Recensioni libri

Umberto Capotummino

Umberto Capotummino biografia

Recensione

Foto

Libri


Autori
A B C D E F G
H I J K L M N
O P Q R S T U
V W X Y Z

Scrittori presenti: 20346

Menu

Recensioni libri
News
Autori del giorno
Top20
Le vostre Recensioni
Newsletters
Percorsi Narrativi
I nostri feed RSS
I premi Nobel per la letteratura
Albo d'oro Premio Strega
Albo d'oro Premio Campiello

 

Recensione Umberto Capotummino

Umberto Capotummino

L'occhio della fenice - Recensione

Frutto d’una lunga e matura ricerca, ( Edizioni Sekhem, pgg. 365, Euro 18,50 ) è già stato accolto con grande interesse – e prima ancora della sua pubblicazione- dall’egittologo Boris De Rachewiltz e dal filosofo Massimo Cacciari. Umberto Capotummino docente palermitano e singolare figura di studioso indipendente alieno da ogni conformismo accademico, ci offre con la sua opera un convincente saggio sull’unità della Tradizione ( quella con la T maiuscola, per intenderci ), dimostrando in dettaglio -e su basi matematiche- come sia possibile la reductio ad unum fra scuole di sapienza in apparenza così distanti fra loro ( e non solo in senso geografico ). Ci riferiamo segnatamente al Libro dei morti degli Antichi Egizi e all’I-Ching o Libro dei mutamenti dell’antica Cina, indagati da oltre venti anni dal Capotummino nei vari aspetti filosofici, esoterici e divinatori.
Ma cos’è mai l’occhio della fenice, il mitico uccello che risorge dalle sue ceneri? In Egitto esso è il simbolo per eccellenza della congiunzione del sole con la luna all’interno delle rivoluzioni lunisolari alle quali gli antichi sacerdoti consacravano il magico volatile. E Capotummino precisa: .
Nella tradizione cinese, la fenice egizia è chiamata Fenghuang, nome che implica l’unione dell’uccello maschio, feng, con il corrispettivo femminile, huang. La sua metamorfosi dipende dal fuoco ed è collegata al ritorno periodico degli equinozi e dei solstizi, sugli assi portanti del cosmo, nei modelli numerologici dell’I-Ching o Libro dei mutamenti.
Teorizzano entrambi un circuito del Cuore, nel quale i cicli di rinnovamento dei cieli si fondono col destino dell’iniziato che sa decifrarne la pulsazione, intesa come numero, le cui potenze sono depositate nei segreti di più tradizioni orientali, esaminate nel saggio>.
Decifrato l’ordinamento degli esagrammi tramandato nel Libro dei mutamenti dal re Wenn, le potenze del numero sono presentate in una sequenza elaborata al computer e che è in grado di fornire ai lettori più consapevoli l’accesso all’ordine delle formule del Libro dei morti degli Antichi Egizi ed alla relativa rubrica divinatoria.
.
In ultima analisi in ogni essere umano esiste una fenice che può ridestarsi ed innalzarlo rendendolo eguale agli Dei nella propria radianza personale:< Aveva ragione l'Amleto di Shakespeare: -Ci sono più cose fra il cielo e terra, Orazio, di quante non se ne sogni tutta la nostra filosofia->.


Bent Parodi


Di khnubis

Umberto Capotummino I Libri Biografia Recensione Le foto

Ti piace la scrittura creativa, la poesia e parlare di letteratura? Perche' non vieni sul forum di zam per incontrare nuovi amici con la tua passione!

 

 Ora puoi inserire le news di zam.it sul tuo sito.
Pubblica le news

ULTIME NEWS
Premio Sulmona di giornalismo
[28-09-2018]
Mangia come scrivi: e la cena diventa spettacolo
[17-09-2018]
settimana dal 17 al 21 settembre 2018 a Fahrenheit
[17-09-2018]
La settimana di Fahrenheit
[11-09-2018]
Portoday 2018 una giornata dedicata alla scrittura a Treviso
[11-09-2018]
La prossima settimana a Fahrenheit da lunedi 3 settembre
[01-09-2018]
Riapre il Cinema Spazio Oberdan di Milano dal 16 agosto. Il Programma
[17-08-2018]
La prossima settimana a Fahrenheit da lunedì 13 agosto
[10-08-2018]
Leggi le altre News