Recensioni libri

Andrea Camilleri

Andrea Camilleri biografia

Recensione

Foto

Libri


Autori
A B C D E F G
H I J K L M N
O P Q R S T U
V W X Y Z

Scrittori presenti: 20347

Menu

Recensioni libri
News
Autori del giorno
Top20
Le vostre Recensioni
Newsletters
Percorsi Narrativi
I nostri feed RSS
I premi Nobel per la letteratura
Albo d'oro Premio Strega
Albo d'oro Premio Campiello

 

Recensione Andrea Camilleri

Andrea Camilleri

Pagine scelte di Luigi Pirandello

L’autore del commissario Montalbano ha curato un’antologia di «pagine scelte» del grande drammaturgo premio Nobel, conosciuto a dieci anni, nel 1935, per una visita a casa sua
Pirandello secondo Camilleri
«La selezione dei testi risponde a una privata preferenza»


«Ogni antologia che afferma di seguire criteri di oggettività è pur sempre un'antologia condizionata dal personale gusto del curatore» così si esprime Andrea Camilleri nell'Avvertenza del volume "Pagine scelte di Luigi Pirandello" (BUR, pp.556, euro 12) e non possiamo certo dissentire dall'affermazione del curatore dell'opera, visto che già nell'etimo di antologia si racchiude il significato di florilegio, ovvero di scelta ad libitum dei gusti e delle propensioni di chi se ne è preso cura di pubblicarle. Infatti, il padre letterario del commissario Montalbano, chiarisce ancor meglio il suo concetto, scrivendo: "È un 'antologia del tutto personale, che risponde a due precise domande che mi sono rivolto (ma in realtà la domanda è una sola): quali pagine di poesia, narrative, teatrali e saggistiche di Pirandello ti sono piaciute o ti hanno interessato di più? E perché? E’ chiaro allora che su questa mia antologia ogni riserva è possibile da parte dell'eventuale lettore ma, nello stesso tempo, è del tutto inutile proprio perché la scelta risponde a una privata preferenza. Se il lettore non condivide, l'unico modo che ha per manifestare il suo dissenso è quello di mettere da parte la mia antologia e di farsene una tutta sua, altrettanto personale. Che io, naturalmente, non potrò condividere".
A questo punto, l'unica voce autorevole in merito ci parrebbe essere quella di Pirandello stesso, ma vista l'impossibilità di una simile azione non potendolo scomodare dall'Altrove, sfogliamo con interesse la silloge, divertendoci subito leggendo il colorito racconto, un vero coup de théâtre, dell'occasione in cui il decenne Camilleri ha conosciuto Luigi Pirandello a proposito di una improvvisa visita a casa sua, nel 1935. La solenne divisa di Accademico d'Italia, indossata dal Maestro, ha talmente colpito l'ingenuità del ragazzino, da far annunziare alla nonna l'arrivo di un "ammiraglio". Il grande agrigentino, premio Nobel nel 1934 - uno dei più importanti drammaturghi non solo della sua epoca - era vicino di casa e intimo dei Camilleri , tanto che l'ideatore di Vigata già nel 2000, per i tipi della Rizzoli ha potuto pubblicare la singolare "Biografia del figlio cambiato", facendoci conoscere un suo Pirandello privato, secondo il suo proprio angolo di visuale.
Dunque, cos'ha privilegiato Camilleri nella silloge e cosa ha ritenuto di omettere?
Vengono proposti tre saggi: uno sull' Umorismo, quelli inerenti Verga e gli Illustratori, attori e traduttori. Tre articoli, in uno dei quali si avverte il dubbio di fusione fra le due lingue, l'italiana e la siciliana. Le commedie scelte in forma parziale o completa, sono : Liolà, Sei personaggi in cerca d'autore, Enrico IV, I giganti della montagna, La favola del figlio cambiato, All'uscita, Perché?.
Per brani paradigmatici il curatore ci propone cinque romanzi: Giustino Roncella, nato Boggiolo , Il fu mattia Pascal, I vecchi e i giovani, Quaderni di Serafino Gubbio operatore, Uno, nessuno, centomila.
La poesia di Pirandello è omessa in toto, in quanto non confacente ai gusti di Camilleri. Tautologico esprimere commenti, esponendo cosa avremmo ancora inserito, secondo le nostre preferenze , vista la premessa del curatore. Oculata la scelta delle novelle, anche se averne taciute alcune ritenute già troppe volte citate, un po' ci è dispiaciuto, in particolare ci riferiamo a Ciàula scopre la luna, importante non solo per l'indiscussa bellezza letteraria, ma anche perché è uno dei primi esempi di "licantropia" nella letteratura italiana, quindi molto originale, anche per questo motivo.
Comunque, escludendo la possibilità che molti giovani si sarebbero avvicinati all'opera omnia di Pirandello, ci sembra che l'antologia di Camilleri non sia priva anche di una sua valenza didattica per chi vuole avvicinarsi alle pagine del suo grande conterraneo.

Grazia Giordani

--------------------------------------------------------------------------------



Di Grazia

Andrea Camilleri I Libri Biografia Recensione Le foto

Ti piace la scrittura creativa, la poesia e parlare di letteratura? Perche' non vieni sul forum di zam per incontrare nuovi amici con la tua passione!

 

Ultimi libri pubblicati di
Andrea Camilleri
Le storie dell'arte
Le storie dell'arte
Una giornata in giallo
Una giornata in giallo
Ora dimmi di te. Lettera a Matilda
Ora dimmi di te. Lettera a Matilda
La pensione Eva
La pensione Eva
La moneta di Akragas: Italienische Lektüre für die Sekundarstufe II
La moneta di Akragas: Italienische Lektüre für die Sekundarstufe II
I romanzi dell'arte
I romanzi dell'arte
La luna di carta. Vent'anni di Montalbano: 9
La luna di carta. Vent'anni di Montalbano: 9
Titolo da definire
Titolo da definire
La casina di campagna. Tre memorie e un racconto
La casina di campagna. Tre memorie e un racconto
Conversazione su Tiresia
Conversazione su Tiresia
La scomparsa di Patò
La scomparsa di Patò
Il metodo Catalanotti
Il metodo Catalanotti
La mossa del cavallo
La mossa del cavallo
La rete di protezione
La rete di protezione
Certi momenti
Certi momenti
Un anno in giallo
Un anno in giallo
La rete di protezione (Il commissario Montalbano)
La rete di protezione (Il commissario Montalbano)
Un mese con Montalbano
Un mese con Montalbano
Esercizi di memoria
Esercizi di memoria

 Ora puoi inserire le news di zam.it sul tuo sito.
Pubblica le news

ULTIME NEWS
Premio Sulmona di giornalismo
[28-09-2018]
Mangia come scrivi: e la cena diventa spettacolo
[17-09-2018]
settimana dal 17 al 21 settembre 2018 a Fahrenheit
[17-09-2018]
La settimana di Fahrenheit
[11-09-2018]
Portoday 2018 una giornata dedicata alla scrittura a Treviso
[11-09-2018]
La prossima settimana a Fahrenheit da lunedi 3 settembre
[01-09-2018]
Riapre il Cinema Spazio Oberdan di Milano dal 16 agosto. Il Programma
[17-08-2018]
La prossima settimana a Fahrenheit da lunedì 13 agosto
[10-08-2018]
Leggi le altre News