Recensioni libri

biografia

Recensione

Foto

Libri


Autori
A B C D E F G
H I J K L M N
O P Q R S T U
V W X Y Z

Scrittori presenti: 20347

Menu

Recensioni libri
News
Autori del giorno
Top20
Le vostre Recensioni
Newsletters
Percorsi Narrativi
I nostri feed RSS
I premi Nobel per la letteratura
Albo d'oro Premio Strega
Albo d'oro Premio Campiello

 

Recensione

Serafina - Città del Sole edizio

“Sono nata il 21 dicembre del 1908. Il mio paese si chiama Racalmuto, si trova all’estremo Meridione della meridionalissima Sicilia. Ho ricordi di fame, di miseria, di caldo, di navi grandi per l’America, e di dolore. Adesso so, ricordo, discerno, e racconto. Mi chiamo Serafina Farrauto, e sono morta di parto”.
È questo l’incipit del romanzo intitolato “Serafina” edito da Città del Sole Edizioni e scritto da Anna Burgio. È un romanzo che non sembra un romanzo, per la formula nuova che l’autrice ha sperimentato. Il racconto sii snoda su un duplice livello temporale: la vita di una donna di ieri, Serafina, semplice contadina siciliana dei primi del ‘900, e di una donna di oggi, l’autrice, che con quell’altra immagine femminile si confronta, analizzando similarità e differenze. Il lettore si trova dunque di fronte ad una duplicità di punti di vista, duplicità che viene rappresentata tramite la presenza, nelle pagine, di due diverse voci narranti.
Il linguaggio è semplice e scorrevole, ma coinvolgente e accattivante. Sembra, leggendo, di essere lì, di sentire suoni e profumi, di vedere colori, di vivere le stesse emozioni e sensazioni che Serafina avrà certamente vissuto, essendo la sua una storia vera. Traspare, inoltre, il gusto di una ricerca lessicale, che si manifesta nell’utilizzo, qua e là, di termini dialettali probabilmente ormai in disuso, che non stonano per nulla nel contesto della storia, anzi, gli conferiscono maggiore forza e credibilità.
Si tratta, in ultima analisi, di uno spaccato di vita contadina di un secolo fa, con usi e tradizioni che forse abbiamo perduto ma non dimenticato, vissuti e raccontati da un punto di vista particolare e spesso taciuto, quello delle donne. E si tratta, più in generale, di una riflessione sull’annosa questione della condizione femminile, in un’ottica che va oltre ogni singolo contesto di spazio e di tempo.

Di limonata

I Libri Biografia Recensione Le foto

Ti piace la scrittura creativa, la poesia e parlare di letteratura? Perche' non vieni sul forum di zam per incontrare nuovi amici con la tua passione!

 

 Ora puoi inserire le news di zam.it sul tuo sito.
Pubblica le news

ULTIME NEWS
Premio Sulmona di giornalismo
[28-09-2018]
Mangia come scrivi: e la cena diventa spettacolo
[17-09-2018]
settimana dal 17 al 21 settembre 2018 a Fahrenheit
[17-09-2018]
La settimana di Fahrenheit
[11-09-2018]
Portoday 2018 una giornata dedicata alla scrittura a Treviso
[11-09-2018]
La prossima settimana a Fahrenheit da lunedi 3 settembre
[01-09-2018]
Riapre il Cinema Spazio Oberdan di Milano dal 16 agosto. Il Programma
[17-08-2018]
La prossima settimana a Fahrenheit da lunedì 13 agosto
[10-08-2018]
Leggi le altre News