Recensioni libri

biografia

Recensione

Foto

Libri


Autori
A B C D E F G
H I J K L M N
O P Q R S T U
V W X Y Z

Scrittori presenti: 20347

Menu

Recensioni libri
News
Autori del giorno
Top20
Le vostre Recensioni
Newsletters
Percorsi Narrativi
I nostri feed RSS
I premi Nobel per la letteratura
Albo d'oro Premio Strega
Albo d'oro Premio Campiello

 

Recensione

L' uomo Gesù. Giorni, luoghi, incontri di una vita

Molti libri su Gesù mettono al centro il suo messaggio, le sue parole o i suoi atti pubblici più significativi. Questo libro, invece, vuole scoprire lo stile di vita di Gesù : le forme culturali che aveva posto a base della sua vita, i meccanismi attraverso i quali organizzava la sua esistenza la logica costante della sua azione. Gesù era un ebreo che rimase estraneo alle aspirazioni e ai modi di vita introdotti dalla romanizzazione. Di fronte alla potenza culturale romana, fece appello all’elemento più intimo e più forte della sua cultura cioè all’idea del potere assoluto del Dio giudaico e alla necessità che Dio regnasse, prendesse possesso della terra. Nulla è più lontano da lui del tentativo di integrare i contadini dei villaggi nella vita cittadina dei potenti o di perseguire un inserimento nel dominio romano. Era tramite un cambiamento di vita all’interno dei singoli nuclei domestici, nei borghi e villaggi, che il suo popolo sarebbe entrato di lì a poco nell’era millenaria della prosperità e della pace messianica con tutti i popoli. Ecco sette fra i 12 punti in cui gli autori hanno sintetizzato il loro libro 1. Gesù era un uomo di villaggio che evitava le città (che erano ellenizzate e romanizzate) e frequentava solo i piccoli centri e le strade secondarie. 2. Gesù non crea una chiesa: non dà vita un’associazione autonoma e si rivolge solo agli Ebrei. 3. Gesù cercava solo di avere incontri diretti con le persone soprattutto a tavola. La commensalità è per lui la manifestazione più alta della convivenza umana. 4. Gesù era un uomo solo. Periodicamente si isolava per momenti di solitudine, per pregare e per un contatto con Dio fatto di rivelazioni e visioni. Molto dalla sua vicenda personale è rimasta perciò ignota ai suoi discepoli e ai vangeli. 5. Gesù predicava Dio, ma gli uomini attirati dal suo messaggio e dalla sua potenza di guaritore cercavano lui. Gesù non voleva essere una guida di masse, ma le folle si coagulavano attorno a lui. 6. Uno dei punti più importanti era il suo modo di reagire alla sofferenza degli uomini. Gesù ha insegnato a provare le emozioni interiori che portano ad agire a favore degli uomini. 7. I vangeli sono documenti storicamente attendibili, e su di essi si può ricostruire con solidità la storia di Gesù. Vanno però sottoposti alla critica storica perché contengono divergenze, non sono opere di testimoni oculari. Non solo i vangeli canonici, ma molte opere cristiane antiche sono utili per ricostruire la vicenda storica di Gesù.

Di ben Azzai

I Libri Biografia Recensione Le foto

Ti piace la scrittura creativa, la poesia e parlare di letteratura? Perche' non vieni sul forum di zam per incontrare nuovi amici con la tua passione!

 

 Ora puoi inserire le news di zam.it sul tuo sito.
Pubblica le news

ULTIME NEWS
Premio Sulmona di giornalismo
[28-09-2018]
Mangia come scrivi: e la cena diventa spettacolo
[17-09-2018]
settimana dal 17 al 21 settembre 2018 a Fahrenheit
[17-09-2018]
La settimana di Fahrenheit
[11-09-2018]
Portoday 2018 una giornata dedicata alla scrittura a Treviso
[11-09-2018]
La prossima settimana a Fahrenheit da lunedi 3 settembre
[01-09-2018]
Riapre il Cinema Spazio Oberdan di Milano dal 16 agosto. Il Programma
[17-08-2018]
La prossima settimana a Fahrenheit da lunedì 13 agosto
[10-08-2018]
Leggi le altre News