Recensioni libri

biografia

Recensione

Foto

Libri


Autori
A B C D E F G
H I J K L M N
O P Q R S T U
V W X Y Z

Scrittori presenti: 20347

Menu

Recensioni libri
News
Autori del giorno
Top20
Le vostre Recensioni
Newsletters
Percorsi Narrativi
I nostri feed RSS
I premi Nobel per la letteratura
Albo d'oro Premio Strega
Albo d'oro Premio Campiello

 

Recensione

Re o Regina

Mentre il computer si avvia, vado in bagno e mi guardo con fatica allo specchio.
Ero bella, adesso è rimasta l’ombra della bellezza di una volta. Ora mi sento lontana da quell’agile gazzella che tanto aveva corso spensierata.
Ma la bellezza è talmente effimera… oggi c’è, domani non più. Allora, è bello quanto ho dentro e per questo non occorrono specchi, né cosmetici di mantenimento.
Non sono mai stata una di quelle che per contrastare gli attacchi del tempo, ogni giorno, scelgono le creme da sacrificare sulla pelle.
Allo specchio non mi ci guardo più da anni; anzi uno di questi giorni butterò l’ultimo che è rimasto in bagno.
Non sopporto l’idea di vedermi invecchiare. Non mi sono più specchiata per risparmiarmi il dispiacere di non essere più come ricordo di essere stata, prima di varcare la porta della macina della vita.
Mi ha ridotta in bianca farina, ma troppe volte mi ha impastata e cotta nei suoi forni migliori! Ma non posso e non voglio lamentarmi, se tornassi a nascere vorrei riviverla alla stessa maniera.


Vera Ambra racconta quasi romanzescamente la sua storia, dalla nascita in Acireale all’arrivo in Catania, dai primi amori al felice e poi tormentato matrimonio conchiuso con il divorzio, dai tre figli alle gioie salvifiche della poesia, allo scoprimento di un pianeta per lei inesplorato: la Letteratura contemporanea, entro il quale non solo si è autocostruita, con forze proprie, dapprima un orticello presto divenuto campo d’asfodeli, ma anche divenendo, come in altro luogo scrivemmo e qui affatto ribadiamo, la signora della letteratura catanese.


“Re o Regina” rientra appieno nel genere letterario: l’autobiografia consente di ripercorrere la propria esistenza per donarla agli altri, rendendo in inchiostro ciò che è stato vissuto, giorno dopo giorno.
Ci si può chiedere quali ragioni sostengano tale esigenza.
Svelarsi, prima che agli altri a se stessi, comprendersi, esorcizzare i fantasmi, prendere le distanze da ciò che ci ha fatto soffrire, ridare le giuste dimensioni alle cose.
Nello spiraglio che lo scrittore apre sulla propria esistenza trovano riflesso pure gli eventi, i fatti del mondo che si evolve. E così avviene in questo libro, solidamente agganciato allo scorrere degli anni, non autoreferenziale ma sorretto dagli avvenimenti più ampi intorno.


Vera Ambra nasce ad Acireale nel 1050.
Dopo lunghe esperienze nel campo editoriale e giornalistico, nel 2000 propone il sito www.akkuaria.com. Dopo otto mesi di presenza in rete si classifica tra i primi 10 nella sezione cultura del Premio WWW indetto da Il Sole 24 Ore.
Nel 2001 fonda e presiede l’Associazione Akkuaria.
È curatrice di siti e di collane letteratura contemporanea. Tra le sue maggiori iniziative ricordiamo la rassegna artistica “Viaggio tra le vie dell'Arte”.
Maggiori info sul sito www.veraambra.it


 

Di akkuaria

I Libri Biografia Recensione Le foto

Ti piace la scrittura creativa, la poesia e parlare di letteratura? Perche' non vieni sul forum di zam per incontrare nuovi amici con la tua passione!

 

 Ora puoi inserire le news di zam.it sul tuo sito.
Pubblica le news

ULTIME NEWS
Premio Sulmona di giornalismo
[28-09-2018]
Mangia come scrivi: e la cena diventa spettacolo
[17-09-2018]
settimana dal 17 al 21 settembre 2018 a Fahrenheit
[17-09-2018]
La settimana di Fahrenheit
[11-09-2018]
Portoday 2018 una giornata dedicata alla scrittura a Treviso
[11-09-2018]
La prossima settimana a Fahrenheit da lunedi 3 settembre
[01-09-2018]
Riapre il Cinema Spazio Oberdan di Milano dal 16 agosto. Il Programma
[17-08-2018]
La prossima settimana a Fahrenheit da lunedì 13 agosto
[10-08-2018]
Leggi le altre News