Recensioni libri

biografia

Recensione

Foto

Libri


Autori
A B C D E F G
H I J K L M N
O P Q R S T U
V W X Y Z

Scrittori presenti: 20347

Menu

Recensioni libri
News
Autori del giorno
Top20
Le vostre Recensioni
Newsletters
Percorsi Narrativi
I nostri feed RSS
I premi Nobel per la letteratura
Albo d'oro Premio Strega
Albo d'oro Premio Campiello

 

Recensione

Young Europe

Un libro intenso e commovente che parla di quattro ragazzi. Young Europe lascia senza fiato.

I protagonisti rivelano il senso di ciò che siamo. Ci si perde d'un colpo dentro le loro storie...dietro le vicende vediamo scorrere racconti e riflessioni delle persone che in qualche modo hanno cambiato la storia. Da Falcone e Borsellino ai Queen e i Nirvana, i Muse; passando per Ilaria Alpi, Orwell e molti altri.

Non è il solito romanzo, non aspettatevi la struttura semplice e lineare di chi vi racconta una storiella perchè non la troverete.
Ciò che certamente caratterizza Young Europe è uno stile narrativo originale e stravolgente, insieme all’intensità crescente del ritmo con cui le scene si avvicendano, lasciandoci scoprire i personaggi fino ad un finale shock che rimarrà impresso nella memoria del lettore.

Josephine, bellissima, vuole tutto e dipende da tutto; Alicia la femme fatale, penetrante e inconsapevole; Julian e la sua innocenza compromessa. Sono loro insieme agli altri protagonisti di questo libro, che ci accompagnano lungo le strade di un’Europa stantia, che nonostante tutto vuole apparire, a tutti i costi, giovane.

Ogni parola di "Young Europe" dipinge un quadro che poco a poco diventa un affresco generazionale e un grande romanzo di formazione scritto in maniera del tutto anticonvenzionale:

"E' l'inizio di una nuova razza. Perchè è meglio. Perchè non è importante amare, è importante non soffrire. E' imperativo eliminare gli effetti collaterali. Tutto escludendo ogni informazione. Josephine è oltre il pensare.
Lei e gli altri devotamente ignorano. ha saltato tutte le generazioni. Questa è la vera novità. saltano anche la propria. Non conosce i Queen, ma nemmeno i Radiohead. Kurt Cobain è un'ombra e i Beatles un nome che ha sentito ma che non associa a nulla. Nulla. La Francia è la più grande democrazia del mondo perchè l'ha detto qualcuno. Il 1968 è l'anno prima del 1969, Jean Luc Godard e Michel Gondry sono solo due nomi, forse due patrioti della rivoluzione francese. Josephine è con gli altri. Ognuno su una scialuppa, da soli, mentre la barca si allontana, e li lascia in mare aperto. Avenue du 8 mai 1945, numero 25. Millenovecentoquarantacinque. Il giorno dell'inizio di una guerra. O della sua fine. O della morte di qualcuno. Non Napoleone, quello è più vecchio. No. Sì, è più vecchio. Basterebbe chiedere a tuo nonno, Josephine. E' ancora vivo, lui saprebbe. Parlare con il nonno, parlare veramente. Farsi raccontare la guerra. Parlare con qualcuno. Aprire un libro. Sognare qualcosa. No, niente. Napoleone, 1945. Napoleone è morto, i nazisti l'hanno esiliato. Poi gli hanno sparato. Ascoltava i Radiohead mentre lo portavano via all'Isola d'Elba, sul fiume. Chi sono gli altri e cosa hanno fatto, che cazzo me ne frega."

Matteo Vicino si è lanciato in questa sfida stravolgendo ogni canone della letteratura tradizionale; basta soffermarsi un secondo sul retro di copertina per capirlo: odia, divertiti, lavora, compra.
Una rivelazione.

Questo è Young Europe

Di rebecca84

I Libri Biografia Recensione Le foto

Ti piace la scrittura creativa, la poesia e parlare di letteratura? Perche' non vieni sul forum di zam per incontrare nuovi amici con la tua passione!

 

 Ora puoi inserire le news di zam.it sul tuo sito.
Pubblica le news

ULTIME NEWS
Premio Sulmona di giornalismo
[28-09-2018]
Mangia come scrivi: e la cena diventa spettacolo
[17-09-2018]
settimana dal 17 al 21 settembre 2018 a Fahrenheit
[17-09-2018]
La settimana di Fahrenheit
[11-09-2018]
Portoday 2018 una giornata dedicata alla scrittura a Treviso
[11-09-2018]
La prossima settimana a Fahrenheit da lunedi 3 settembre
[01-09-2018]
Riapre il Cinema Spazio Oberdan di Milano dal 16 agosto. Il Programma
[17-08-2018]
La prossima settimana a Fahrenheit da lunedì 13 agosto
[10-08-2018]
Leggi le altre News