Recensioni libri

Aleksandr Solzenicyn

Aleksandr Solzenicyn biografia

Recensione

Foto

Libri


Autori
A B C D E F G
H I J K L M N
O P Q R S T U
V W X Y Z

Scrittori presenti: 20346

Menu

Recensioni libri
News
Autori del giorno
Top20
Le vostre Recensioni
Newsletters
Percorsi Narrativi
I nostri feed RSS
I premi Nobel per la letteratura
Albo d'oro Premio Strega
Albo d'oro Premio Campiello

Biografia Aleksandr Solzenicyn
Aleksandr  Solzenicyn
Modifica bioCronologia

Aleksandr Isaevic Solzenicyn è nato a Kislovodsk nel 1918.
Suo padre ha studiato soggetti filologici all'università di Mosca, ma non completò i suoi studi, partì volontario per la guerra nel 1914. Divenne ufficiale di artiglieria sul fronte tedesco, combattè e morì nell'estate dle 1918, sei mesi prima della nascita di Aleksandr.
Passò la sua giovinezza a Rostov sul Don insieme alla madre.
Fin da giovane voleva fare lo scrittore.
Nel 1930 tentò di farsi pubblicare dei manoscritti che nessuno accettò. Desiderava avere un'educazione letteraria, ma a Rostov non era possibile. Non poteva neanche andare a Mosca, in parte perchè la madre sarebbe rimasta sola ed in salute precaria, ed in parte perchè le loro condizioni economiche erano modeste.
Ad ogni modo iniziò a studiare matematica all'università di Rostov, dove mostrò di avere una considerevole attitudine alla matematica.
Combattè nella seconda guerra mondiale raggiungendo il grado di capitano d'artiglieria. Nel 1945, per una allusione a Stalin contenuta in una sua lettera fu arrestato e condannato a otto anni di lager. Allo scadere della pena fu recluso per altri tre anni. Rilasciato nel 1956, fu riabilitato e autorizzato a stabilirsi a Rjazan', dove insegnò matematica e cominciò a scrivere. Leader carismatico del dissenso intellettuale sovietico, Solzenicyn si distinse presto dalle posizioni di semplice denuncia delle illegalità staliniane per giungere a una aperta contrapposizione ideologica al regime sovietico con accenti che ricordano il panslavismo del XIX secolo. Nel 1970 la polemica connessa all'assegnazione del nobel
"for the ethical force with which he has pursued the indispensable traditions of Russian literature".
"Per la forza etica con la quale ha seguito le tradizioni indispensabili della letteratura russa."
Emarginato in patria, oggetto di mitizzazione messianica presso gli oppositori di regime, caso politico usato propagandisticamente in occidente. Fu espulso dall'URSS nel 1974. Si stabilì prima a Zurigo, poi in USA, continuando la sua opera di violenta requisitoria contro i metodi staliniani e i segni di involuzione censoria dell'URSS. Nel 1993 è tornato nella Russia post-urss.

Aleksandr Solzenicyn I Libri Biografia Recensione Le foto

Ti piace la scrittura creativa, la poesia e parlare di letteratura? Perche' non vieni sul forum di zam per incontrare nuovi amici con la tua passione!

Hai un sito che parla di Aleksandr Solzenicyn?
Inserisci il link su zam.it

 
Ultimi libri pubblicati di
Aleksandr Solzenicyn
Nel primo cerchio: 9788862433860 (Sírin)
Nel primo cerchio: 9788862433860 (Sírin)
Ritorno in russia
Ritorno in russia
Il primo cerchio
Il primo cerchio
Una giornata di Ivan Denisovic-La casa di Matrjona-Alla stazione
Una giornata di Ivan Denisovic-La casa di Matrjona-Alla stazione
Arcipelago Gulag
Arcipelago Gulag

 Ora puoi inserire le news di zam.it sul tuo sito.
Pubblica le news

ULTIME NEWS
Premio Sulmona di giornalismo
[28-09-2018]
Mangia come scrivi: e la cena diventa spettacolo
[17-09-2018]
settimana dal 17 al 21 settembre 2018 a Fahrenheit
[17-09-2018]
La settimana di Fahrenheit
[11-09-2018]
Portoday 2018 una giornata dedicata alla scrittura a Treviso
[11-09-2018]
La prossima settimana a Fahrenheit da lunedi 3 settembre
[01-09-2018]
Riapre il Cinema Spazio Oberdan di Milano dal 16 agosto. Il Programma
[17-08-2018]
La prossima settimana a Fahrenheit da lunedì 13 agosto
[10-08-2018]
Leggi le altre News


Autori e film 17/10/2019

Nessun Risultato

Tutti gli autori dei film della settimana