuggì dalla Russia in seguito alla Rivoluzione, e dopo un passaggio europeo, nel 1940 sbarca negli Stati Uniti. Nabokov è già uno scrittore, un professore universitario millantato seduttore, un critico e un entomologo, un appassionato di scacchi, ma la fama arriverà solo con Lolita, scritto in inglese. Come altri grandi scrittori non madrelingua si impadronisce con veemenza e passione della lingua d'adozione, smentendo tanti luoghi comuni (che dire di Conrad, o Cioran, e, tra i russi, Brodskij?) senza peraltro perdere il russo elegante e immaginifico che aveva caratterizzato i suoi esordi letterari (leggete Il Dono, Dar' in russo, e avrete una prova di questa prosa postdecadente e suggestiva che descrive così bene l'ambiente emigré della Berlino degli anni Venti, altro centro di raccolta per russi più o meno esuli).

Fu la moglie Vera a volere fortemente che Lolita fosse pubblicato, controbattendo le stesse ritrosie del marito. Dal 1953 cominciò a presentare il manoscritto, respinto e bollato come pornografico. Fu accettato alla fine da un editore parigino ma la vera fama arrivò con la recensione di Graham Greene sul Sunday Times. Così Lolita divenne il romanzo cult, nel bene e nel male, di quegli anni '50 così puritani (di sicuro i processi che investirono il libro, un po' come per Lawrence ed altri, contribuirono alla sua acclamazione), e il suo autore fu consacrato dal film di Kubrick del 1962 - al quale contribuì come sceneggiatore - con quegli ammiccanti occhiali a cuore della locandina che suscitano brividi e pruderie.
Nel 1959 Nabokov torna in Europa e si stabilisce in Svizzera, cercando rifugio ad una fama divenuta eccessiva. Si spenge a Montreux nel 1977.

Vladimir Nabokov I Libri Biografia Recensione Le foto

Ti piace la scrittura creativa, la poesia e parlare di letteratura? Perche' non vieni sul forum di zam per incontrare nuovi amici con la tua passione!

Hai un sito che parla di Vladimir Nabokov?
Inserisci il link su zam.it

 
Ultimi libri pubblicati di
Vladimir Nabokov
Lezioni di letteratura
Lezioni di letteratura
Ada o Ardore
Ada o Ardore
La gloria
La gloria

Una bellezza russa e altri racconti (Biblioteca Adelphi)
Una bellezza russa e altri racconti (Biblioteca Adelphi)
Romanzi: 1 (La nave Argo)
Romanzi: 1 (La nave Argo)

 Ora puoi inserire le news di zam.it sul tuo sito.
Pubblica le news

ULTIME NEWS
Mangia come scrivi: e la cena diventa spettacolo
[17-09-2018]
settimana dal 17 al 21 settembre 2018 a Fahrenheit
[17-09-2018]
La settimana di Fahrenheit
[11-09-2018]
Portoday 2018 una giornata dedicata alla scrittura a Treviso
[11-09-2018]
La prossima settimana a Fahrenheit da lunedi 3 settembre
[01-09-2018]
Riapre il Cinema Spazio Oberdan di Milano dal 16 agosto. Il Programma
[17-08-2018]
La prossima settimana a Fahrenheit da lunedì 13 agosto
[10-08-2018]
La prossima settimana a Fahrenheit
[04-08-2018]
Leggi le altre News


Autori e film 23/09/2018

Nessun Risultato

Tutti gli autori dei film della settimana