Recensioni libri

Gottfried Benn

Gottfried Benn biografia

Recensione

Foto

Libri


Autori
A B C D E F G
H I J K L M N
O P Q R S T U
V W X Y Z

Scrittori presenti: 20347

Menu

Recensioni libri
News
Autori del giorno
Top20
Le vostre Recensioni
Newsletters
Percorsi Narrativi
I nostri feed RSS
I premi Nobel per la letteratura
Albo d'oro Premio Strega
Albo d'oro Premio Campiello

 

Recensione Gottfried Benn

Gottfried Benn

Lettere a Oelze

Gottfried Benn, il Céline tedesco

Adelphi, già editrice di buona parte dell' opera del medico-scrittore ci propone l’epistolario «Lettere a Oelze-1932-1945»
Gottfried Benn, il Céline tedesco
Un grande autore, misconosciuto a causa di un ostracismo"incrociato"

Gottfried Benn: un medico scrittore come Luis Ferdinand Céline, Anton Cechov, Michail Bulgakov. Aristocratico, solitario, introverso, scienziato ed esteta, figura paradigmatica tra gli intellettuali teutonici ed europei del suo tempo, nichilista sulla scia di Nietzsche che tenta di mettere "un po' di smalto sul nulla", inizialmente attratto dal mito del Nazionalsocialismo che gli si rivolterà poi contro, come una velenosa serpe, in anni di desolata emarginazione, messo al bando dal regime nazista e ridotto al silenzio dal divieto di pubblicare le sue opere, entra in corrispondenza con un coltissimo industriale di Brema, Friedrich Wihelm Oelze.
Unico sollievo da tanto isolamento, derivato dalla decisione di salvarsi entrando in servizio come ufficiale medico nell'esercito, sarà il carteggio di origine fortuita con Oelze che diventerà il suo pubblico, il suo alter ego, la voce della sua coscienza e sarà ancora quest'ultimo, il rampollo di una ricca dinastia mercantile, anglofilo per gusti e propensioni, laureato in giurisprudenza a Londra, a far pubblicare l'epistolario a una sola voce, per dar assoluto risalto al poeta-filosofo così misconosciuto in vita.
Più che misconosciuto, a vero dire, addirittura vittima di un ostracismo incrociato - bersagliato su due fronti - per cui nel 1936 Benn sarà attaccato con violenza dalla stampa di regime che vedrà in lui l'interprete principe di quell'espressionismo poetico inteso come forma di "arte degenerata" tanto invisa al Nazismo, mentre nel 1945 sarà oggetto di un analogo veto, questa volta emesso dal governo militare alleato.
E anche ai nostri giorni la lezione di questo poeta che ha saputo rinnovare i motivi della lirica espressionista, esplicando una tematica ispirata alla prassi medica, non è stata ancora degnamente compresa ed apprezzata, come se un'ombra, un’ambiguità continuassero ad inseguirlo.
Proprio e anche per questo ci appare particolarmente lodevole l'iniziativa di Adelphi, già editrice di buona parte dell' opera benniana, di proporci ora l'eccezionale epistolario "Lettere a Oelze"1932-1945" (Titolo originale Briefe an F.W.Oelze 1932-1945, pp.417, euro 30) tradotto per l’edizione italiana da Giancarlo Russo e Amelia Valtolina, a cui dobbiamo anche la preziosa postfazione.
"Nel 1932 - scrive Benn - entrò nella mia vita quel signor Oelze di Brema che vidi di rado, cui non feci mai visita a casa, verso il quale badai a rispettare la riservatezza nella vita privata, come lui fece con me. Egli riuscì però a dimostrarmi la sua stima e a darmi vitalità grazie alle sue lettere, e in quegli anni cosparse di balsamo le mie ferite".
Il ventennale dialogo che intercorse tra i due corrispondenti è chiuso in settecentoquarantanove lettere vergate su carta azzurra. Forse, il nostro autore non è stato sempre leale quanto il suo affezionatissimo corrispondente, visto che in lettere indirizzate ad altri l'ha talvolta definito "un seccatore, un incomparabile avaro, uno snob senza eguali…" ma sappiamo che agli artisti si deve perdonare qualche debolezza e abbiamo capito che Benn, malinconico ed involuto, non doveva proprio essere quello che comunemente definiremmo un simpaticone, inasprito anche a causa delle persecuzioni subite, ma resta il fatto che quelle lettere contengono in nuce buona parte dei progetti letterari dell'autore, abbozzi delle sue poesie, confidenze filosofico-politiche, consigli di lettura, qualche abbandono umano, personale, piccoli flash ironici, riflessioni graffianti, intuizioni di amara preveggenza.
Restiamo toccati dalla sua visione della storia "soltanto parodia di un'idea", pur nel conforto che "soltanto lo spirito vive, è fecondo, si trasforma…"
Un epistolario più che mai sui generis "che non vive veramente di quello scambio che è prerogativa di qualsiasi corrispondenza - nota acutamente la curatrice dell'opera -. Vincolati a un'irresistibile volontà di stile, qua e là accesi dai pensieri suggeriti da Oelze i fogli azzurri di Benn se ne stanno fermi nell' Artistik (trascendenza del piacere creativo ndr), al cospetto della Forma e della Misura, per testimoniare in tempi tanto abietti, come l'arte, malgrado tutto, ancora rappresenti l'estrema attività metafisica dell'uomo".


Grazia Giordani


Di Grazia

Gottfried Benn I Libri Biografia Recensione Le foto

Ti piace la scrittura creativa, la poesia e parlare di letteratura? Perche' non vieni sul forum di zam per incontrare nuovi amici con la tua passione!

 

Ultimi libri pubblicati di
Gottfried Benn
Arte monologica?
Arte monologica?
Arte monologica?
Arte monologica?
German Expressionist Plays: Gottfried Benn, Georg Kaiser, Ernst Toller, and Others (German Library) by Gottfried Benn (1997-07-01)
German Expressionist Plays: Gottfried Benn, Georg Kaiser, Ernst Toller, and Others (German Library) by Gottfried Benn (1997-07-01)
La nuova stagione letteraria
La nuova stagione letteraria

 Ora puoi inserire le news di zam.it sul tuo sito.
Pubblica le news

ULTIME NEWS
Premio Sulmona di giornalismo
[28-09-2018]
Mangia come scrivi: e la cena diventa spettacolo
[17-09-2018]
settimana dal 17 al 21 settembre 2018 a Fahrenheit
[17-09-2018]
La settimana di Fahrenheit
[11-09-2018]
Portoday 2018 una giornata dedicata alla scrittura a Treviso
[11-09-2018]
La prossima settimana a Fahrenheit da lunedi 3 settembre
[01-09-2018]
Riapre il Cinema Spazio Oberdan di Milano dal 16 agosto. Il Programma
[17-08-2018]
La prossima settimana a Fahrenheit da lunedì 13 agosto
[10-08-2018]
Leggi le altre News