Recensioni libri

Fabio Volo

Fabio Volo biografia

Recensione

Foto

Libri


Autori
A B C D E F G
H I J K L M N
O P Q R S T U
V W X Y Z

Scrittori presenti: 20347

Menu

Recensioni libri
News
Autori del giorno
Top20
Le vostre Recensioni
Newsletters
Percorsi Narrativi
I nostri feed RSS
I premi Nobel per la letteratura
Albo d'oro Premio Strega
Albo d'oro Premio Campiello

 

Recensione Fabio Volo

Fabio Volo

È una vita che ti aspetto

Checco è un ragazzo che aveva paura. Di vivere. “Aveva” però. Perché dopo aver affrontato se stesso ha avuto il coraggio di diventare l’unico padrone della sua vita. In che modo? Be’, forse bisogna un attimo fare un passo indietro.

Non sapendo che cosa volesse dire “vivere”, temeva la morte. E il dolore. Come se da un momento all’altro il telefono dovesse squillare e rivelare la triste notizia. Oppure come se la sera fosse la cessazione dell’esistenza. In fondo basta chiudere gli occhi, e non riaprirli più. Come spesso accade nei film.
E pensare che si può morire in tanti modi. Un infarto, un incidente, un soffocamento.

Ma ai modi per vivere? Chi ci ha mai pensato?
Checco l’ha scoperto un giorno, guardandosi allo specchio. È stato allora che si è osservato, che si è accorto di se stesso. Ha visto un corpo, uno sguardo, riconoscendo una persona che prima ignorava, forse perché era troppo comodo, ignorarsi ovviamente.
Eppure Checco era uno che aveva avuto tutto dalla vita: 28 anni, laureato, lavoro, nessun legame, tante donne, il migliore amico e gli amici di compagnia che servivano per condividere vita da sballo, canne e tutto quello che appartiene in genere all’esistenza giovanile “moderna”. Era libero. Probabilmente però «la libertà poi non è nemmeno poter fare ciò che si vuole senza limiti, ma piuttosto saperseli dare», considera. E, aggiungiamo noi, svincolarsi dai vizi, dalle sottomissioni.
Checco ha capito. Imparando in primis «a pensare con il cuore e ad amare con la testa» poiché pensare con il cuore «costringe» in qualche modo ad agire con amore.

E ogni cosa da amare con il cuore «costringe» ad amare nel modo giusto. O no?!
Checco non è altro che proiezione animata di molti di noi, che cercano di fare la cosa giusta solo perché gli altri sono contenti. Che pensano che sono le cose ad avvicinarsi e non il contrario. Perché non valutano che «davanti alla morte non si può fare niente, ma davanti alla vita sì».
In un libro che parla del nostro mondo interiore Fabio Volo è riuscito a esternare i pensieri che ci appartengono. Il segreto per far pace con essi starebbe nel tirarli fuori, nell’ascoltarli, nell’accettarli senza permettere alla «trappola del domani» di imprigionarci per l’ennesima volta. Semplicemente perché: «Tutto è neutro. Sei tu che dai il sapore alle cose, incontrandole».

(www.unimagazine.it)

Di odaliscasicula

Di odaliscasicula

Fabio Volo I Libri Biografia Recensione Le foto

Ti piace la scrittura creativa, la poesia e parlare di letteratura? Perche' non vieni sul forum di zam per incontrare nuovi amici con la tua passione!

 

Ultimi libri pubblicati di
Fabio Volo
Quando tutto inizia
Quando tutto inizia
Quando tutto inizia
Quando tutto inizia
È tutta vita
È tutta vita
Niente: Un libro dalle pagine candide e immacolate
Niente: Un libro dalle pagine candide e immacolate
Quando tutto inizia
Quando tutto inizia
Quando tutto inizia
Quando tutto inizia

 Ora puoi inserire le news di zam.it sul tuo sito.
Pubblica le news

ULTIME NEWS
Premio Sulmona di giornalismo
[28-09-2018]
Mangia come scrivi: e la cena diventa spettacolo
[17-09-2018]
settimana dal 17 al 21 settembre 2018 a Fahrenheit
[17-09-2018]
La settimana di Fahrenheit
[11-09-2018]
Portoday 2018 una giornata dedicata alla scrittura a Treviso
[11-09-2018]
La prossima settimana a Fahrenheit da lunedi 3 settembre
[01-09-2018]
Riapre il Cinema Spazio Oberdan di Milano dal 16 agosto. Il Programma
[17-08-2018]
La prossima settimana a Fahrenheit da lunedì 13 agosto
[10-08-2018]
Leggi le altre News