Recensioni libri

biografia

Recensione

Foto

Libri


Autori
A B C D E F G
H I J K L M N
O P Q R S T U
V W X Y Z

Scrittori presenti: 20347

Menu

Recensioni libri
News
Autori del giorno
Top20
Le vostre Recensioni
Newsletters
Percorsi Narrativi
I nostri feed RSS
I premi Nobel per la letteratura
Albo d'oro Premio Strega
Albo d'oro Premio Campiello

 

Recensione

Le parole e la lotta armata

Il volume e' il risultato delle riflessioni di alcuni significativi rappresentanti della lotta armata tedesca,italiana e svizzera svoltesi durante il Congresso zurighese del 1997.Nonostante le numerose demistificazioni lessicali presenti nel volume-demistificazioni frutto di quelle ideologiche-i relatori non hanno potuto misconoscere il fallimento operativo degli intenti rivoluzionari messi in atto fra il sessanta e il settanta,misconoscimento che non intacca per nulla la dogmatica certezza del loro universo ideologico e non determina dunque alcuna forma di autocritica.Al contrario:l'uso terroristico della violenza viene legittimato adducendo-oggi come allora-analoghe motivazioni ideologiche che trovano modo di concretizzarsi in affermazioni di questa natura:”Siccome il sistema politico italiano di allora arretrato e corrotto non era in grado di garantire la costituzione furono scatenate le forze di polizia”-”La lotta armata l'hanno iniziata da tempo i detentori del potere”-”La lotta armata trae una delle sue motivazioni nella risposta alla fascistizzazione dello stato”-”Il carattere autoritario era alla base della nuova repubblica”.Da queste riflessioni emerge-fra l'altro-come l'uso della violenza da parte dei soggetti antagonisti fosse puramente difensivo,fosse cioe' finalizzato alla preparazione di una strategia in grado di prevenire un golpe pianificato dallo stato.Ebbene,al di la' dei riferimenti storici ai Tupamaros e a Marighela e al di la'delle differenze di struttura organizzativa-tra quelle di impianto stalinista e quelle spontaneistiche-, quella piu' evidente e' tra l'autonomia svizzera e quella italo-tedesca:infatti l'autonomia svizzera non intraprese la lotta armata o la guerriglia urbana ma azioni di sabotaggio contro le centrali nucleari(con l'eccezione dell'attentato a base di molotov ai danni del consolato francese a Ginevra) il cui esito tuttavia fu fallimentare tanto quanto quello del terrorismo italo-tedesco.
GAGLIANO GIUSEPPE

Di prupitto

I Libri Biografia Recensione Le foto

Ti piace la scrittura creativa, la poesia e parlare di letteratura? Perche' non vieni sul forum di zam per incontrare nuovi amici con la tua passione!

 

 Ora puoi inserire le news di zam.it sul tuo sito.
Pubblica le news

ULTIME NEWS
Premio Sulmona di giornalismo
[28-09-2018]
Mangia come scrivi: e la cena diventa spettacolo
[17-09-2018]
settimana dal 17 al 21 settembre 2018 a Fahrenheit
[17-09-2018]
La settimana di Fahrenheit
[11-09-2018]
Portoday 2018 una giornata dedicata alla scrittura a Treviso
[11-09-2018]
La prossima settimana a Fahrenheit da lunedi 3 settembre
[01-09-2018]
Riapre il Cinema Spazio Oberdan di Milano dal 16 agosto. Il Programma
[17-08-2018]
La prossima settimana a Fahrenheit da lunedì 13 agosto
[10-08-2018]
Leggi le altre News