Recensioni libri

biografia

Recensione

Foto

Libri


Autori
A B C D E F G
H I J K L M N
O P Q R S T U
V W X Y Z

Scrittori presenti: 20347

Menu

Recensioni libri
News
Autori del giorno
Top20
Le vostre Recensioni
Newsletters
Percorsi Narrativi
I nostri feed RSS
I premi Nobel per la letteratura
Albo d'oro Premio Strega
Albo d'oro Premio Campiello

 

Recensione

Il lamento della pace

Scritto nel 1517 il volume del filologo teologo Erasmo puo' considerarsi a tutti gli effetti uno dei volumi piu' rappresentativi del pacifismo europeo.In questo saggio infatti la guerra-in tutte le sue forme-viene duramente condannata perche' viene considerata una barbarie indegna dell'uomo e soprattutto del cristiano.Se lapidaria e' la definizione della guerra di Erasmo-definita come oceano di ogni male-altrettanto lapidaria risulta essere la sua condanna nel contesto culturale,politico e religioso.Nelle corte dei sovrani si manifesta attraverso le fazioni-palesi ed occulte,nei dotti attraverso il dissidio radicale di natura culturale e nell'uomo singolo nella opposizione tra ragione e istinto.Ebbene-osserva amaramente Erasmo-il trionfo della guerra nel mondo non solo rappresenta il rifiuto piu' radicale della morale cristiana ma soprattutto rappresenta il trionfo dell'ambizione,dell'ira e della cupidigia,rappresenta insomma la vittoria di coloro che traggono beneficio dai mali del popolo come -ad esempio- i principi.Il comportamento insomma della classe politica -come d'altronde quello dei teologi-e' assolutamente incoerente rispetto ai principi professati e costituisce motivo di compiacimento presso i turchi che dovrebbero al contrario essere educati dai cristiani e condotti sul sentiero della verita'.In ultima analisi-valutando freddamente i benefici che una guerra in linea teorica dovrebbe determinare-non possiamo che concludere che sia preferibile una pace iniquia ad una guerra e nella eventualita' che la guerra fosse l'ultima ratio che almeno questa ricada sulle teste di coloro che ne sono responsabili e non del popolo innocente.In conclusione, e' bene che si tenga presente che dalla guerra non puo' che derivare la guerra la quale porta con se' solo distruzioni di citta',templi bruciati,fratricidio,strupri,disprezzo per le leggi ma soprattutto disprezzo verso dio.


GAGLIANO GIUSEPPE. …............................................................................................................................................................

Di prupitto

I Libri Biografia Recensione Le foto

Ti piace la scrittura creativa, la poesia e parlare di letteratura? Perche' non vieni sul forum di zam per incontrare nuovi amici con la tua passione!

 

 Ora puoi inserire le news di zam.it sul tuo sito.
Pubblica le news

ULTIME NEWS
Premio Sulmona di giornalismo
[28-09-2018]
Mangia come scrivi: e la cena diventa spettacolo
[17-09-2018]
settimana dal 17 al 21 settembre 2018 a Fahrenheit
[17-09-2018]
La settimana di Fahrenheit
[11-09-2018]
Portoday 2018 una giornata dedicata alla scrittura a Treviso
[11-09-2018]
La prossima settimana a Fahrenheit da lunedi 3 settembre
[01-09-2018]
Riapre il Cinema Spazio Oberdan di Milano dal 16 agosto. Il Programma
[17-08-2018]
La prossima settimana a Fahrenheit da luned́ 13 agosto
[10-08-2018]
Leggi le altre News