Recensioni libri

Louis-Ferdinand CÚline

Louis-Ferdinand CÚline biografia

Recensione

Foto

Libri


Autori
A B C D E F G
H I J K L M N
O P Q R S T U
V W X Y Z

Scrittori presenti: 20342

Menu

Recensioni libri
News
Autori del giorno
Top20
Le vostre Recensioni
Newsletters
Percorsi Narrativi
I nostri feed RSS
I premi Nobel per la letteratura
Albo d'oro Premio Strega
Albo d'oro Premio Campiello

 

Recensione Louis-Ferdinand CÚline

Louis-Ferdinand CÚline

Viaggiatore Solitario

E' un drop out, CÚline. Con mezza riga della sua sterminata produzione narrativa si mangia tutta l'avanguardia beat americana. Nessuno come lui ha scandalizzato, nessuno come lui continua a scandalizzare. Il suo devastante messaggio, intriso di un cinismo al tempo stesso apocalittico e cosmogonico, Ŕ una profezia scomoda che nessuno Spettacolo Ŕ riuscito a neutralizzare. Un'aura greve e imbarazzante copre tuttora il suo poco tenero capo e l'imbarazzo (seppure in forme via via pi¨ lievi a mano a mano che il tempo passa) invade la bocca di chi ne parla. Il suo viscerale anticomunismo, il suo sacrilego antisemitismo, il suo ipermaterialismo (una forma raffinatissima di metafisica che non pu˛ davvero essere colta da chi si confessa materialista) a tutt'oggi sconcertano e pongono in una spinosa sede i critici o gli intellettuali che si occupano dell'opera e della vita del dottor Destouches. Come Pound, e pi¨ di Pound, imbarazza la tangenza a motivi che il nostro tempo cerca di rimuovere. A lungo, di CÚline, non si poteva parlare. Eppure CÚline, al pari di Joyce, Ŕ il genio linguistico del Novecento che ha rivoluzionato la nostra comprensione della letteratura, l'uomo che ha fatto dello stile il superamento stesso dello stile, lo scienziato che ha vivisezionato la lingua conducendo se stesso e i suoi lettori al polo magnetico della lingua stessa. Leggete CÚline e ragionate sul concetto di ipnosi: i libri dell'autore del Voyage sospendono in uno stato indifferenziato, una matrice che continua a spezzarsi e dalle cui faglie sgorga nativamente il linguaggio stesso e la letteratura tutta. Il suo sguardo al vetriolo Ŕ davvero simile a quello dei poeti quando ancora i poeti profetavano. Da qui si comprende quanto malposta sia la domanda pi¨ imbarazzante a proposito della sua opera: che cosa dire di CÚline se storicamente egli aveva torto? Possiamo parlare di lui, delle alte e glaciali temperature a cui la sua narrativa espone, soltanto dal punto indifferenziato da cui CÚline effettivamente parla: dalla fonte sorgiva della lingua e della letteratura, che Ŕ totalmente fuori dal tempo e a cui non ci si pu˛ accostare storicamente. E' assurdo che CÚline sia stato arruolato nella schiera degli "autori di destra" (una nenia insopportabile: CÚline, appunto, JŘnger, Drieu, Pound, Evola, GuÚnon...). E' altrettanto assurdo che chi ami CÚline (e quando lo si ama, lo si ama alla follia) venga tacciato di antisemitismo. Lo scandalo CÚline continua a deflagrare: molta della sua veritÓ sta proprio in quanto si cerca di rimuovere ed epurare da lui e dai suoi libri.

Louis-Ferdinand CÚline I Libri Biografia Recensione Le foto

Ti piace la scrittura creativa, la poesia e parlare di letteratura? Perche' non vieni sul forum di zam per incontrare nuovi amici con la tua passione!

 

Ultimi libri pubblicati di
Louis-Ferdinand CÚline
Viaggio al termine della notte (I grandi scrittori)
Viaggio al termine della notte (I grandi scrittori)
Mea culpa (Piccola biblioteca Guanda)
Mea culpa (Piccola biblioteca Guanda)

 Ora puoi inserire le news di zam.it sul tuo sito.
Pubblica le news

ULTIME NEWS
Eugenio Barba e Julia Varley a incontri possibili
[08-04-2021]
Pi¨ libri pi¨ liberi torna a Roma dal 4 allĺ8 dicembre
[07-04-2021]

[11-03-2021]
Incontri possibili con Paola Barbato
[25-02-2021]
Primitivo la nuova personale di Simone Cametti
[14-01-2021]
Festival Bach Montreal 2020
[26-11-2020]
Grande successo del Festival Insieme
[05-10-2020]
LĺAMO, LA LETTURA
[30-09-2020]
Leggi le altre News