Recensioni libri

biografia

Recensione

Foto

Libri


Autori
A B C D E F G
H I J K L M N
O P Q R S T U
V W X Y Z

Scrittori presenti: 20347

Menu

Recensioni libri
News
Autori del giorno
Top20
Le vostre Recensioni
Newsletters
Percorsi Narrativi
I nostri feed RSS
I premi Nobel per la letteratura
Albo d'oro Premio Strega
Albo d'oro Premio Campiello

 

Recensione

Oscure madri splendenti

Viviamo un'epoca in cui molte cose stanno cambiando, a partire dagli eventi politici e mondiali che sembrano dare una sferzata alle credenze di sempre e mettere spesso in crisi le credenze del mondo occidentale, ai cambiamenti nella sfera spirituale dell'umano. Infine, ma non per ultimo, il ritorno alla ribalta delle donne, con atteggiamenti forse pi¨ smussati rispetto a quelli delle loro madri femministe, ma pi¨ combattive e guerriere che mai nel recuperare il loro ruolo nella societÓ. In questo contesto nasce "Oscure madri splendenti", un saggio di una ben nota scrittrice e ricercatrice del femminile: Luciana Percovich. Le "oscure madri splendenti" della scrittrice sono valkirie, guerriere celtiche, giovani eroine del mondo sumero, madri divine. Il libro ripercorre, indietro nel tempo, la storia delle donne e le loro diverse sfaccettature nei secoli di evoluzione sociale, religiosa, psicologica ecc. L'autrice si interroga sulle radici delle religioni storiche che hanno finito con l'arginare il potere delle donne. Per quale motivo Ŕ avvenuto ci˛ e, soprattutto, qual Ŕ il momento esatto in cui c'Ŕ stata la scissione tra maschile e femminile? Una scissione netta, tutta appannaggio di un mondo maschile. In tempi antichi il maschile e il femminile collaboravano, sia pure in spazi ben delimitati e diversi tra loro. La donna, archetipo di profonditÓ, oscuritÓ, umiditÓ, del grembo materno che genera e porta alla luce del sole - il maschile - la vita, viene quindi narrata da Luciana Percovich attraverso percorsi ben definiti, che spaziano nel tempo e nello spazio: dagli angoli del mondo orientale (India, Iran, Egitto) a quelli del mondo occidentale (i Celti, le trib¨ d'Australia, le valkirie e le donne guerriere dei mari del Nord), il racconto della donna, nelle sue molteplici sfumature e nei suoi molteplici ruoli, si snoda in modo quasi fiabesco. Vengono recuperati gli antichi miti, le leggende, le religiositÓ di un mondo sommerso, ma mai andato perduto, fino alle ultime pagine - la postfazione -, in cui la scrittrice traccia uno splendido ritratto delle oscure madri splendenti di oggi, ereditÓ per un mondo futuro in cui le barriere tra maschile e femminile verranno scavalcate e i due mondi, ci si augura, si congiungeranno. Siamo avviati al recupero, per la donna, del proprio sÚ e del proprio valore.

P.K.


Di P.K.

I Libri Biografia Recensione Le foto

Ti piace la scrittura creativa, la poesia e parlare di letteratura? Perche' non vieni sul forum di zam per incontrare nuovi amici con la tua passione!

 

 Ora puoi inserire le news di zam.it sul tuo sito.
Pubblica le news

ULTIME NEWS
Premio Sulmona di giornalismo
[28-09-2018]
Mangia come scrivi: e la cena diventa spettacolo
[17-09-2018]
settimana dal 17 al 21 settembre 2018 a Fahrenheit
[17-09-2018]
La settimana di Fahrenheit
[11-09-2018]
Portoday 2018 una giornata dedicata alla scrittura a Treviso
[11-09-2018]
La prossima settimana a Fahrenheit da lunedi 3 settembre
[01-09-2018]
Riapre il Cinema Spazio Oberdan di Milano dal 16 agosto. Il Programma
[17-08-2018]
La prossima settimana a Fahrenheit da lunedý 13 agosto
[10-08-2018]
Leggi le altre News