Recensioni libri

News della settimana
21 Settembre
26 Giugno
22 Giugno
10 Giugno
27 Maggio
20 Maggio
11 Maggio

Archivio News
Settembre 2020
Giugno 2020
Maggio 2020
Aprile 2020
Marzo 2020
Febbraio 2020
Settembre 2018
Agosto 2018
Luglio 2018
Giugno 2018
Maggio 2018
Aprile 2018
Marzo 2018
Febbraio 2018
Gennaio 2018
Luglio 2016
Luglio 2014
Maggio 2014
Aprile 2014
Marzo 2014
Febbraio 2014
Luglio 2013
Maggio 2013
Marzo 2013
Febbraio 2013
Novembre 2012
Luglio 2012
Giugno 2012
Maggio 2012
Aprile 2012
Marzo 2012
Febbraio 2012
Gennaio 2012
Dicembre 2011
Novembre 2011
Ottobre 2011
Settembre 2011
Agosto 2011
Luglio 2011
Giugno 2011
Maggio 2011
Aprile 2011
Marzo 2011
Febbraio 2011
Gennaio 2011
Dicembre 2010
Novembre 2010
Ottobre 2010
Settembre 2010
Luglio 2010
Giugno 2010
Maggio 2010
Aprile 2010
Marzo 2010
Febbraio 2010
Gennaio 2010
Dicembre 2009
Novembre 2009
Ottobre 2009
Settembre 2009
Luglio 2009
Giugno 2009
Maggio 2009
Aprile 2009
Marzo 2009
Febbraio 2009
Gennaio 2009
Dicembre 2008
Novembre 2008
Ottobre 2008
Settembre 2008
Agosto 2008
Luglio 2008
Giugno 2008
Maggio 2008
Aprile 2008
Marzo 2008
Febbraio 2008
Gennaio 2008
Dicembre 2007
Novembre 2007
Ottobre 2007
Settembre 2007
Agosto 2007
Luglio 2007
Giugno 2007
Maggio 2007
Aprile 2007
Marzo 2007
Febbraio 2007
Gennaio 2007
Dicembre 2006
Novembre 2006
Ottobre 2006
Settembre 2006
Agosto 2006
Luglio 2006
Giugno 2006
Maggio 2006
Aprile 2006
Marzo 2006
Febbraio 2006
Gennaio 2006
Dicembre 2005
Novembre 2005
Ottobre 2005
Settembre 2005
Agosto 2005
Luglio 2005

Settembre 2020
L M M G V S D
  1 2 3 4 5 6
7 8 9 10 11 12 13
14 15 16 17 18 19 20
21 22 23 24 25 26 27
28 29 30        
             

Autori
A B C D E F G
H I J K L M N
O P Q R S T U
V W X Y Z

Menu

Recensioni libri
News
Autori del giorno
Top20
Le vostre Recensioni
Newsletters
Percorsi Narrativi
I nostri feed RSS
I premi Nobel per la letteratura
Albo d'oro Premio Strega
Albo d'oro Premio Campiello

Zam news

 Ora puoi inserire le news di zam.it sul tuo sito.
Pubblica le news

Tutto il nero dell'Italia [08-06-2007]


E' la terra, la propria territorialità a costituire il fil rouge di Tutto il nero dell'Italia, dove il noir affonda e si intreccia nell'humus delle proprie origini, dove i racconti scorrono, si uccide e muore sullo sfondo di città vive e pulsanti e dove l'uomo si mostra legato, inevitabilmente, alle proprie radici; non sono sfondi casuali o scenari di maniera, ma pezzi di vita, brandelli di ogni protagonista che ne caratterizzano l'essere, ne completano il senso, ne svelano l'appartenenza e quindi l'identità.

Gli editori di Noubs, casa editrice abruzzese, hanno chiesto a Mauro Smocovich di Thriller Magazine di curare una collana di noir in cui gli scrittori stilassero racconti di genere usando come sfondo ben riconoscibile un luogo, un paesaggio, uno scorcio della loro Regione.

Mauro ha affidato il primo libro "Tutto il nero dell'Italia", alla cura di un giovane talento, Chiara Bertazzoni, e a Danilo Arona il secondo, "Tutto il nero del Piemonte". Il terzo l'ha lui stesso curato insieme con Angelo Marenzana, "Colpi di testa".



Ogni anno saranno pubblicate antologie regionali e nazionali fino a stendere una mappa ben precisa del panorama del disagio attuale del nostro paese.

Sarebbe sciocco sostenere che solo i racconti noir o gialli hanno la prerogativa di essere sociali. Lo è anche la letteratura che non usa gli schemi dell'investigazione, ma è indubbio che il "genere" fornisce oggi in modo più rapido e immediato, una chiave di lettura del reale.

L'Italia delle diversità, l'Italia delle regioni e dei tanti campanili emerge prepotente anche da questa antologia, con tutte le sue peculiarità e differenze irredente all'omologazione televisiva e del mondo delle merci.

In ognuno degli scritti di questa antologia aleggia una gravità verso un vuoto inquietante, verso qualcosa che manca, dentro e fuori dei protagonisti. E tale assenza spinge questi ultimi verso l'azzardo di un'autoaffermazione che presuppone l'annullamento dell'altro come ostacolo, o verso una cupa dissolvenza di sé. In tutt'e due i casi, emerge con prepotenza la banalità del male come una forza insistente che ci accompagna e scaturisce improvvisamente alla maniera di un'uscita di sicurezza dai garbugli della vita o dalle ossessioni psicotiche del vivere odierno.

Autore: AA.VV.
Titolo: Tutto il nero dell'Italia
Editore: Noubs
Curatore: Chiara Bertazzoni
Collana: Le Api
Genere: Noir
Pagine: 180
Prezzo: 13 euro
ISBN 88-87468-53-2
Pubblico: adulti


Autori:

VAL D'AOSTA
FABIO MAZZONI
Fabio Mazzoni, nato 33 anni fa, vive ad Aosta. Di giorno è bibliotecario all'università, di notte viviseziona i suoi autori preferiti e, nei giorni fertili, qualche volta scrive. Sostiene che i suoi padri letterari siano stati Tondelli, Celati e Boll, seguiti da Franzen, McEwan, Carver, Palahniuk e un'infinità di altri genitori putativi che non trovano spazio in questa
breve nota. Ha pubblicato i racconti Un lungo tappeto di neve (selezionato alla prima edizione del concorso letterario della Biblioteca di Donnas (AO)
e inserito nell'antologia Incontri in biblioteca, edizioni Stylos, 2004),
Quaranta chilometri (nell'antologia Patate e champagne, edizioni Vida, 2004), Se ne è andata (in Nera Baltea, edizioni Vida, 2005). Da qualche tempo collabora con se stesso sul blog che porta il suo nome: www.fabiomazzoni.blogspot.com

PIEMONTE
J.P. ROSSANO
J.P. Rossano (11-03-1968), è lo pseudonimo di un anonimo torinese,ex schermidore, scrittore di noir, che ha esordito con la pubblicazione del thriller L'Ultima Stoccata, edito dalle edizioni "Il Molo" nel 2006 e presentato nel medesimo anno al Salone del Libro di Torino. Collabora con la rivista di scherma Passione toccata per la quale è stato uno degli inviati
ai mondiali di scherma 2006.
www.jprossano.com

LOMBARDIA
MATTEO FRACCARO
MaFrak (Saronno, 14/08/1988), pseudonimo di Matteo Fraccaro, vive in un paese in provincia di Milano e studia presso il liceo scientifico Falcone Borsellino di Arese. Legge sin da bambino libri di ogni natura e sviluppa un amore smodato per le letterature, soprattutto quella inglese. Dipinge,
disegna, recita in due compagnie teatrali amatoriali e adora viaggiare.
Attualmente ha scritto Cronache dalla City , raccolta di racconti noir, ancora inedito. Alcune sue poesie sono state pubblicate nelle raccolte Calendimaggio 2004 e Calendimaggio 2005.

TRENTINO ALTO ADIGE
RENZO SAFFI
Renzo Saffi (8/6/ 1978) nasce sotto il segno dei gemelli, ascendente scorpione. Vive a Riva del Garda. Si è laureato al Dams di Bologna, con una tesi sui costumi di scena del regista Erich Von Stroheim. Ama viaggiare e andare al cinema. Ha pubblicato il racconto Dolce come il miele (Edizioni Osiride 2006 ) sull'antologia del concorso Criminalcivico, del quale è stato finalista. Ama scrivere sperimentandosi senza distinzioni di sorta nel campo della letteratura di genere e non. Collabora sul sito www.ivedovineri.it nel quale si possono trovare anche i suoi racconti Un'altra possibilità e Sogno di un Killer.

FRIULI VENEZIA GIULIA
ELENA VESNAVER
Sono nata a Trieste, città bella, bastarda, complessa, difficile e adorata, il 21 febbraio 1964. Lo scrivere ha fatto sempre parte della mia vita professionale, infatti ho iniziato scrivendo testi originali e adattamenti per la mia compagnia teatrale, visto che sarei un'attrice e certe volte penso che solo io sono stata capace di impegnarmi in due mestieri tanto folli. Il passaggio alla parola scritta che non ha bisogno di un palcoscenico per vivere, è stato naturale e adesso, quando mi chiedono cosa
faccio nella vita, ho un dubbio: sono un'attrice che anche scrive, o una scrittrice che anche recita? Sono particolarmente convincente, mi è stato detto, nell'eros e thanatos, love & hate, amore e morte, insomma, riesco nel noir, sono sensibile al punto di vista del colpevole, dell'assassino, del dannato, colpa della mia inquietudine, immagino, ma quando nasci e vivi in
una terra di frontiera, che altro puoi essere? Delle mie pubblicazioni mi piace ricordare due libri per ragazzi editi dalla Edicolors: Le storie di Pozzo e Elide dov'è? Il mistero della bidella scomparsa (un giallo under
12); mi ha dato grandi soddisfazioni il terzo posto a Profondo Giallo 2005 con La faccia nera della luna, che ho poco dopo pubblicato con la Magnetica
Edizioni; nel novembre 2006, la casa editrice Cut-up, ha pubblicato nell'antologia Lost Highway Motel il racconto Flor, mio personale, devastante e amatissimo viaggio all'inferno e sempre in novembre è uscita la mia raccolta di racconti per ragazzi Strane storie d'amore per la casa editrice Castalia. E poi racconti, tanti, sparsi in tante antologie. Per il futuro, spero di veder presto pubblicata Sixta pixta rixa xista, una storia
di stregoneria nella Cormòns del 1600.

VENETO
MATTEO SCANDOLIN
Sono nato a Venezia il 6 giugno del 1982. Vivo a Mestre e mi muovo spesso tra la laguna, Trento (dove studia la mia dolcissima Virginia) e Gubbio.
Membro della Carboneria letteraria, curo le pagine culturali di Regioni (supplemento di www.pressitalia.net). Sono tra i fondatori e l'attuale responsabile di Inutile. Opuscolo letterario.

LIGURIA
M.MERISI
M/Merisi non è più solo uno pseudonimo, è ormai un'l'identità reale e concreta con la quale Alessandro Zannoni - Sarzana (SP) classe 1963 - transfugo dall'antiquariato, ha dato vita ad uno scrittore autoprodotto, che è anche un consulente editoriale della collana Delitti Inediti della Contatto Edizioni di Lerici, che è anche organizzatore del LericiNoir, incontri estivi con i giallisti italiani, e, ultimamente, ideatore della MerisiFactory, che si occupa di autori autoprodotti. Merisi ha pubblicato quattro romanzi ed è già conosciuto ben oltre i confini della provincia spezzina: Alla luce dei fatti, il suo romanzo d'esordio è del 1999; il secondo romanzo, Nero in dissolvenza (2000), è stato ripubblicato nel 2004 dalla Contatto Edizioni; Lo stretto necessario (2002), terzo romanzo, ha segnato il ritorno dell'antiquario Bernardo Strozzi, lo stesso protagonista
del primo libro. Il suo ultimo romanzo si intitola Imperfetto ed è
ambientato, come del resto tutte le sue storie, a Sarzana e nella provincia spezzina: per Merisi il male che esplode in provincia ha meno alibi rispetto a quello della metropoli, è un male più cosciente e cattivo, meno mediato, che si nasconde nella tranquillità, nelle abitudini consolidate, tra le chiacchiere in piazza o al negozio d'alimentari sottocasa. Ed è un male che
fa più paura.

EMILIA ROMAGNA
MARINELLA LOMBARDI
Marinella Lombardi (Forlì, 1969). Vive a Bologna. Suona il pianoforte, legge libri di varia natura e ama viaggiare. Per la narrativa, ha vinto il Premio Re-Mida (Reggio Emilia, 2004), con il racconto La teoria RSU. Ha scritto la sceneggiatura del cortometraggio Piantastorie, finalista alla rassegna Visioni Ambientali di Officinema Bologna, 2003. Ha pubblicato una
raccolta di poesie dal titolo L'istinto di una goccia in un campo di patate (Il Filo, 2007). Dal 2004 collabora alla redazione della rivista
www.thrillermagazine.it e la sua vita si è piacevolmente tinta di «giallo". Ha firmato un articolo presente nel saggio DizioNoir (Delos Books, 2006).

TOSCANA
SIMONE TOGNERI
Simone Togneri nasce a Barga, in provincia di Lucca, il 30 gennaio del 1975.
Dopo il diploma all'Accademia di Belle Arti di Firenze, nel 1999, si dedica alla pittura e alla musica, tenendo mostre collettive e personali in varie località d'Italia e suonando come batterista e percussionista. Negli ultimi anni la passione per la lettura, thriller e noir in particolare, lo ha portato a cimentarsi anche con la scrittura. Il suo primo romanzo, il thriller Dio del Sagittario, è stato pubblicato nel 2006 dalla casa editrice
L'età dell'Acquario. Attualmente sta lavorando al secondo romanzo, la cui uscita è prevista nel giugno 2007 con il marchio Anteprima, sempre appartenente al gruppo Lindau.

UMBRIA
LORELLA NATALIZI
Lorella Natalizi è nata a Spoleto il 3 Gennaio del 1965. Laureata in Lettere Moderne, indirizzo Discipline dello Spettacolo, attualmente è promotrice culturale presso il Teatro Stabile dell'Umbria e da otto anni coordina un progetto di formazione ed educazione teatrale. Ha pubblicato,
per i tipi del Ventaglio, nel 1987, il libro di poesie Cercami una donna e la raccolta inedita Quaranta poesie è stata segnalata e letta alla rassegna «Poesia in Umbria di Autori Under 35" presso l'Università degli Studi di perugina; alcune liriche della stessa raccolta sono state utilizzate a commento dell'opera Donne a colore di Andrea De Carvalho in occasione della
giornata dedicata alla creatività femminile presso il teatro Torti di
Bevagna. E' stata inoltre segnalata al Premio «S. Vitale" (Bologna 2002) con Il poemetto del Presidente. La silloge poetica La stanza ha vinto, a pari merito, il primo premio «Genius Loci" (Spoleto 2004) per la sezione
Letteratura e poesia. La stanza è stata pubblicata dalla casa editrice Il Filo (Milano 2006). Molti sono stati i testi teatrali rappresentati segnaliamo: «E gira, gira l'elica" teatro Kursaal Stadhalle Bad Waldee Germania (2002) Racconti d'Infanzia( attrice Dorotea Aslanidis) nella rassegna Notti D'Estate Villa Fidelia Spello 2003, Spoleto Eventi 2005, il testo Shoah (attore Daniele Formica musiche dei Klezroym) giornata della
Memoria 2005.

MARCHE
PAOLO AGARAFF
Paolo Agaraff nasce tra il 1966 ed il 1969 ad Ancona ove conduce un'inconsapevole ed oscura esistenza fino al 2001, quando le parti che lo compongono stringono un indissolubile legame in riva alle acque Limacciose del porto peschereccio del capoluogo marchigiano. Da allora, salito sul vascello della casa editrice Pequod, ha pubblicato due romanzi che hanno il profumo delle acque profonde: Le rane di Ko Samui e Il sangue non è acqua.

LAZIO
SILVIA PANTALEO
Silvia Pantaleo, nata a Roma il 19 Luglio 1990. Studentessa al terzo anno di liceo classico, ancora molto indecisa sul da farsi dopo il diploma. Ha imparato a scrivere a sei anni, e da lì non ha più smesso. L'aspirazione più grande è quella di diventare una scrittrice affermata, anche se attualmente le mie capacità si limitano a «piccoli racconti tristi". Al momento allieva di Sabina Marchesi nel corso di Giallo Noir. Nel futuro le piacerebbe
occuparsi anche di recensioni, nel campo letterario e artistico in generale.

ABRUZZO
IGOR DE AMICIS
Igor de Amicis, nasce il 30/07/76. Ex-bancario, ex-barista, ex-buttafuori, attualmente svolge attività legale e scrive di diritto per riviste di settore (Avvocato 24ore), collabora al Festival della letteratura di Teramo



Lib[e]ri e scrive su Thrillermagazine, dove cura la rubrica L'oscura rete.
Suoi racconti sono apparsi su internet e su varie riviste. Collabora con il quotidiano La Città. Il suo racconto L'Ultimo Viaggio è stato pubblicato nell'antologia Quattordici giorni a domani (Demian Edizioni). Ha collaborato
con due saggi al Dizionoir (Delos Book).

MOLISE
MIRCO CANTORO
Mirco Cantoro, nasce il 20 Agosto 1975 a Termoli. Dopo gli studi superiori si trasferisce a Pisa, dove consegue la laurea in Fisica. si occupa di fisica sperimentale delle basse energie. Ha sempre nutrito un rapporto molto
stretto con l'arte in tutte le sue forme, e scrivere è la sua passione. Al suo attivo molti racconti, che spaziano dal visionario al documentario, pubblicati soprattutto sul web. All'attivo al momento non ha pubblicazioni.

CAMPANIA
VALERIO LUCARELLI
Valerio Lucarelli è nato a Napoli il 16 novembre 1969, nei giorni in cui, all'hotel Stella Maris di Chiavari, nascevano le Brigate Rosse. Contribuisce in minima parte a sfamare la sua famiglia lavorando nel mondo delle tecnologie. Dopo aver collaborato con emittenti radiofoniche regionali, ha
preferito rinchiudersi in una stanza e dare libero sfogo alla sue perverse elucubrazioni. Alcuni suoi racconti vagano in rete come bottiglie ùabbandonate nel mare, desiderose di raccontare uno spiraglio di Verità. Ha
esordito nel 2006 con il romanzo Buio Rivoluzione, appassionante giallo che ha anticipato il ritorno delle BR, sua autentica fissazione. Collabora con laFondazione Premio Napoli.


BASILICATA
STEFANO SANTARSIERE
Stefano Santarsiere nasce il 21 luglio 1974, in un paesino in provincia di Potenza, dove ha vissuto fino ai 19 anni. L'amore per la letteratura l'ha portato a scoprire autori come Blackwood, Bierce, M.G. Lewis, soprattutto Machen, unitamente ai capisaldi della letteratura meridionale e lucana coi quali ha scoperto a poco a poco suggestioni e emozioni comuni e condivise
dall'autore, che le inserisce nelle proprio storie. Le storie si sviluppano, infatti per lo più nello scenario misconosciuto della Regione Basilicata.
Nel febbraio 2005 esce il suo primo romanzo L'Arte di Khem (Edizioni Pendragon - BO) incentrato sull'incontro tra un alchimista e un gruppo di ragazzini nell'estate del 1978, e su un mistero intessuto di esoterismo. Ha un blog personale pubblico dove è possibile leggere racconti e interventi critici. Attualmente sta terminando il suo secondo romanzo.

CALABRIA
FERNANDO FAZZARI
Nato nel 1981, collabora con Thriller Magazine dall'anno della sua fondazione. Qualche suo racconto è apprarso sulla rivista Next. E' presente sull'e-book 13 passi nella Zona Oscura (othersider.com) sull'antologia Supernova Express (Ferrara Editore, 2007) e sarà presente su Colpi di testa,
(in uscita per Edizioni Noubs). Ha partecipato al Dizionoir (Delos Books,
2006).

PUGLIA
DOMENICO MORTELLARO
Aleks Kuntz è lo pseudonimo con il quale un giovane esperto di criminologia barese firma racconti horror, thriller e noir. Alcuni dei suoi lavori sono stati premiati in diversi concorsi on-line ed ha ricevuto una segnalazione di merito nella edizione 2004 del Premio Lovecraft. Altri racconti sono apparsi tra le produzioni GhoST e con «Solo un bambino" ha partecipato alla
antologia «Carne Morta" prodotta dalla Ghost Community e curata da Alessio Valsecchi. Collabora saltuariamente per alcuni portali specializzati come Thriller-Magazine e Horror-Magazine e con il suo vero nome ha firmato una
raccolta di biografie di celebri serial killer.

SICILIA
DAVIDE CAMARRONE
Davide Camarrone, 40 anni, è giornalista della Rai a Palermo. Collabora con Panorama, da scrittore. Ha scritto per numerose testate giornalistiche, ed è autore di alcuni saggi, film documentari e testi teatrali (l'ultimo dei
quali, un breve monologo su Paolo Borsellino, è andato in scena nel 2006 e nel 2007). Ha firmato il soggetto e la sceneggiatura di Ce ne ricorderemo di questo pianeta, un docudrama dedicato a Leonardo Sciascia, premiato in numerose rassegne dedicate al cinema documentario. Il suo primo romanzo, Lorenza e il commissario, è stato pubblicato da Sellerio. Il suo secondo
romanzo sarà in libreria nell'autunno prossimo, per un'altra grande casa editrice (ma il suo amore per Sellerio è inestinguibile).

SARDEGNA
GIANNI TETTI
Gianni Tetti è nato a Sassari l'11 aprile 1980. Spera invano di diventare un calciatore, molto presto si accorge che non c'è niente da fare e decide di iscriversi in Lingue dove si laurea nel 2005. Ha studiato sceneggiatura e tecniche di narrazione col maestro messicano Guillermo Arriaga, quello di «Amores Perros". Ha scritto e pubblicato poesie, sceneggiature
cinematografiche e di fumetti, racconti e canzoni. Da due anni è anche autore per la piccola orchestra BarrioSud. Attualmente sta lavorando al suo primo romanzo, collabora in produzioni cinematografiche indipendenti e
scrive di calcio.
Torna alla pagina delle news
 


Top 20

1. Follett
Fu sera e fu mattina
2. Giovanni
Troppo freddo per Settembre
3. Micoli
È stata sfiga a prima vista. P...
4. Carofiglio
Della gentilezza e del coraggi...
5. Rovelli
Helgoland
6. Scurati
M. L'uomo della provvidenza
7. Saramago
Le intermittenze della morte
8. Giusti
Elementi di analisi matematica
9. Perrin
Cambiare l'acqua ai fiori
10. Alverà
Zhero. Il segreto dell'acqua
11. Rapino
Vita, morte e miracoli di Bonf...
12. Giunta
Economia aziendale. Con e-book...
13. Ieranò
Eroi. Le grandi saghe della mi...
14. Meyer
Midnight Sun
15. Hornby
Proprio come te
16. Blanchard
Macroeconomia. Una prospettiva...
17. Sepúlveda
Il vecchio che leggeva romanzi...
18. García Márquez
L' amore ai tempi del colera
19. Ruiz Zafón
Il labirinto degli spiriti
20. Daverio
Il gioco della pittura. Storie...

L'ultima recensione

Rocco Civitarese
Giaguari invisibili

Pietro, Giustino e Davide sono iscritti all'ultimo anno di liceo. Si trovano in quell'attimo unico in cui si deve scegliere il proprio futuro, ma a dettare legge sono i primi amori, lo scoprimento del sesso, il semplice fatto di essere diciottenni. La loro è l'età agitata e straordinaria, senza comp
 Continua ...