Recensioni libri

News della settimana
27 Maggio
20 Maggio
11 Maggio
19 Aprile
18 Aprile
31 Marzo
24 Febbraio

Archivio News
Maggio 2020
Aprile 2020
Marzo 2020
Febbraio 2020
Settembre 2018
Agosto 2018
Luglio 2018
Giugno 2018
Maggio 2018
Aprile 2018
Marzo 2018
Febbraio 2018
Gennaio 2018
Luglio 2016
Luglio 2014
Maggio 2014
Aprile 2014
Marzo 2014
Febbraio 2014
Luglio 2013
Maggio 2013
Marzo 2013
Febbraio 2013
Novembre 2012
Luglio 2012
Giugno 2012
Maggio 2012
Aprile 2012
Marzo 2012
Febbraio 2012
Gennaio 2012
Dicembre 2011
Novembre 2011
Ottobre 2011
Settembre 2011
Agosto 2011
Luglio 2011
Giugno 2011
Maggio 2011
Aprile 2011
Marzo 2011
Febbraio 2011
Gennaio 2011
Dicembre 2010
Novembre 2010
Ottobre 2010
Settembre 2010
Luglio 2010
Giugno 2010
Maggio 2010
Aprile 2010
Marzo 2010
Febbraio 2010
Gennaio 2010
Dicembre 2009
Novembre 2009
Ottobre 2009
Settembre 2009
Luglio 2009
Giugno 2009
Maggio 2009
Aprile 2009
Marzo 2009
Febbraio 2009
Gennaio 2009
Dicembre 2008
Novembre 2008
Ottobre 2008
Settembre 2008
Agosto 2008
Luglio 2008
Giugno 2008
Maggio 2008
Aprile 2008
Marzo 2008
Febbraio 2008
Gennaio 2008
Dicembre 2007
Novembre 2007
Ottobre 2007
Settembre 2007
Agosto 2007
Luglio 2007
Giugno 2007
Maggio 2007
Aprile 2007
Marzo 2007
Febbraio 2007
Gennaio 2007
Dicembre 2006
Novembre 2006
Ottobre 2006
Settembre 2006
Agosto 2006
Luglio 2006
Giugno 2006
Maggio 2006
Aprile 2006
Marzo 2006
Febbraio 2006
Gennaio 2006
Dicembre 2005
Novembre 2005
Ottobre 2005
Settembre 2005
Agosto 2005
Luglio 2005

Giugno 2020
L M M G V S D
1 2 3 4 5 6 7
8 9 10 11 12 13 14
15 16 17 18 19 20 21
22 23 24 25 26 27 28
29 30          
             

Autori
A B C D E F G
H I J K L M N
O P Q R S T U
V W X Y Z

Menu

Recensioni libri
News
Autori del giorno
Top20
Le vostre Recensioni
Newsletters
Percorsi Narrativi
I nostri feed RSS
I premi Nobel per la letteratura
Albo d'oro Premio Strega
Albo d'oro Premio Campiello

Zam news

 Ora puoi inserire le news di zam.it sul tuo sito.
Pubblica le news

I Nuovi mestieri ai tempi del Coronavirus [18-04-2020]


Bambini e cani passeggiatori


Mi presti il tuo bambino per una passeggiata?
Oltre ai cani cui è stato concesso uscire accompagnato da un adulto circa 15 giorni fa per decreto, adesso anche ai bambini è concesso passeggiare. Sempre per decreto. Il quale non specifica quante volte può passeggiare il pargolo. E fino a quale età. Lo stesso dicasi per i cani.

In tempi di Coronavirus stanno nascendo nuovi ruoli, forse anche nuovi mestieri.

Chi ha l’occhio attento avrà notato due settimane fa un improvviso aumento di cani per le strade. Accadde in ottemperanza al decreto che consentiva di uscire per far passeggiare il cane. Per i suoi bisogni si presume, ma intanto l’accompagnatore poteva uscire senza altri permessi e certificazioni. Il cane era già il testimone vivente. Cagnetti e cagnoni, di razza o meticci, di tutte le specie e di tutte le stazze. Bastava avere le sembianze di un cane qualsiasi appeso al guinzaglio per non essere fermati dai poliziotti.

Improvvisamente tutti divennero amanti degli animali e attenti ai loro bisogni . Per le strade sempre più cani rigorosamente al guinzaglio consentivano a qualunque umano li accompagnasse di godersi il primo sole di primavera, piu volte al giorno. Bastava transitare con cane al seguito.
Ogni tanto capitava di vedere solo il guinzaglio ma senza il cane. Il padrone o chi per lui sbandierava il guinzaglio, pronto a eventuali risposte premeditate da furbetto se lo avessero fermato per un controllo. Sto andando a prenderlo al lavaggio cani, l’l’ho lasciato dalla zia Mariuccia e lo sto andando a riprendere. Mi è scappato il cane e lo sto cercando.
I cani si stanno ormai abituando a godere di numerose passeggiate, tre o quattro al giorno col legittimo proprietario, altrettante con chi della famiglia ha voglia di farsi un giro. Altre a piacere con qualche vicino di casa amico di famiglia . “Hai bisogno che ti porti fuori il cane? Non ti preoccupare, vado io!”

I cani si stanno abituando fin troppo meravigliosamente bene. Stanno meglio di salute, vengono tenute in conto le loro necessità di vita sana ed equilibrata, nel fisico e nella psiche. Cani senza nevrosi insomma. Quelle che avevano accumulato a causa delle interminabili ore trascorse in solitudine e in triste silenzio nell’oscurità di un appartamento vuoto, le stanno dimenticando. Il cane dimena la coda alla vista non solo del padrone, ma anche di tutto il vicinato. Sa che qualcuno lo accompagnerà fuori, molte volte al giorno. Sta rifiorendo, è più tonico . E’ una cane che sorride. Un cane felice. Pensa di avere molti amici che gli vogliono bene.
Grazie al coronavirus.

Un altro decreto di pochi giorni fa ha stabilito che un genitore, un adulto insomma, può anche accompagnare un bambino a fare la passeggiata. Come col cane, fatta eccezione per il guinzaglio. Al bambino basta dare la mano.
Non si è specificato nel decreto l’età del fanciullo, ma nel dubbio meglio non troppo grande. Onde evitare di essere fermati dai poliziotti di ronda.

E’ comoda la passeggiata con bambino perché ci si risparmia anche la fatica di scrivere l’autocertificazione. E’ evident e visibile che appeso al braccio c’è la mano di un bambino.
Si è quindi esenti da noiosi controlli e verifiche e soprattutto si evita di dover cercare scuse su dove si sta andando e cosa si va a fare. Vuoi mettere i vantaggi? Niente perdite di tempo per scrivere l’autocertificazione, l’uscita è in tutto relax, con la garanzia di non essere bloccati da nessuno. E nessuno ti romperà le scatole. Libertà assoluta. Grazie bambino.

Si sta già propagando in varie città la nuova abitudine di offrirsi come accompagnatore di passeggiata con bambino. Papà e mamma non possono? Possono contare su baby sitter gratuiti!
Più volte al giorno, il bambino puo’ uscire, basta che sia accompagnato un adulto.
“ Cara, ti sei ricordata di comprare il vino per stasera?
“No, veramente ero stracarica di spesa. Non ci stava nel carrellino”

“Non importa, vado e torno in un attimo”
“Ma caro, lo sai che si puo’ uscire solo per fare la spesa grossa, quella settimanale insomma!”
“Non importa, Luigino vieni con papà, andiamo a farci un giretto”

“ Papà sono stanco…non ho voglia…c’è il mio cartone preferito….e poi oggi sono già uscito tre volte con mamma, due con nonna, altre due con la zia …..sono stanco….”
“Su forza! Te lo chiede papà!”
“Ok. Allora dimmi quanto mi dai? 5 euro mezzora , 10 un’ora .E’ la mia tariffa!”
Grazie Coronavirus. Sei riuscito a inventare i bambini “passeggiatori”. Sono più utili e cercati delle passeggiatrici. Che tanto non passeggiano più, causa Coronavirus.

Paola Federici
2 aprile 2020
Torna alla pagina delle news
 


Top 20

1. Renzi
La mossa del cavallo
2. Dabos
Echi in tempesta. L'Attraversa...
3. Ozpetek
Come un respiro
4. Collins
Hunger games. Ballata dell'usi...
5. Nashiki
Un' estate con la strega dell'...
6. Bianchini
Baci da Polignano
7. Giovanni
Una lettera per Sara
8. Ieranò
Eroi. Le grandi saghe della mi...
9. Scott Fitzgerald
Tenera è la notte
10. Postorino
Le assaggiatrici
11. Tuti
Fiore di roccia
12. Capua
Il dopo. Il virus che ci ha co...
13. Recalcati
La tentazione del muro. Lezion...
14. Quammen
Spillover. L'evoluzione delle ...
15. Cataldo
Io sono il castigo. Un caso pe...
16. Gabriel Vásquez
Il rumore delle cose che cadon...
17. Serrano
Nostra Signora della solitudin...
18. Simenon
La linea del deserto e altri r...
19. Orman Schnall
Le ragazze di New York
20. Mantovani
Il fuoco interiore. Il sistema...

L'ultima recensione

Rocco Civitarese
Giaguari invisibili

Pietro, Giustino e Davide sono iscritti all'ultimo anno di liceo. Si trovano in quell'attimo unico in cui si deve scegliere il proprio futuro, ma a dettare legge sono i primi amori, lo scoprimento del sesso, il semplice fatto di essere diciottenni. La loro è l'età agitata e straordinaria, senza comp
 Continua ...