Recensioni libri

Steve Erickson

Steve Erickson biografia

Recensione

Foto

Libri


Autori
A B C D E F G
H I J K L M N
O P Q R S T U
V W X Y Z

Scrittori presenti: 20347

Menu

Recensioni libri
News
Autori del giorno
Top20
Le vostre Recensioni
Newsletters
Percorsi Narrativi
I nostri feed RSS
I premi Nobel per la letteratura
Albo d'oro Premio Strega
Albo d'oro Premio Campiello

 

Recensione Steve Erickson

Steve Erickson

Il mare arriva a mezzanotte

Personalmente trovo Erickson un autore molto forte, visionario ma allo stesso tempo realista.
Attraverso questo romanzo trasla la realtà su un piano intoccabile, etereo quasi inesistente eppure affronta temi fondamentali come la solitudine, l’individualità estremizzata fino al riconoscimento di un sè che poi si comprende di aver voluto perdere di propria volontà.
Il tutto intrecciato in uno scenario impalpabile, dove il corpo diventa l’analisi della propria storia e il dialogo il dipanarsi di una vita che trascende il proprio volere in un incedere di memorie antiche e future.

Trama tratta dalla quarta di copertina.

"Poiché non avevo mai fatto un sogno, una notte mi sono svegliata e sono andata a cercarne uno..." Nella buia alba del nuovo millennio, nel séparé di un hotel della memoria una giovane di diciassette anni sussurra la sua storia all'orecchio di un uomo morto. Duemillesima vittima di un suicidio di massa degli ultimi istanti del Ventesimo secolo, Kristin, la ragazza, sfugge al suo destino e nell'imbronciato risveglio del mondo del futuro incontra l'Occupante, un uomo devastato dal rimpianto, che in una stanza chiusa attende all'opera della sua vita: il Calendario dell'Apocalisse, una mostruosa concezione che misura il tempo moderno secondo le schema del caos e per il quale il nuovo millennio è incominciato il 7 maggio 1968. Mentre intorno a loro la gente si sbarazza delle antenne paraboliche che misteriosamente, nella notte, da bianche diventano nere - quasi fossero segnate dall'Angelo della Morte - e seppellisce i ricordi in appositi cimiteri, comincia un fantastico dipanarsi di racconti in prima persona, senza soluzione di continuità. Pian piano attorno alle bocche si delineano i volti smarriti dei personaggi, le cui vicende attraversano il tempo e lo spazio chiudendo in cerchio mondi diversi come la Parigi contestataria degli anni Settanta, gli odierni sobborghi di Los Angeles e un'avvenieristica Tokyo; personaggi profondamente interrelati, accomunati da legami di sangue e d'affetto e i cui atti si condizionano a vicenda, ma incapaci di riconoscersi e ritrovarsi e che insieme, ma su strade parallele, verranno proiettati verso un epilogo amaro e ambiguo...

Di Storming

Steve Erickson I Libri Biografia Recensione Le foto

Ti piace la scrittura creativa, la poesia e parlare di letteratura? Perche' non vieni sul forum di zam per incontrare nuovi amici con la tua passione!

 

Ultimi libri pubblicati di
Steve Erickson
Shadowbahn
Shadowbahn

 Ora puoi inserire le news di zam.it sul tuo sito.
Pubblica le news

ULTIME NEWS
Premio Sulmona di giornalismo
[28-09-2018]
Mangia come scrivi: e la cena diventa spettacolo
[17-09-2018]
settimana dal 17 al 21 settembre 2018 a Fahrenheit
[17-09-2018]
La settimana di Fahrenheit
[11-09-2018]
Portoday 2018 una giornata dedicata alla scrittura a Treviso
[11-09-2018]
La prossima settimana a Fahrenheit da lunedi 3 settembre
[01-09-2018]
Riapre il Cinema Spazio Oberdan di Milano dal 16 agosto. Il Programma
[17-08-2018]
La prossima settimana a Fahrenheit da lunedì 13 agosto
[10-08-2018]
Leggi le altre News