Recensioni libri

Cristiana Koll

Cristiana Koll biografia

Recensione

Foto

Libri


Autori
A B C D E F G
H I J K L M N
O P Q R S T U
V W X Y Z

Scrittori presenti: 20347

Menu

Recensioni libri
News
Autori del giorno
Top20
Le vostre Recensioni
Newsletters
Percorsi Narrativi
I nostri feed RSS
I premi Nobel per la letteratura
Albo d'oro Premio Strega
Albo d'oro Premio Campiello

 

Recensione Cristiana Koll

Cristiana Koll

PANDERESKI

Cristiana Koll PANDERESKI
Cristiana Koll PANDERESKI

Abbiamo seguito per un certo periodo di tempo tutta una serie di pubblicazioni sul piano saggistico che trattavano a vario titolo argomenti che andavano dallo spionaggio ai servizi segreti istituzionali e non. Abbiamo scoperto una serie di eventi storici e personalità dello spionaggio mondiale che meritano interesse e attenzione. Abbiamo scoperto così ad esempio che la Marina americana inviava durante la seconda guerra mondiale sottomarini nel cuore dei mari sovietici per “scovare” le comunicazioni telefoniche via cavo; che il Vaticano è da secoli non solo una potenza internazionale, ma che il suo servizio di intelligence è il più potente al mondo; che le attività d'intelligence non si limitano soltanto alla manipolazione informativa o all'omicidio o al rapimento, ma si spingono sino a veri e propri progetti eversivi, guerra finanziarie, psicologiche, culturali e altre guerre non convenzionali. tanto da insinuare la sua longa manus in nuovi ambiti come la cultura, la comunicazione, la scienza, l'economia, la finanza, il commercio, l'immigrazione, la dimensione cognitiva. E da questo ci siamo appassionati ad autori come Ken Follet e J. Grisham, tanto da acquistarne i titoli e diventare accaniti lettori e fan di questi autori. Una passione forse nata dalla convinzione che anche nella piccola e media editoria italiana non ci potessero essere delle nuances similari, quantomeno accettabili di questo genere. Ci sbagliavamo, soprattutto dopo aver letto “Pandereski” di Cristiana Koll edito da Youcanprint. Innanzitutto si può asserire che sebbene si tratti di un’opera di finzione, da subito rivela come l’autrice abbia una sua competenza in certe materie prossime alle vicende narrate, molto rigorosa. Non viene descritta certo la vita di un agente segreto, di uno 007 tout court, ma comunque vi è un tentativo di sistematizzare, organizzare e categorizzare tutta una serie di spunti di riflessione veramente notevoli. Forse uno su tutti è quello che si intuisce tra le righe del lavoro della Koll, ovvero che chiunque si avvalga di servizi di intelligence o di spionaggio siano essi Enti governativi o non governativi essi sono usati e sfruttati e poi liquidati senza alcun riconoscimento. La storia parte da un evento luttuoso: la morte del padre della protagonista Emma. Giovane donna che sogna di trasformare la sua passione per la matematica in una professione. Dopo il funerale uno dei fratelli di Emma le da una busta, che contiene le ultime volontà del padre … o meglio delle indicazioni per raggiungere un notaio a Milano, il quale custodiva una busta della nonna, apribile solo a morte avvenuta del genitore. Emma accetta il suo destino, e raggiunge la capitale lombarda venendo ospitata da un suo vecchio amico. L’autrice da subito insinua il germe del dubbio e del sospetto nel lettore: nonostante la prima e di “routine” convivialità, il vecchio amico di Emma sembra via via come “spersonalizzarsi”, quasi sia controllato a distanza come un automa. Emma raggiunge lo studio notarile, accede ai contenuti di quella busta, che le rivelano un altro step, ovvero l’incontro con il “professore” che le fornirà una vera e propria topografia di quello che saranno le sue prossime mosse, di quella che sarà la sua prossima vita. Non fa in tempo a scendere qualche rampa di scale che ode degli spari. Sente dei passi. Si nasconde. Ritorna nello studio che aveva da poco lasciato e trova sia il notaio che la sua assistente in una pozza di sangue. Gli eventi cominciano ad avere un’accelerata. Emma incontra il professore che le comunica che sua nonna voleva tramandarle un segreto molto importante, lasciando così una serie di indizi importanti proprio tra le carte delle quali era entrata in possesso qualche ora prima. Uno di questi indizi porta in Russia. Ed è proprio qui che Emma (ora con documenti falsi e una nuova identità ovvero Paola Santini) sarà pedinata, rapita da dei loschi figuri e si troverà davanti ad una verità talmente incredibile da farle vacillare quel poco di equilibrio che le è rimasto. Quasi si trovasse all’interno di un normalissimo film d’azione. Ma le cose non stanno propriamente così! Scopre intanto che il suo vero padre era un “uomo fantasma”, ovvero una spia più segreta degli agenti segreti della CIA, dell’FBI, del MOSSAD a capo di un servizio di intelligence talmente potente che detiene dei dati sensibili in grado di sconvolgere gli equilibri del mondo intero. Scoprirà che i loschi figuri che la rapiscono sono suoi “servitori” … già perché Emma alias Paola Santini è un’ereditiera miliardaria, e possiede un qualcosa (gli indizi lasciati dalla nonna) grazie al quale potrà fermare gli spietati potenti di turno (l’autrice ne parla quasi come se fossero gli Illuminati di massonica memoria) che non vogliono far scoprire come sono arrivati al potere, come l’hanno conquistato e quali sono i loro obiettivi sul mondo. Viene allenata, istruita sul mestiere dell’agente segreto e lanciata poi in una serie di incredibili avventure degne del miglior James Bond, Etan Hunt e Nikita. La scrittura ha una discreta tenuta, l’asciutta resa psicologica di alcuni dei personaggi viene bypassata tranquillamente e senza troppe negative conseguenze sul piano della lettura, dalla capacità dell’autrice di far tenere il fiato sospeso al lettore dalla prima all’ultima pagina . E questo grazie anche ad una sapiente gestione del tempo della narrazione bilanciatissima in ogni suo passaggio.

Di MTBookPress

Cristiana Koll I Libri Biografia Recensione Le foto

Ti piace la scrittura creativa, la poesia e parlare di letteratura? Perche' non vieni sul forum di zam per incontrare nuovi amici con la tua passione!

 

 Ora puoi inserire le news di zam.it sul tuo sito.
Pubblica le news

ULTIME NEWS
Premio Sulmona di giornalismo
[28-09-2018]
Mangia come scrivi: e la cena diventa spettacolo
[17-09-2018]
settimana dal 17 al 21 settembre 2018 a Fahrenheit
[17-09-2018]
La settimana di Fahrenheit
[11-09-2018]
Portoday 2018 una giornata dedicata alla scrittura a Treviso
[11-09-2018]
La prossima settimana a Fahrenheit da lunedi 3 settembre
[01-09-2018]
Riapre il Cinema Spazio Oberdan di Milano dal 16 agosto. Il Programma
[17-08-2018]
La prossima settimana a Fahrenheit da lunedì 13 agosto
[10-08-2018]
Leggi le altre News