Recensioni libri

Melania Mazzucco

Melania Mazzucco biografia

Recensione

Foto

Libri


Autori
A B C D E F G
H I J K L M N
O P Q R S T U
V W X Y Z

Scrittori presenti: 20347

Menu

Recensioni libri
News
Autori del giorno
Top20
Le vostre Recensioni
Newsletters
Percorsi Narrativi
I nostri feed RSS
I premi Nobel per la letteratura
Albo d'oro Premio Strega
Albo d'oro Premio Campiello

 

Recensione Melania Mazzucco

Melania Mazzucco

Un giorno perfetto

Le tematiche affrontate nel libro coinvolgono un po’ tutta la società conpemporanea: Anzi, il libro affonda nella contemporaneità, in modo molto coinvolgente, ponendosi , dietro le storie dei singoli, molti interrogativi.
Perché si licenzia una donna solo per questioni anagrafiche (ha più di quarant’anni)?
Che destino tocca a questi lavoratori precari che ormai superano la soglia della maturità?
Che mondo si prospetta a queste adolescenti come Valentina e come Zero che non trovano un ascolto o un inserimento sociale che tenga conto dei loro talenti? E ancora,
come non si rimedia a questo sottobosco della politica contaminata dal dall’inettitudine, dal desiderio del potere, dall’opportunismo becero?
E come si reagisce a questa diffusione delle armi che fa, di ciascuno , un possibile giustiziere?
E infine, chi aiuta queste famiglie che interagiscono su un complesso di emozioni, paure, frustrazioni disgreganti?
E’ una famiglia che si rompe, si autodistrugge in una serie di frustrazioni minimali (il rapporto col lavoro, i figli, la suocera, i conti per arrivare a fine mese, il possesso, la gelosia) che ha il suo perno nella concentrazione di tutti “su se stessi” e fa pagare agli altri ciò che , ciascuno, al suo interno, ha sacrificato da giovane, cioè la rinuncia al sogno .
Quello che mi ha colpito del libro è appunto la ricerca del sogno adolescenziale. Sogno negato, sogno conteso, sogno appena abbozzato. Esso mi è sembrato il filo conduttore che sorregge e sospinge il destino dei protagonisti.
Maja sogna ciò che il matrimonio con un uomo potente non le ha dato: la dolcezza, le carezze, l’improvvisazione, la gioventù perduta, il desiderio di ribellione che rivede in Zero
Valentina culla il sogno dell’amore vero, del primo bacio, dell’uomo perfetto che ella idealizza nella figura del padre;
Sasha sogna di scrivere un libro. Riuscire a scandagliare l’animo umano con la scrittura ma può la scrittura avere il diritto di trasmettere all’esterno il mondo interiore di qualcuno?
Kavin sogna una scuola nuova, dei compagni che non lo prendano in giro e lui che diventi “il giusto” che difende i deboli..come suo padre!
Emma è costretta a sopportare una madre che forse sperava un avvenire migliore per lei, ma lei aveva scelto un uomo forse mediocre ma dolce, gentile, pieno di premure, appassionato, una volta, ma poi, finito l’affiatamento dei sensi, non è rimasto di lui se non il ricordo di pochi momenti palpitanti. Ella si risveglia al sentimento, al godimento del paesaggio e della vita, allorchè incontra Sasha, proprio colui che meno la dovrebbe attrarre, perché gay, già innamorato, smarrito anche lui in una relazione difficile da vivere.
Antonio, sprezzante personaggio che è sospeso tra il buon costume e malavita, con una collezione di pistole, con un kalashnikov da adorare, con il mito della prestanza atletica, dell’arroganza, della protervia, anche lui con un sogno. Ha il sogno del possesso dell’amata come una “ cosa”, un giocattolo insieme alle altre cose che adora, da strapazzare, dominare, violentare a suo piacimento, forse fantasma di qualcosa di più profondo, che gli è mancato nella infanzia.
Elio, l’onorevole, è sospeso nel suo sogno di potere, in bilico, per tutto il giorno, per la telefonata del suo Presidente che non vuole riceverlo, ma che lo ha già sacrificato per un migliore concorrente, che sbaglia grottescamente il suo discorso in borgata, davanti al circolo degli anziani, confondendo le tematiche per cui era stato invitato. Elio, che tratta moglie e figlia come vetrine della sua immagine, che foraggia di denaro il figlio scapestrato, per rabbonirlo, comprarlo al mercato del buonismo dei media, che forse non ha mai avuto una vera infanzia, perché ci si sente votati al potere da piccoli. Lui non credo, da piccolo, abbia mai sognato…
Aris alias Zero non può non sentirsi mercificato da questo rapporto col padre ma si riscatta da tale meschinità, dedicando quei soldi ad attività sociali. “Io credo che un altro mondo è possibile ma io adesso so che non sarà qua” dice a Maja nel tunnel della metropolitana“…ogni opera che realizzo la considero un pezzo del mio corpo. Così ora mi conosci veramente”. In quel misterioso e tetro abisso dei sotterranei della metropolitana di Roma, finalmente si ascoltano parole “vere”di due persone che hanno la consapevolezza di ciò che sono o vorrebbero essere. E questa “fisicità” della conoscenza dell’altro è il segno che la parola mente, estrania, divide.
Ma la deriva di questo ragazzo è sospesa da quella bomba che è stata il suo battesimo alle tesi anarchiche.
Il suo sogno è là: sorprendere, sconfiggere il potere, le regole di questa società di cui intuisce il male nascosto, il tumore della media borghesia corrotta che sta deflagrando.
In lui il sogno c’è e forse si avvererà ma, in questa società, la verginità delle idee non esiste più.


rudibet

Di rudibet

Melania Mazzucco I Libri Biografia Recensione Le foto

Ti piace la scrittura creativa, la poesia e parlare di letteratura? Perche' non vieni sul forum di zam per incontrare nuovi amici con la tua passione!

 

Ultimi libri pubblicati di
Melania Mazzucco
Limbo (Super ET)
Limbo (Super ET)
La lunga attesa dell'angelo letto da Marco Baliani
La lunga attesa dell'angelo letto da Marco Baliani
Un giorno perfetto (Super ET)
Un giorno perfetto (Super ET)
Sei come sei (Super ET)
Sei come sei (Super ET)
Il bassotto e la Regina (Einaudi tascabili. Scrittori)
Il bassotto e la Regina (Einaudi tascabili. Scrittori)
Lei così amata (Super ET)
Lei così amata (Super ET)
Il museo del mondo. Ediz. illustrata
Il museo del mondo. Ediz. illustrata
Un giorno perfetto
Un giorno perfetto
Un giorno perfetto. Con DVD (Senzafiltro)
Un giorno perfetto. Con DVD (Senzafiltro)

 Ora puoi inserire le news di zam.it sul tuo sito.
Pubblica le news

ULTIME NEWS
Premio Sulmona di giornalismo
[28-09-2018]
Mangia come scrivi: e la cena diventa spettacolo
[17-09-2018]
settimana dal 17 al 21 settembre 2018 a Fahrenheit
[17-09-2018]
La settimana di Fahrenheit
[11-09-2018]
Portoday 2018 una giornata dedicata alla scrittura a Treviso
[11-09-2018]
La prossima settimana a Fahrenheit da lunedi 3 settembre
[01-09-2018]
Riapre il Cinema Spazio Oberdan di Milano dal 16 agosto. Il Programma
[17-08-2018]
La prossima settimana a Fahrenheit da lunedì 13 agosto
[10-08-2018]
Leggi le altre News