Recensioni libri

biografia

Recensione

Foto

Libri


Autori
A B C D E F G
H I J K L M N
O P Q R S T U
V W X Y Z

Scrittori presenti: 20347

Menu

Recensioni libri
News
Autori del giorno
Top20
Le vostre Recensioni
Newsletters
Percorsi Narrativi
I nostri feed RSS
I premi Nobel per la letteratura
Albo d'oro Premio Strega
Albo d'oro Premio Campiello

 

Recensione

Tutto quello che dovresti sapere

L'autore-giornalista Rai-compie una disamina lucida e spietata insieme delle numerose piaghe del continente nero portando in stampa un saggio ampio e documentato che costituisce un atto di denuncia implacabile nei confronti degli stati e delle multinazionali che hanno saccheggiato e devastato l'Africa.La principale motivazione delle numerose guerre nel continente africano e' relativa all'acaparramento delle materie prime quali l'oro,i diamanti(si pensi alla determinate influenza della De Beers nel finanziare l'Unita angolana),il petrolio,l'uranio(a a tale proposito sia sufficiente riflettere sul ruolo esercitato dalla Cina o dalla Cogema francese in Niger) e alla conseguente proliferazione dei mercenari,dei broker o mediatori di armi(si pensi al noto Victor Bout) .A livello statistico, in primo luogo le guerre hanno coinvolto ventitre' paesi facendo lievitare le spese militari soprattutto in Algeria, Marocco e Sudafrica -stato che ha il primato di maggiore esportatore di armi -e in secondo luogo la guerre africane hanno visto il drammatico coinvolgimento di bambini che vengono addestrati all'uso delle armi leggere(guerre che detto per inciso portano inevitabilmente alle violenze sessuali).In terzo luogo,nonostante la decolonizzazione,i paesi europei ed extraeuropei esercitano direttamente o meno un ruolo rilevante nelle scelte di politica estera ed interna del continente nero(si pensi a tale riguardo al ruolo giocato dagli Usa e dalla Francia nel conflitto ruandese).Ma certamente la rassegna dei flagelli africani non e' certo conclusa :la sottoalimentazione-ad esempio-coinvolge ben ottocento milioni di soggetti,la biopirateria delle multinazionali depreda le risorse del continente, la volonta' predatoria delle multinazionali del biotech(basti citare la Monsanto o la Bayer) -che attraverso le ong impone gli ogm e i relativi fitofarmaci-e quella non meno devastante delle multinazionali farmaceutiche -quali laPfizer,la Glaxo e la Aventis-che dissimulano gli effetti collaterali dei farmaci servendosi di cavie umane per la sperimentazione,il traffico di rifiuti tossici ed elettronici(in cui la Somalia e il Mozambico giocano un ruolo di tutto rispetto),la corruzione vasta e capillare della amministrazione pubblica e privata,la violazione dei diritti umani,la proliferazione di malattie(quali l'aids,la malaria),la vendita di organi , la prostituzione maschile e femminile , il commercio di droga ed infine la diffusione del terrorismo islamico .


Gagliano giuseppe

Di prupitto

I Libri Biografia Recensione Le foto

Ti piace la scrittura creativa, la poesia e parlare di letteratura? Perche' non vieni sul forum di zam per incontrare nuovi amici con la tua passione!

 

 Ora puoi inserire le news di zam.it sul tuo sito.
Pubblica le news

ULTIME NEWS
Premio Sulmona di giornalismo
[28-09-2018]
Mangia come scrivi: e la cena diventa spettacolo
[17-09-2018]
settimana dal 17 al 21 settembre 2018 a Fahrenheit
[17-09-2018]
La settimana di Fahrenheit
[11-09-2018]
Portoday 2018 una giornata dedicata alla scrittura a Treviso
[11-09-2018]
La prossima settimana a Fahrenheit da lunedi 3 settembre
[01-09-2018]
Riapre il Cinema Spazio Oberdan di Milano dal 16 agosto. Il Programma
[17-08-2018]
La prossima settimana a Fahrenheit da luned́ 13 agosto
[10-08-2018]
Leggi le altre News