Recensioni libri

biografia

Recensione

Foto

Libri


Autori
A B C D E F G
H I J K L M N
O P Q R S T U
V W X Y Z

Scrittori presenti: 20347

Menu

Recensioni libri
News
Autori del giorno
Top20
Le vostre Recensioni
Newsletters
Percorsi Narrativi
I nostri feed RSS
I premi Nobel per la letteratura
Albo d'oro Premio Strega
Albo d'oro Premio Campiello

 

Recensione

marcello scurria e la poesia di

Introduzione di Nuncia Scalzo

Sul saggio di Marcello Scurria che scrive intorno alla Poesia e le Cose dell’uomo di Tommaso Romano

Quando una persona come me riesce a leggere senza annoiarsi un saggio, vuol dire che lo scrittore è una persona speciale. E Marcello Scurria è riuscito nuovamente a centrare l’obiettivo. Premetto subito che non sono una lettrice speciale né mi intendo di aspetti stilistici e formali del costrutto delle poesie; sono semplicemente una divoratrice di libri e di giornali, una che ama leggere mille cose contemporaneamente e non riesce a stare più di un’ora su di un testo, su di un romanzo o su un libro di poesie. La mia, forse per deformazione professionale, è una lettura rapida, accelerata, a tratti disordinata, che non ammette soste: insomma, è la classica lettura che si fa dei quotidiani. O meglio è la lettura che dei giornali fa un giornalista.
E invece, ancora una volta, Marcello Scurria è riuscito a incatenarmi alla sedia e a farmi tornare più volte a rileggere il suo saggio su Tommaso Romano.
Come al solito, lo scrittore Scurria è radicale, impietoso, caustico, un fuoco che arde e che brucia tutto ciò che passa sotto il suo sguardo attento e feroce; non si lancia in lodi sperticate sic et simpliciter, ma ogni sua parola è soppesata dall’intelligenza e dallo studio attento; si porta dietro un tale bagaglio di attenzioni e di riflessioni che spesso disorientano e disarmano anche il più attento dei critici, dei filosofi o dei tuttologi che sia. Il suo, proprio come insegnava Aristotele, è un pensiero che nasce dalla meraviglia, inconsapevole che la meraviglia più grande sia proprio lui stesso, e ciò che sente e che provoca dentro di sè la lettura delle magistrali poesie di Romano lo trasmette con l’ ingenuità di un bambino e lo trasferisce all’altro come un dono.
Leggendo il saggio di Scurria ho conosciuto Tommaso Romano, o meglio, ho imparato a conoscere un pezzo di anima dell’uomo, che poi è la parte che più mi affascina nelle persone. La poesia di Tommaso Romano spalanca le braccia all’uomo che si è perso, all’uomo che ha bisogno di conforto, all’uomo che ama, all’uomo che brama, all’uomo che cerca la speranza, all’uomo che vive senza futuro. Le sue liriche offrono un porto ove le membra stanche e stordite da una quotidianità disumana riescono a riposare e l’uomo sente di non essere solo. Le poesie di Romano sono costruite sulle macerie del materialismo fine a sé stesso e hanno un impianto e un rimpianto irresistibile, e soltanto nella scrittura possono trovare una terapia e un risarcimento.
Costante di queste liriche è un inno all’essere in tutta la sua struttura fisica e psichica, un vivere una dimensione che impone l’annullamento del sé soggettivo per diventare parte e struttura di un universo che vive e pulsa, dove per essere bisogna bruciare, e il messaggio non si può capire se non partendo dall’autore, dal mondo dell’autore. Semplificando al massimo, si può dire che le poesie di Tommaso Romano, così come presentate da Marcello Scurria, sono un’analisi dell’inquietudine, litanie, preghiere involontarie che convivono in una contemporaneità estrema. Con un termine preso in prestito dal mondo della spiritualità, le poesie sono Ammokònia, l’alchimia di un’esistenza. Punto.
La questione di fondo poi sembra la stessa: l’uomo e la ricerca di sé per trovare l’altro da sé. Ma quest’altro da sé, cos’è? Cosa sarà mai? Forse andare alla ricerca dell’uomo per ritrovare Dio o, al contrario, andare alla ricerca di Dio per ritrovare l’uomo? Marcello o Tommaso, aiuto.

Dott.ssa Nunzia Scalzo
Direttrice dei “I Vespri , la nuova informazione”
Via Vecchia Ognina 142/B
95126 Catania


Di marcello scurria

I Libri Biografia Recensione Le foto

Ti piace la scrittura creativa, la poesia e parlare di letteratura? Perche' non vieni sul forum di zam per incontrare nuovi amici con la tua passione!

 

 Ora puoi inserire le news di zam.it sul tuo sito.
Pubblica le news

ULTIME NEWS
Premio Sulmona di giornalismo
[28-09-2018]
Mangia come scrivi: e la cena diventa spettacolo
[17-09-2018]
settimana dal 17 al 21 settembre 2018 a Fahrenheit
[17-09-2018]
La settimana di Fahrenheit
[11-09-2018]
Portoday 2018 una giornata dedicata alla scrittura a Treviso
[11-09-2018]
La prossima settimana a Fahrenheit da lunedi 3 settembre
[01-09-2018]
Riapre il Cinema Spazio Oberdan di Milano dal 16 agosto. Il Programma
[17-08-2018]
La prossima settimana a Fahrenheit da lunedì 13 agosto
[10-08-2018]
Leggi le altre News