Recensioni libri

biografia

Recensione

Foto

Libri


Autori
A B C D E F G
H I J K L M N
O P Q R S T U
V W X Y Z

Scrittori presenti: 20347

Menu

Recensioni libri
News
Autori del giorno
Top20
Le vostre Recensioni
Newsletters
Percorsi Narrativi
I nostri feed RSS
I premi Nobel per la letteratura
Albo d'oro Premio Strega
Albo d'oro Premio Campiello

 

Recensione

L'ultima Inverna

L’ultima inverna” è una delle raccolte di poesie dedicate al Lago Maggiore scritte da Roberto Bramani Araldi, manager per necessità e poeta per vocazione; con la sua sensibilità coglie aspetti e vibrazioni con uno stile nitido, elegante, a volte sarcastico ed effervescente che avvince e rapisce. l’Inverna è il vento che soffia da sud e si riferisce allo scorrere del tempo e dei pensieri.


 


A mio parere, sono assolutamente incantevoli le descrizioni della sezione “Il lago e la sua gente”, da assaporare come un dolce:


 


“… poi il lago,


degli abiti più belli abbigliato,


trine di lievi spume,


impreziosiscono,


inconsapevoli,


l’indaco intenso al cielo carpito …”


 


 


“Afa diffusa, ovunque,


fra pareti,


in boschi dalle foglie reclinate,


sparsa sul lago,


minuscoli ritagli di umidore


assemblati da mano paziente,


stemperano profili,


ampliano distanze,


imbrattano di grigio


l’incolpevole cielo.”


 


 


Toccanti e suggestive le poesie della sezione “Specchio riflesso”:


 


Angelo


Un’ombra attenta,


smuove, fremente,


piumose e delicate ali,


spazza, come saggina,


e getta via


antiche angosce


e frammenti


di vita perduta.


 


 


E mi sovvengono


Albe liete,


cieli trasparenti


a trasportare


anima e pensiero


leggeri e rapiti.


Le ultime sezioni invece sono completamente diverse dalle precedenti:


 


 


Distonie Due” include poesie meditate, non più dettate dall’emozione ispirata dallo scorrere dei paesaggi, ma da pensieri profondi e cupi. “Distonia” significa ‘disordine nel movimento ’ e si riferisce all’inutile ribellione dell’uomo all’idea della fine, della morte:


 


 


Annullate le distanze,


che cosa cerchi?


Perché ti agiti?


È vano


Cercar di fermare …


Tutto è già scritto.


 


 


Infine, c’è la sezione “Neoplasie” che significa una sovrapproduzione di cellule che sfuggono al controllo genetico, più nota come tumore. In queste poesie Roberto Bramani esprime tutta la sua amarezza nel constatare che avidità e scorrettezza sono totalmente sfrenate ed irrefrenabili.


 


Così leggiamo nella “Preghiera all’ente supremo”:


 


O Dio potente e assoluto tu che tutto puoi,


ascolta la mia invocazione.


Ti prego, dammi la forza:


di mentire con spudoratezza,


di usare ipocrisia con naturalezza,


di rubare con aria innocente …


 


 


 


Come diceva Renzo Arbore “Meditate, gente, meditate …”. Maria Cristina Flumiani

Di MCF

I Libri Biografia Recensione Le foto

Ti piace la scrittura creativa, la poesia e parlare di letteratura? Perche' non vieni sul forum di zam per incontrare nuovi amici con la tua passione!

 

 Ora puoi inserire le news di zam.it sul tuo sito.
Pubblica le news

ULTIME NEWS
Premio Sulmona di giornalismo
[28-09-2018]
Mangia come scrivi: e la cena diventa spettacolo
[17-09-2018]
settimana dal 17 al 21 settembre 2018 a Fahrenheit
[17-09-2018]
La settimana di Fahrenheit
[11-09-2018]
Portoday 2018 una giornata dedicata alla scrittura a Treviso
[11-09-2018]
La prossima settimana a Fahrenheit da lunedi 3 settembre
[01-09-2018]
Riapre il Cinema Spazio Oberdan di Milano dal 16 agosto. Il Programma
[17-08-2018]
La prossima settimana a Fahrenheit da lunedì 13 agosto
[10-08-2018]
Leggi le altre News