Recensioni libri

biografia

Recensione

Foto

Libri


Autori
A B C D E F G
H I J K L M N
O P Q R S T U
V W X Y Z

Scrittori presenti: 20346

Menu

Recensioni libri
News
Autori del giorno
Top20
Le vostre Recensioni
Newsletters
Percorsi Narrativi
I nostri feed RSS
I premi Nobel per la letteratura
Albo d'oro Premio Strega
Albo d'oro Premio Campiello

 

Recensione

Il minimondo

Il Minimondo racconta la vita di Marco Schiavi, assoluto protagonista. A tenere il filo della narrazione è l’ossessiva ricerca di una nuova identità che rimodelli quei limiti fisici, mentali e di senso su cui ognuno basa più o meno consapevolmente la propria personalità. Il romanzo segue passo passo questo flusso intimo e lo fa con uno sguardo voyeurista, morboso, carico di significati simbolici che tendono a mettere in continua relazione allusiva Autore e Lettore, fino alla totale complicità.
Marco Schiavi è la torbida incarnazione di tutto ciò che non vorremmo mai diventare, esempio lampante di una noia assoluta che trova le proprie radici nel triste vuoto degli pseudo-valori. Egli incarna infatti un individualismo sfrenato, categorico, senza possibilità d’appello a cui si affianca una sempre crescente ed indefinita misoginia. Marco Schiavi si fa quindi ambiguo portavoce di quell’esercito di invisibili che di notte frequentano le statali e i night club del “bianco Veneto” salvo tornare, ogni mattina, a vivere la propria quotidianità senza affanni né preoccupazioni.

Il Minimondo ha infatti come sfondo il conflitto della società urbana. Il razzismo, l'impoverimento culturale ed economico, la diffusione della droga, la tratta delle persone, il degrado umano e culturale. Marco Schiavi si fa inghiottire dal vizio del sesso a pagamento, venduto ad ogni ora sulle strade di Mestre e Padova, tanto da trasformare Il Minimondo in un romanzo-documento estremamente d'attualità perché capace, come un reportage, di mettere a nudo falle e punti di forza dei sistemi di controllo istituzionali e di quelli dei cartelli criminali. Fino al colpo di scena finale.
Un libro facile da leggere, difficile da interpretare. Il Minimondo racconta la strada così come la strada stessa si esprimerebbe, rompendo ogni schema letterario. Volgare, crudo, diretto, esplicito, dal ritmo serrato. Il Minimondo non fa sconti e cerca di indagare il “perché” del degrado che lo anima, senza scivolare mai in una serie di dati e informazioni vuote e disumanizzate.
Il Minimondo è la fotografia di una realtà arida, tragica, violenta, ma paradossalmente umana. Un libro che ha bisogno di essere letto fino in fondo, costruito da uno scrittore giovane e coraggioso che mira a far riflettere insieme Autore e Lettore. Senza troppe pretese estetiche, perché la realtà non è sempre bella ma è sempre vera.


da visitare www.ilminimondo.blogspot.com


 

Di alexdames

I Libri Biografia Recensione Le foto

Ti piace la scrittura creativa, la poesia e parlare di letteratura? Perche' non vieni sul forum di zam per incontrare nuovi amici con la tua passione!

 

 Ora puoi inserire le news di zam.it sul tuo sito.
Pubblica le news

ULTIME NEWS
Premio Sulmona di giornalismo
[28-09-2018]
Mangia come scrivi: e la cena diventa spettacolo
[17-09-2018]
settimana dal 17 al 21 settembre 2018 a Fahrenheit
[17-09-2018]
La settimana di Fahrenheit
[11-09-2018]
Portoday 2018 una giornata dedicata alla scrittura a Treviso
[11-09-2018]
La prossima settimana a Fahrenheit da lunedi 3 settembre
[01-09-2018]
Riapre il Cinema Spazio Oberdan di Milano dal 16 agosto. Il Programma
[17-08-2018]
La prossima settimana a Fahrenheit da lunedì 13 agosto
[10-08-2018]
Leggi le altre News