Recensioni libri

Robin Robertson

Robin Robertson biografia

Recensione

Foto

Libri


Autori
A B C D E F G
H I J K L M N
O P Q R S T U
V W X Y Z

Scrittori presenti: 20347

Menu

Recensioni libri
News
Autori del giorno
Top20
Le vostre Recensioni
Newsletters
Percorsi Narrativi
I nostri feed RSS
I premi Nobel per la letteratura
Albo d'oro Premio Strega
Albo d'oro Premio Campiello

 

Recensione Robin Robertson

Robin Robertson

Le umiliazioni non finiscono mai

Non appena ho letto della recente uscita di questo libro sono corso a comprarlo, l’occasione si presentava troppo ghiotta.
E’ chiaro che lo era per me dato che – tra l’altro – sono anche uno scrittore (ed il libro parla di scrittori), ma lo è anche e sicuramente per chiunque altro.

Robertson (scrittore, poeta ed editore) ha avuto davvero una straordinaria idea: chiedere a circa una settantina tra poeti e scrittori (tutti di provenienza USA o Gran Bretagna) di raccontare disavventure o aneddoti curiosi e strani, più o meno tragici o divertenti, che siano capitati loro nell’ambito della loro attività di autori di opere letterarie.
Il libro è una fotografia impietosa e dissacrante di questo nostro pazzo mondo letterario: i racconti si incentrano su quanto sia imprevedibilmente potuto accadere di agli stessi scrittori nel corso di eventi letterari, readings, presentazioni, firma di copie di volumi venduti, ecc.
Così abbiamo una saga di situazioni davvero comico/drammatiche e soprattutto esilaranti: dal poeta che si presenta completamente sbronzo alla presentazione di un suo volume e non fa altro che recarsi in bagno a vomitare, a colui che attraversa immense distanze del continente americano per poi scoprire che la direzione della libreria è incorsa in un errore ed ha pubblicizzato la sua presenza al pubblico per la serata precedente.

Ma non si racconta solo di episodi accaduti nel corso di eventi letterari: c’è anche quello che in una fredda alba, aggirandosi solitario in una città ostile e sconosciuta trova su di un banchetto di libri usati una copia del suo primo lavoro editoriale con la dedica scritta di proprio pugno a suo padre e a sua madre.

Episodi terribili, agghiaccianti, che proprio per l’incredibile paradosso rappresentato (assolutamente degno di una commedia di Pirandello) suscitano nel lettore un’ilarità insopprimibile, un divertimento sofisticato e continuo degno dei fratelli Marx.

E’ un volume da consigliarsi assolutamente a tutti, scrittori e lettori: i primi per poter ridere di se stessi con una sana e necessaria autoironia, i secondi perché, con leggerezza, colgano gli aspetti più nascosti, ambigui e terribili di questa affascinate e insostituibile attività.
Eugenio Cardi (www.eugeniocardi.it)

Robin Robertson I Libri Biografia Recensione Le foto

Ti piace la scrittura creativa, la poesia e parlare di letteratura? Perche' non vieni sul forum di zam per incontrare nuovi amici con la tua passione!

 

 Ora puoi inserire le news di zam.it sul tuo sito.
Pubblica le news

ULTIME NEWS
Premio Sulmona di giornalismo
[28-09-2018]
Mangia come scrivi: e la cena diventa spettacolo
[17-09-2018]
settimana dal 17 al 21 settembre 2018 a Fahrenheit
[17-09-2018]
La settimana di Fahrenheit
[11-09-2018]
Portoday 2018 una giornata dedicata alla scrittura a Treviso
[11-09-2018]
La prossima settimana a Fahrenheit da lunedi 3 settembre
[01-09-2018]
Riapre il Cinema Spazio Oberdan di Milano dal 16 agosto. Il Programma
[17-08-2018]
La prossima settimana a Fahrenheit da lunedì 13 agosto
[10-08-2018]
Leggi le altre News