Recensioni libri

biografia

Recensione

Foto

Libri


Autori
A B C D E F G
H I J K L M N
O P Q R S T U
V W X Y Z

Scrittori presenti: 20347

Menu

Recensioni libri
News
Autori del giorno
Top20
Le vostre Recensioni
Newsletters
Percorsi Narrativi
I nostri feed RSS
I premi Nobel per la letteratura
Albo d'oro Premio Strega
Albo d'oro Premio Campiello

 

Recensione

Manoscritto trovato a Santiago

Il libro Manoscritto trovato a Santiago dello scrittore Massimo Zerbini ripropone il tema del vampirismo in una veste contemporanea. Interessante l’ambientazione tutta italiana della vicenda nella città emiliana di Parma di cui vengono catturate le atmosfere sofisticate e a volte provinciali di un luogo in cui convive il desiderio di diventare metropoli e la cultura contadina. L’opera rimanda alle atmosfere gotiche dei classici del genere e risente di contaminazioni dal giallo italiano contemporaneo e dal fumetto. Il romanzo fonde assieme tre storie che si mescolano e si intrecciano: quella della bella vampira Catherine capo di una particolare agenzia investigativa e assetata di vendetta nei confronti del rivale Duncan, quella dell’indagine poliziesca svolta dal commissario Guzzanti che cerca di far luce su un misterioso omicidio e quella dello studente Max che viene coinvolto nella morte di un docente della sua università. Sarà proprio il giovane studente a dover pagare il conto più salato vivendo sulla propria pelle i segni della tramutazione in creatura della notte. Dovrà cercare una via di salvezza per sé e per la ragazza che ama utilizzando i poteri derivati da questa nuova condizione. Il romanzo mostra il percorso iniziatico che il giovane Max deve seguire per prendere coscienza della sua nuova condizione. Un antico manoscritto gli servirà come guida, l’unico studio prodotto da uno scienziato che in passato ha cercato di fare luce sul vampirismo ed è stato legato con grande intensità alla vampira Catherine. Il titolo è ispirato al grande capolavoro dello scrittore polacco Jan Potocki. Lo stile dello scritto e fluido e piacevole alla lettura, e conduce il lettore in una visione quasi filmica della storia. L’intreccio dei piani narrativi è buono e la caratterizzazione dei personaggi va bene. Si percepisce la visione cinematografica e fumettistica della storia , complessivamente lo ritengo una prova riuscita per Zerbini che esordisce con uno scritto gotico che ben si colloca fra i nuovi scrittori di horror italiani.

Di nicoloponte

I Libri Biografia Recensione Le foto

Ti piace la scrittura creativa, la poesia e parlare di letteratura? Perche' non vieni sul forum di zam per incontrare nuovi amici con la tua passione!

 

 Ora puoi inserire le news di zam.it sul tuo sito.
Pubblica le news

ULTIME NEWS
Premio Sulmona di giornalismo
[28-09-2018]
Mangia come scrivi: e la cena diventa spettacolo
[17-09-2018]
settimana dal 17 al 21 settembre 2018 a Fahrenheit
[17-09-2018]
La settimana di Fahrenheit
[11-09-2018]
Portoday 2018 una giornata dedicata alla scrittura a Treviso
[11-09-2018]
La prossima settimana a Fahrenheit da lunedi 3 settembre
[01-09-2018]
Riapre il Cinema Spazio Oberdan di Milano dal 16 agosto. Il Programma
[17-08-2018]
La prossima settimana a Fahrenheit da lunedì 13 agosto
[10-08-2018]
Leggi le altre News