Recensioni libri

Patrick White

Patrick White biografia

Recensione

Foto

Libri


Autori
A B C D E F G
H I J K L M N
O P Q R S T U
V W X Y Z

Scrittori presenti: 20347

Menu

Recensioni libri
News
Autori del giorno
Top20
Le vostre Recensioni
Newsletters
Percorsi Narrativi
I nostri feed RSS
I premi Nobel per la letteratura
Albo d'oro Premio Strega
Albo d'oro Premio Campiello

Biografia Patrick White
Patrick White
Modifica bioCronologia

Nato a Knightsbridge,London nel 1912, figlio di proprietari terrieri australiani, visse a lungo in Inghilterra dove ha compiuto gli studi universitari.

E' poi tornato in Australia. Nel 1973 ha avuto il nobel. Esordì con il romanzo Valle felice (Happy valley, 1939) storia di un cow-boy australiano. Una importante svolta nella sua attività letteraria è segnata da La storia della zia (The aunt's sto ry, 1948) in cui la frammentazione della struttura narrativa cor risponde alla incapacità del protagonista di conciliare illusione e realtà. Nei romanzi successivi al ritorno in patria è esplicito il tentativo di «popolare il grande vuoto australiano» creando una nuova mitologia della ricerca del senso dell'esistenza. Apparten gono a questo periodo L'albero dell'uomo (The tree of man, 1955), Voss (1957) che narra di un esploratore tedesco che percorre il continente australiano guidato dagli aborigeni. Il viaggio è me tafora di un itinerario di purificazione. Una nuova fase della produzione di White è segnata dall'invenzione dell'immaginario sobborgo di Sydney, Sarsaparilla, dove è ambientato Passeggeri nel carro (Riders in the charriot, 1961) storia di guerra e di persecuzione razziale. E che ricompare nei lavori teatrali dello stesso periodo: La stagione a Sarsaparilla (The season at Sarsaparilla, 1962). White è poi tornato ai romanzi di vigorosa e complessa concezione con Il mandala solido (The solid Mandala, 1966) intricata vicenda di due gemelli. E soprattutto con Il vivisezionatore (The vivisector, 1970) storia di un artista e riflessione sulla natura dell'arte. Cui seguì L'occhio dell'uragano (The eye of the storm, 1973). Più piano e accessibile è Una frangia di foglie (A fringe of leaves, 1976) storia di una donna bianca che va a vivere tra gli aborigeni munita solo di una frangia di foglie. Nel 1978 ha pubblicato la sua autobiografia, Ombre sullo specchio : un autoritratto (Flaws in the glass: a self-portrait, 1981).


Patrick White è morto il 30 settembre 1990 a Sydney dopo una lunga malattia.

Patrick White I Libri Biografia Recensione Le foto

Ti piace la scrittura creativa, la poesia e parlare di letteratura? Perche' non vieni sul forum di zam per incontrare nuovi amici con la tua passione!

Hai un sito che parla di Patrick White?
Inserisci il link su zam.it

 
Ultimi libri pubblicati di
Patrick White
L'esploratore
L'esploratore
The Psychology of Social Reconstruction (Classic Reprint)
The Psychology of Social Reconstruction (Classic Reprint)
L'esploratore. Nobel 1973 (Scrittori del mondo. I Nobel)
L'esploratore. Nobel 1973 (Scrittori del mondo. I Nobel)

 Ora puoi inserire le news di zam.it sul tuo sito.
Pubblica le news

ULTIME NEWS
Premio Sulmona di giornalismo
[28-09-2018]
Mangia come scrivi: e la cena diventa spettacolo
[17-09-2018]
settimana dal 17 al 21 settembre 2018 a Fahrenheit
[17-09-2018]
La settimana di Fahrenheit
[11-09-2018]
Portoday 2018 una giornata dedicata alla scrittura a Treviso
[11-09-2018]
La prossima settimana a Fahrenheit da lunedi 3 settembre
[01-09-2018]
Riapre il Cinema Spazio Oberdan di Milano dal 16 agosto. Il Programma
[17-08-2018]
La prossima settimana a Fahrenheit da lunedì 13 agosto
[10-08-2018]
Leggi le altre News


Autori e film 23/01/2019

Nessun Risultato

Tutti gli autori dei film della settimana