Recensioni libri

Gianluca Morozzi

Gianluca Morozzi biografia

Recensione

Foto

Libri


Autori
A B C D E F G
H I J K L M N
O P Q R S T U
V W X Y Z

Scrittori presenti: 20347

Menu

Recensioni libri
News
Autori del giorno
Top20
Le vostre Recensioni
Newsletters
Percorsi Narrativi
I nostri feed RSS
I premi Nobel per la letteratura
Albo d'oro Premio Strega
Albo d'oro Premio Campiello

 

Recensione Gianluca Morozzi

Gianluca Morozzi

Despero

Il romanzo d’esordio del bolognese Gianluca Morozzi racconta la storia di Kabra, il peggior chitarrista del mondo, e dei suoi due grandi amori: i Despero (la sua band) e Sarah, la ragazza che ama in segreto per dodici anni. Dodici anni di furori rock e sconforti sentimentali, concerti disastrosi e speranze disilluse, fino all'inevitabile conclusione. Dodici anni di amore e chitarre, sullo sfondo di una Bologna che cambia, dal 1988 ai giorni nostri. Amicizia, amore, sogni e musica: di queste quattro magiche parole si colora la vita e più si è giovani, più si vorrebbe possederle tutte, godersele tutte, con avidità. Amicizia: avere il proprio gruppo è questione di orgoglio e appartenenza. Presenze quotidiane, anche al limite dell’assurdo e del surreale. Personalità diverse ma con più di qualcosa in comune. Vite intrecciate, che a “strecciarle” si diventa incompleti. Perché gli amici sono l’anima di ogni cammino. E’ grazie a loro che si trova la forza di affrontare il mondo, di osare, di lanciarsi in pazzi progetti dall’esito incerto. Gli amici sono una spalla dura a cui appoggiarsi e anche se qualcosa va storto, ci sono loro a dividere con te la delusione. Pronti presto per ricominciare da zero, per non scoraggiarsi mai. Amore: una vita senza cuore che batte, non è una bella vita. Non senti i profumi, non scorgi i contorni. Al contrario, se possiedi l’amore, anche l’infelicità più nera può avere tinte rosate. L’amore ti cambia gli occhi, il modo di vedere le cose. Vivi anni interi senza amare ma quando capita capisci quanto tutto sia diverso, quanto ti sei perso. Basta uno sguardo per dire: “E’ lei” e per entrare nel tunnel della dipendenza da presenza. Agisci in base a quello che fa lei. Non dormi più e di notte scrivi canzoni che parlano di lei ad ogni strofa. Esplode la creatività interiore. Certo, se l’amore fosse corrisposto sarebbe ancora più dolce. Ma è proprio dal dolore, dal rifiuto che nascono i sentimenti più forti e nobili. Quelli che si cibano di nulla e di speranze. Quelli che ti fanno stare in attesa, sempre col cuore in gola e che ti procurano le farfalle nello stomaco: esse le senti soprattutto quando lei ti sfugge, sta con te, parla con te ma ama qualcun’altro. Anzi, ama tutti tranne che te. E tu sarai sempre sullo sfondo, con una grande etichetta stampata in fronte: “Sei il mio migliore amico”.
Sogni: ci sono tanti tipi di sogni, più o meno grandi. Sogni di futuro, sogni di situazioni, sogni d’amore e di carriera. Bisogna sempre provare a cavalcare un sogno. Puoi cadere, come fossi su un cavallo impazzito, ma può anche andarti bene. A volte si avverano anche i sogni più improbabili. Magari sai suonare male ma entri a far parte di una band famosa. A tirare le somme, però, sono più numerosi i sogni infranti, quelli che si spezzano contro uno scoglio. Perché il sogno non è mai eterno e appena sembra conquistato, svanisce. Sogni evanescenti. Ma nel momento stesso in cui si materializzano, sono davvero unici. E l’illusione di avere ciò che più desideri è concreta. Musica: tutti abbiamo una personale colonna sonora che accompagna azioni e periodi di vita. C’è sempre una canzone che ricorda un evento, una canzone che ci commuove. Bastano due note e subito affiora il ricordo. Tuffi nel passato. Passato scolpito da un brano. Tutte le storie più belle hanno il proprio brano tra le pieghe della mano.
Ma oltre alla musica che si ascolta, c’è anche la musica che si fa. Chitarra, ispirazione e via. E’ la musica che crei tu, è solo tua e parla di te. Spesso parla anche di lei. E può piacere anche agli altri. Uno la ascolta e si immedesima. Hai quindi centrato un doppio obiettivo. E per un po’ puoi anche vivere di sola musica. Se non si può vivere di solo amore…
Despero nelle sue 157 pagine racchiude un po’ tutto questo. Ma va anche oltre, tutto dipende da come lo si vuole leggere. Se per svago o per ritrovare qualcosa di sé. Di certo non è un libro che lascia indifferenti, perché lo stile del giovane Morozzi cattura. Molto ironico, divertente e semplice. Molto giovanile, fresco e immediato. Anche chi non ha mai fatto parte di un gruppo musicale, non è mai stato in Irlanda o a Praga può essere coinvolto. Sembra di vederle, le facce e le espressioni di Kabra, narratore abile e simpatico, che crede nei sogni, vuole bene ai suoi amici Zanna e Lore e ama la sua Sarah, rigorosamente con l’h. Ragazzo interessante, duro forse solo di aspetto. La banda che ha intorno è stravagante, buffa e un po’ deviata di mente. Ma non sono forse i più bizzarri, quelli più estrosi? Tra tanti nomi famosi e scrittori affermati, Morozzi non sfigura e fa centro al primo romanzo. Magari tutti i romanzi d’esordio fossero così ben riusciti.

Gianpaolo Mazza (gianpaolo.mazza@virgilio.it)

Di gianpaolo.mazza

Gianluca Morozzi I Libri Biografia Recensione Le foto

Ti piace la scrittura creativa, la poesia e parlare di letteratura? Perche' non vieni sul forum di zam per incontrare nuovi amici con la tua passione!

 

Ultimi libri pubblicati di
Gianluca Morozzi
E invece sì. 35 racconti di coraggio, di idee, di passione
E invece sì. 35 racconti di coraggio, di idee, di passione
Dracula ed io
Dracula ed io
Manuale di scrittura: Nozioni di base e sordidi trucchi del mestiere
Manuale di scrittura: Nozioni di base e sordidi trucchi del mestiere
Gli Annientatori
Gli Annientatori
L'inferno dei vivi: Racconto crudele (Racconti Oakmond Vol. 45)
L'inferno dei vivi: Racconto crudele (Racconti Oakmond Vol. 45)
L'uomo liquido
L'uomo liquido
L'era del porco
L'era del porco
Gli annientatori
Gli annientatori
L'ape regina
L'ape regina
Oltre: Storie dal futuro
Oltre: Storie dal futuro
Skiantos
Skiantos
Lo specchio nero
Lo specchio nero
Racconti per piccole iene (Fuoricollana)
Racconti per piccole iene (Fuoricollana)
Manuale di scrittura. Nozioni di base e sordidi trucchi del mestiere
Manuale di scrittura. Nozioni di base e sordidi trucchi del mestiere
Il vangelo del coyote
Il vangelo del coyote
Onda sonica di tragicomiche disavventure
Onda sonica di tragicomiche disavventure
Revolutions & Revelations: June 12 to July 19, 1992
Revolutions & Revelations: June 12 to July 19, 1992

 Ora puoi inserire le news di zam.it sul tuo sito.
Pubblica le news

ULTIME NEWS
Premio Sulmona di giornalismo
[28-09-2018]
Mangia come scrivi: e la cena diventa spettacolo
[17-09-2018]
settimana dal 17 al 21 settembre 2018 a Fahrenheit
[17-09-2018]
La settimana di Fahrenheit
[11-09-2018]
Portoday 2018 una giornata dedicata alla scrittura a Treviso
[11-09-2018]
La prossima settimana a Fahrenheit da lunedi 3 settembre
[01-09-2018]
Riapre il Cinema Spazio Oberdan di Milano dal 16 agosto. Il Programma
[17-08-2018]
La prossima settimana a Fahrenheit da lunedì 13 agosto
[10-08-2018]
Leggi le altre News