Recensioni libri

Massimo Onofri

Massimo Onofri biografia

Recensione

Foto

Libri


Autori
A B C D E F G
H I J K L M N
O P Q R S T U
V W X Y Z

Scrittori presenti: 20346

Menu

Recensioni libri
News
Autori del giorno
Top20
Le vostre Recensioni
Newsletters
Percorsi Narrativi
I nostri feed RSS
I premi Nobel per la letteratura
Albo d'oro Premio Strega
Albo d'oro Premio Campiello

 

Recensione Massimo Onofri

Massimo Onofri

Sensi vietati

Ho letto questo libro con molta curiosità e ho trovato degli spunti davvero interessanti.
Potrei definire “Sensi vietati”, rifacendomi all’epigrafe, e dunque senza rischiare, come un "libro di scaramucce italiane ilare e disperato, ma non rassegnato".
Sono tanti i personaggi cerchiati dalla penna pungente di Onofri. Ne cito solo alcuni (in rigoroso ordine alfabetico): Arbasino, Berlusconi, Biagi, Bossi, Buttafuoco, De Gregori, Elkann, Sabrina Ferilli, Montanelli, Fernanda Pivano, Platinette, Moana Pozzi, Pupo, Sacchi, Sanguineti, Savinio, Tabucchi, Totti, Zecchi.
E mi fermo qui. Piuttosto che perdermi in ulteriori chiacchiere sterili lascio la parola all’autore riportando uno stralcio della sua postfazione.

“(…) Se tre anni fa Costantino Cossu, responsabile delle pagine culturali de La Nuova Sardegna, non avesse voluto affidarmi una rubrica settimanale, Contromano, che oggi ancora felicemente continua, questo libro non sarebbe mai nato. Molte di quelle note sono così trapassate qui, alle quali altre se ne sono aggiunte, e sempre su sollecitazione altrui: innanzi tutto Pier Vittorio Buffa dei quotidiani regionali del gruppo Espresso, poi Pietro Cheli di Diario e Alberto Papuzzi de La Stampa, che tutti ringrazio, se non altro per l’incauta generosità dimostrata nei miei confronti.

Aggiungo solo che se per Sensi vietati possono indicarsi modelli, si tratta solo - almeno questi - di modelli alti: diciamo il Barthes di Miti d’oggi e lo Sciascia di Nero su nero, tra antropologia della cultura e critica del linguaggio (e dell’ideologia), ma sempre attraverso la mediazione della letteratura, intesa come una delle forme possibili della verità. Insieme ai tanti saggisti che hanno contribuito a rendere oltremodo interessante (più di quanto non si sia disposti a concedere) la letteratura italiana del secolo appena trascorso.”

Un'ultima considerazione. Credo che a volte occorra percorrerli, i sensi vietati. E farlo è sempre rischioso. Ma il rischio tende ad affievolirsi, fino a scomparire, se chi è al volante ha una guida sicura (leggasi determinazione) e conosce bene le strade (leggasi cultura e capacità d’argomentazione). Ritengo sia così per Massimo Onofri.

-----------------------------
Sensi vietati. Diario pubblico e contromano 2003-2006 (di Massimo Onofri)
€ 12,00 - 246 p., brossura - anno 2006
Gaffi Editore
Collana Sassi
------------------------------


Massimo Maugeri
www.letteratitudine.blog.kataweb.it

Di Massimo Maugeri

Massimo Onofri I Libri Biografia Recensione Le foto

Ti piace la scrittura creativa, la poesia e parlare di letteratura? Perche' non vieni sul forum di zam per incontrare nuovi amici con la tua passione!

 

Ultimi libri pubblicati di
Massimo Onofri
Fughe e rincorse. Ancora sul Novecento
Fughe e rincorse. Ancora sul Novecento
L'uomo è forte
L'uomo è forte
Ultime lettere di Jacopo Ortis (Passepartout Vol. 31)
Ultime lettere di Jacopo Ortis (Passepartout Vol. 31)

 Ora puoi inserire le news di zam.it sul tuo sito.
Pubblica le news

ULTIME NEWS
Premio Sulmona di giornalismo
[28-09-2018]
Mangia come scrivi: e la cena diventa spettacolo
[17-09-2018]
settimana dal 17 al 21 settembre 2018 a Fahrenheit
[17-09-2018]
La settimana di Fahrenheit
[11-09-2018]
Portoday 2018 una giornata dedicata alla scrittura a Treviso
[11-09-2018]
La prossima settimana a Fahrenheit da lunedi 3 settembre
[01-09-2018]
Riapre il Cinema Spazio Oberdan di Milano dal 16 agosto. Il Programma
[17-08-2018]
La prossima settimana a Fahrenheit da lunedì 13 agosto
[10-08-2018]
Leggi le altre News