Recensioni libri

biografia

Recensione

Foto

Libri


Autori
A B C D E F G
H I J K L M N
O P Q R S T U
V W X Y Z

Scrittori presenti: 20347

Menu

Recensioni libri
News
Autori del giorno
Top20
Le vostre Recensioni
Newsletters
Percorsi Narrativi
I nostri feed RSS
I premi Nobel per la letteratura
Albo d'oro Premio Strega
Albo d'oro Premio Campiello

 

Recensione

La Grande Implosione. Rapporto sul crollo dell'Occidente

«È sempre l'ora del tè, e negli intervalli non abbiamo il tempo di lavare le tazze.»
Lewis Carroll, Le avventure di Alice nel paese delle meraviglie

È vero e forse un po’ banale: questo libro tratta di Vieste. È una guida alla "moderna viestanità".

Il carattere indigeno del saggio narrato da delli Santi, "La grande implosione. Rapporto sui viestani 1970-2007", emerge nel costante riferimento a tutti gli aspetti di Vieste: politica, storia, costume, natura e costituzione della popolazione e dell’ambiente, scelte turistiche ed economiche, visioni del mondo e modelli di vita, favole e racconti, figure, memorie e scene di paese,…

In accordo con la varietà dei piani analizzati, il racconto dell’implosione in cornice di saggio si articola in altrettanti livelli di indagine, da cui emerge una guida (i cui capitoli sono singolarmente consultabili, pur intrecciandosi nella riflessione di fondo) alla comprensione della figura del "viestano di fine millennio".

Il rigore analitico adottato non inaridisce mai il testo: la pluralità delle componenti presentate disegna l’evoluzione socio-ambientale di una porzione di mondo (Vieste come tutta l’Italia) che ha dimenticato la poesia intesa come spinta critica alla riflessione e alla relazione civile con l’altro, come slancio emotivo costruttivo, come considerazione pragmatica e anti-nostalgica del passato, del presente e del futuro. Il fervore dell’invettiva è però sempre mitigato dalla compostezza della scrittura, da cui traspare l’atto d’amore di un figlio per la sua terra.
La grande implosione non è un manifesto vetero- o neo-ecologista (riformista, progressista, tradizionalista, territorialista,…), ovvero non è il simbolo di una situazione (locale o generale) letta da un’unica prospettiva: si guadagna uno sguardo ampio e diversificato, capace di leggere i legami tra i vari aspetti della vita che contribuiscono a fare della storia e del pensiero di una popolazione una cultura che, come quella di Vieste, non vive isolata dal contesto nazionale, dalle sue contraddizioni e dalle sue dinamiche ora paludose ora costruttive.

"La grande implosione" è dunque, anche, una guida all"’italianità di fine millennio".



pubblicato dalle Edizioni La Ricotta nell’agosto 2009
collana "La Ricotta indigena"

Di edizionilaricotta

I Libri Biografia Recensione Le foto

Ti piace la scrittura creativa, la poesia e parlare di letteratura? Perche' non vieni sul forum di zam per incontrare nuovi amici con la tua passione!

 

 Ora puoi inserire le news di zam.it sul tuo sito.
Pubblica le news

ULTIME NEWS
Premio Sulmona di giornalismo
[28-09-2018]
Mangia come scrivi: e la cena diventa spettacolo
[17-09-2018]
settimana dal 17 al 21 settembre 2018 a Fahrenheit
[17-09-2018]
La settimana di Fahrenheit
[11-09-2018]
Portoday 2018 una giornata dedicata alla scrittura a Treviso
[11-09-2018]
La prossima settimana a Fahrenheit da lunedi 3 settembre
[01-09-2018]
Riapre il Cinema Spazio Oberdan di Milano dal 16 agosto. Il Programma
[17-08-2018]
La prossima settimana a Fahrenheit da lunedì 13 agosto
[10-08-2018]
Leggi le altre News