Recensioni libri

Antonio Scurati

Antonio Scurati biografia

Recensione

Foto

Libri


Autori
A B C D E F G
H I J K L M N
O P Q R S T U
V W X Y Z

Scrittori presenti: 20347

Menu

Recensioni libri
News
Autori del giorno
Top20
Le vostre Recensioni
Newsletters
Percorsi Narrativi
I nostri feed RSS
I premi Nobel per la letteratura
Albo d'oro Premio Strega
Albo d'oro Premio Campiello

 

Recensione Antonio Scurati

Antonio Scurati

Il sopravvissuto

La mattina di lunedì 18 giugno 2001 il ventenne Vitaliano Caccia, candidato all’esame di maturità classica, convinto d’essere bocciato per la seconda volta, entra nell’aula dove siede la commissione, estrae una pistola che tiene ben nascosta nel casco da motociclista, uccide uno per uno, con sistematica ferocia tutti i professori ad eccezione di Andrea Marescalchi, suo prediletto insegnante di Storia e Filosofia, e fugge. Il sopravvissuto, superato lo choc in una clinica, comincia a interrogarsi sul perché lui solo sia stato risparmiato e rilegge il proprio diario in cui spesso il comportamento di quell’allievo difficile è studiato con affettuosa, psicoanalitica attenzione. Andrea Marescalchi si è salvato perché è l’unico professore non conformista, l’unico che ha instaurato un vero dialogo con gli allievi, specialmente con quelli più inquieti, l’unico che non avrebbe certamente “ribocciato” il ribelle ma geniale Vitaliano, l’unico adulto capace di perdonare in cuor suo il folle gesto e di essere contento di sapere che l’assassino è al sicuro in Messico, proprio il luogo dove lui e Vitaliano avevano sognato una vacanza avventurosa.
Il fresco vincitore del Premio Campiello, proprio con questo romanzo, appronta un durissimo pamphlet contro il nostro sistema scolastico. Ma non solo. Anzi. Sembra essere la parte meno rilevante del libro. La sfida che il professor Marescalchi accetta, dal tragico evento, è ben più ardua: mettersi nuovamente in gioco, a più di quarantanni, come essere umano, più che come professore, come essere filosoficamente e religiosamente attivo dove lo scontro tra il bene e il male esula da qualsiasi paura di mancanza ideologica o di valori. Vitaliano non è altro che il professore da giovane con il suo bagaglio di sconfitte, di impotenza verso il mondo e verso l’umana violenza. La sua ricerca interiore è il vero protagonista del romanzo. Una ricerca che risulterà vana poiché tenterà di giustificare l’atto tragico del suo allievo con una ragione non solo generazionale, ma anche più universale. Rimanendo solo come Gesù sulla croce. Abbandonato anche da Dio.
Gianpaolo Mazza

Di gianpaolo.mazza

Antonio Scurati I Libri Biografia Recensione Le foto

Ti piace la scrittura creativa, la poesia e parlare di letteratura? Perche' non vieni sul forum di zam per incontrare nuovi amici con la tua passione!

 

Ultimi libri pubblicati di
Antonio Scurati
Il tempo migliore della nostra vita
Il tempo migliore della nostra vita
M. Il figlio del secolo
M. Il figlio del secolo
M. Il figlio del secolo
M. Il figlio del secolo
Una storia romantica
Una storia romantica
Il bambino che sognava la fine del mondo
Il bambino che sognava la fine del mondo
Il rumore sordo della battaglia
Il rumore sordo della battaglia

 Ora puoi inserire le news di zam.it sul tuo sito.
Pubblica le news

ULTIME NEWS
Premio Sulmona di giornalismo
[28-09-2018]
Mangia come scrivi: e la cena diventa spettacolo
[17-09-2018]
settimana dal 17 al 21 settembre 2018 a Fahrenheit
[17-09-2018]
La settimana di Fahrenheit
[11-09-2018]
Portoday 2018 una giornata dedicata alla scrittura a Treviso
[11-09-2018]
La prossima settimana a Fahrenheit da lunedi 3 settembre
[01-09-2018]
Riapre il Cinema Spazio Oberdan di Milano dal 16 agosto. Il Programma
[17-08-2018]
La prossima settimana a Fahrenheit da lunedì 13 agosto
[10-08-2018]
Leggi le altre News