Recensioni libri

Michele Navarra

Michele Navarra biografia

Recensione

Foto

Libri


Autori
A B C D E F G
H I J K L M N
O P Q R S T U
V W X Y Z

Scrittori presenti: 20347

Menu

Recensioni libri
News
Autori del giorno
Top20
Le vostre Recensioni
Newsletters
Percorsi Narrativi
I nostri feed RSS
I premi Nobel per la letteratura
Albo d'oro Premio Strega
Albo d'oro Premio Campiello

 

Recensione Michele Navarra

Michele Navarra

Per non aver commesso il fatto

Michele Navarra Per non aver commesso il fatto
Michele Navarra Per non aver commesso il fatto

Il legal thriller è un sottogenere della letteratura gialla in cui hanno un ruolo fondamentale le storie di avvocati e pubblici ministeri e in cui il funzionamento del sistema giuridico in sé è la spina dorsale della narrazione.
L'origine più vicina del genere si fa risalire al romanzo Presunto innocente di Scott Turow del 1987, ma sicuramente l'esponente più noto è John Grisham (un titolo celeberrimo tra i tanti divenuti film di successo: "Il cliente"). Da qualche anno ci sono stati alcuni tentativi di importare questo genere tipicamente americano (basti pensare al classico Perry Mason, un personaggio nato dalla penna di E.S.Gardner negli anni trenta) ma il rischio maggiore è sempre quello di scimmiottare ingenuamente
meccanismi al limite verosimili (tolta la componente letteraria) negli States, ma da noi improponibili e perfino risibili. Il sistema giudiziario americano e quello italiano sono profondamente diversi e solo operando nel rispetto di questa diversità uno scrittore italiano può ottenere credibilità. La credibilità che possiamo trovare in "Per non aver commesso il fatto" di Michele Navarra, un autore non a caso molto apprezzato dal pubblico e dalle giurie che lo hanno più volte premiato (tra cui la Legal Drama Society). Questo perché? Perché ha innanzitutto le competenze tecniche per cimentarsi in questo genere, essendo un avvocato penalista ogni giorno operativo sul campo e attraverso la sua scrittura ci dà la possibilità di sbirciare in questo mondo così affascinante. Navarra riesce a spiegarci in modo semplice, scorrevole, divertente, ma allo stesso tempo estremamente "esatto", come funziona il processo penale italiano, creando uno spaccato reale (e non banale) di ciò che succede nei nostri tribunali.
Attraverso il protagonista, Alessandro Gordiani, viviamo dal di dentro un processo e ci angosciamo, soffriamo con gli imputati e il loro avvocato che è un uomo reale, non un eroe, pieno di dubbi e incertezze, caricato di una responsabilità enorme e pronto a dare tutto se stesso per aiutare il proprio cliente. E mai nella certezza che sia davvero innocente (forse la questione più problematica del rapporto avvocato-cliente).

La trama è semplice: un imprenditore, Carlo Baldini, viene accusato da un testimone oculare, Giacomo Raimondi, di aver ucciso per gelosia un uomo che effettivamente era l'amante di sua moglie. All'avvocato Gordiani il compito (quasi impossibile) di dimostrarne l'innocenza e farlo assolvere "per non aver commesso il fatto".
La lettura è appassionante: Navarra riesce a dimostrarci che anche il processo penale italiano può essere assolutamente avvincente, e anche spettacolare. Questo perché è un bravo scrittore, capace di rappresentare con il giusto grado di tensione narrativa ciò che avviene nelle nostre aule giudiziarie. Piace perché sa costruire dei perfetti meccanismi narrativi, ricchi di suspance (non manca il colpo di scena finale), perché i suoi personaggi sono ricchi di umanità ed ironia e non si dimenticano facilmente una volta chiuso il libro. Alessandro Gordiani finisce per conquistarci, oltre che per le sue fini doti analitiche, anche per la sua vita personale (sta per diventare padre) e le sue debolezze. E' un uomo onesto e simpatico, mai sopra le righe e finiamo con affezionarci a lui e sperare di incontrarlo nuovamente in qualche altro episodio (ed effettivamente l'autore ne ha già scritto uno nuovo).
Dato il successo di trasmissioni come "Un giorno in pretura" ci auguriamo che questo autore trovi in Italia il giusto riconoscimento di pubblico che merita e non resti ingiustamente all'ombra dei soliti colossi americani certamente ben scritti (ma anche questi romanzi sono ben scritti) ma che non appartengono alla nostra identità culturale (a meno che ci consideriamo un'appendice d'oltreoceano degli Stati Uniti).

Il legal thriller è un sottogenere della letteratura gialla in cui hanno un ruolo fondamentale le storie di avvocati e pubblici ministeri e in cui il funzionamento del sistema giuridico in sé è la spina dorsale della narrazione.
L'origine più vicina del genere si fa risalire al romanzo Presunto innocente di Scott Turow del 1987, ma sicuramente l'esponente più noto è John Grisham (un titolo celeberrimo tra i tanti divenuti film di successo: "Il cliente"). Da qualche anno ci sono stati alcuni tentativi di importare questo genere tipicamente americano (basti pensare al classico Perry Mason, un personaggio nato dalla penna di E.S.Gardner negli anni trenta) ma il rischio maggiore è sempre quello di scimmiottare ingenuamente
meccanismi al limite verosimili (tolta la componente letteraria) negli States, ma da noi improponibili e perfino risibili. Il sistema giudiziario americano e quello italiano sono profondamente diversi e solo operando nel rispetto di questa diversità uno scrittore italiano può ottenere credibilità. La credibilità che possiamo trovare in "Per non aver commesso il fatto" di Michele Navarra, un autore non a caso molto apprezzato dal pubblico e dalle giurie che lo hanno più volte premiato (tra cui la Legal Drama Society). Questo perché? Perché ha innanzitutto le competenze tecniche per cimentarsi in questo genere, essendo un avvocato penalista ogni giorno operativo sul campo e attraverso la sua scrittura ci dà la possibilità di sbirciare in questo mondo così affascinante. Navarra riesce a spiegarci in modo semplice, scorrevole, divertente, ma allo stesso tempo estremamente "esatto", come funziona il processo penale italiano, creando uno spaccato reale (e non banale) di ciò che succede nei nostri tribunali.
Attraverso il protagonista, Alessandro Gordiani, viviamo dal di dentro un processo e ci angosciamo, soffriamo con gli imputati e il loro avvocato che è un uomo reale, non un eroe, pieno di dubbi e incertezze, caricato di una responsabilità enorme e pronto a dare tutto se stesso per aiutare il proprio cliente. E mai nella certezza che sia davvero innocente (forse la questione più problematica del rapporto avvocato-cliente).

La trama è semplice: un imprenditore, Carlo Baldini, viene accusato da un testimone oculare, Giacomo Raimondi, di aver ucciso per gelosia un uomo che effettivamente era l'amante di sua moglie. All'avvocato Gordiani il compito (quasi impossibile) di dimostrarne l'innocenza e farlo assolvere "per non aver commesso il fatto".
La lettura è appassionante: Navarra riesce a dimostrarci che anche il processo penale italiano può essere assolutamente avvincente, e anche spettacolare. Questo perché è un bravo scrittore, capace di rappresentare con il giusto grado di tensione narrativa ciò che avviene nelle nostre aule giudiziarie. Piace perché sa costruire dei perfetti meccanismi narrativi, ricchi di suspance (non manca il colpo di scena finale), perché i suoi personaggi sono ricchi di umanità ed ironia e non si dimenticano facilmente una volta chiuso il libro. Alessandro Gordiani finisce per conquistarci, oltre che per le sue fini doti analitiche, anche per la sua vita personale (sta per diventare padre) e le sue debolezze. E' un uomo onesto e simpatico, mai sopra le righe e finiamo con affezionaci a lui e sperare di incontrarlo nuovamente in qualche altro episodio (ed effettivamente l'autore ne ha già scritto uno nuovo).
Dato il successo di trasmissioni come "Un giorno in pretura" ci auguriamo che questo autore trovi in Italia il giusto riconoscimento di pubblico che merita e non resti ingiustamente all'ombra dei soliti colossi americani certamente ben scritti (ma anche questi romanzi sono ben scritti) ma che non appartengono alla nostra identità culturale (a meno che ci consideriamo un'appendice d'oltreoceano degli Stati Uniti).


Di tempi irregolari

Michele Navarra I Libri Biografia Recensione Le foto

Ti piace la scrittura creativa, la poesia e parlare di letteratura? Perche' non vieni sul forum di zam per incontrare nuovi amici con la tua passione!

 

Ultimi libri pubblicati di
Michele Navarra
[Sponsorizzato]Aburnudrey Borse Donna Tracolla Borsetta Borsa a Mano Tote
[Sponsorizzato]Aburnudrey Borse Donna Tracolla Borsetta Borsa a Mano Tote
A dio piacendo (Versus)
A dio piacendo (Versus)
A Dio piacendo
A Dio piacendo
L'ultima occasione (Versus)
L'ultima occasione (Versus)
L'ultima occasione
L'ultima occasione

 Ora puoi inserire le news di zam.it sul tuo sito.
Pubblica le news

ULTIME NEWS
Premio Sulmona di giornalismo
[28-09-2018]
Mangia come scrivi: e la cena diventa spettacolo
[17-09-2018]
settimana dal 17 al 21 settembre 2018 a Fahrenheit
[17-09-2018]
La settimana di Fahrenheit
[11-09-2018]
Portoday 2018 una giornata dedicata alla scrittura a Treviso
[11-09-2018]
La prossima settimana a Fahrenheit da lunedi 3 settembre
[01-09-2018]
Riapre il Cinema Spazio Oberdan di Milano dal 16 agosto. Il Programma
[17-08-2018]
La prossima settimana a Fahrenheit da lunedì 13 agosto
[10-08-2018]
Leggi le altre News