Recensioni libri

Muriel Barbery

Muriel Barbery biografia

Recensione

Foto

Libri


Autori
A B C D E F G
H I J K L M N
O P Q R S T U
V W X Y Z

Scrittori presenti: 20346

Menu

Recensioni libri
News
Autori del giorno
Top20
Le vostre Recensioni
Newsletters
Percorsi Narrativi
I nostri feed RSS
I premi Nobel per la letteratura
Albo d'oro Premio Strega
Albo d'oro Premio Campiello

 

Recensione Muriel Barbery

Muriel Barbery

Le opere di Muriel Barbery

Leggendo i libri di Muriel Barbery sono rimasta colpita innanzitutto dallo stile musicale, elegante, articolato, preciso; si percepisce una ricerca meticolosa degli aggettivi e degli esempi più adatti a descrivere sensazioni e pensieri. Nel primo libro, descrive l’agonia di un critico gastronomico che vuole mangiare per l’ultima volta qualcosa che non riesce ad identificare; ripercorre così tutta la sua vita ricordando tutti i cibi apprezzati in un tripudio di colori e descrizioni esilaranti che celebrano il gusto di molluschi, sorbetti e gelati senza disdegnare gli alimenti più semplici, come il pane, l’olio, i pomodori.


L’altro elemento che mi ha colpito sono le sue riflessioni; in "Estasi Culinarie" nel capitolo dedicato al pesce crudo, afferma che "la perfezione è il ritorno". Intende il ritorno all'essenziale, alla natura, ma con tutta l'esperienza e la cultura maturata nei secoli: così lo scultore studia la pietra e vede la forma che rivelerà con lo scalpello; allo stesso modo, lo chef vede in un pezzo di salmone crudo la porzione di carne da staccare che corrisponde ai requisiti di massima perfezione in termini di consistenza, morbidezza, apparenza. In altre parole, l’arte è seguire le linee e le nervature del blocco di pietra o di carne, non violentarle imponendo una volontà che sarebbe comunque negata. Ne “L’eleganza del Riccio”, l’autrice coinvolge gli stessi personaggi soffermandosi però sulla figura della portinaia che, come il riccio, ostenta gli aculei mentre nasconde un animo sensibile. È bellissima la descrizione della cerimonia di inizio dei giochi olimpici in cui c’è un giovane giocatore che ‘ha il movimento dentro di sé ’; tutti, ne percepiscono l’energia e il magnetismo. Questo pensiero mi ha colpito: in quale misura partecipiamo alla vita? Quanto siamo coinvolti in quello che facciamo? È la domanda che la portinaia si fa pensando al grande critico gastronomico: è bravissimo nel descrivere un pomodoro, ma ne ha mai mangiato uno?


L’autrice insegna filosofia ai docenti; direi che si nota la sua superiorità didattica proposta con delicatezza, senza appesantire il testo che è scorrevole e avvincente.


Veramente brava, da leggere.


 

Di MCF

Muriel Barbery I Libri Biografia Recensione Le foto

Ti piace la scrittura creativa, la poesia e parlare di letteratura? Perche' non vieni sul forum di zam per incontrare nuovi amici con la tua passione!

 

Ultimi libri pubblicati di
Muriel Barbery
Dictionnaire Canadien-français...
Dictionnaire Canadien-français...
Vita degli elfi
Vita degli elfi

 Ora puoi inserire le news di zam.it sul tuo sito.
Pubblica le news

ULTIME NEWS
Premio Sulmona di giornalismo
[28-09-2018]
Mangia come scrivi: e la cena diventa spettacolo
[17-09-2018]
settimana dal 17 al 21 settembre 2018 a Fahrenheit
[17-09-2018]
La settimana di Fahrenheit
[11-09-2018]
Portoday 2018 una giornata dedicata alla scrittura a Treviso
[11-09-2018]
La prossima settimana a Fahrenheit da lunedi 3 settembre
[01-09-2018]
Riapre il Cinema Spazio Oberdan di Milano dal 16 agosto. Il Programma
[17-08-2018]
La prossima settimana a Fahrenheit da lunedì 13 agosto
[10-08-2018]
Leggi le altre News