Recensioni libri

Marianna Iandolo

Marianna Iandolo biografia

Recensione

Foto

Libri


Autori
A B C D E F G
H I J K L M N
O P Q R S T U
V W X Y Z

Scrittori presenti: 20345

Menu

Recensioni libri
News
Autori del giorno
Top20
Le vostre Recensioni
Newsletters
Percorsi Narrativi
I nostri feed RSS
I premi Nobel per la letteratura
Albo d'oro Premio Strega
Albo d'oro Premio Campiello

Avevo solo voglia di scrivere (Piccole storie)


Marianna Iandolo Libri


Minerva aveva bisogno di scrivere. Diceva che fosse una voglia, lo diceva perché non poteva capire, non ancora. Poi vide che la vita era un racconto fatto di parole e frasi, di lettere scritte e non sempre spedite. Un lungo racconto popolato da volti, visi, storie. Questa è la storia di Minerva, quasi un romanzo di formazione.
 
Editore:
: pagine
Data di pubblicazione:--
Lingua:
Prezzo di copertina: EUR
Risparmio:
Ordina  Ordina il libro su Amazon
 
 
Scrivi una recensione a Scrivi una recensione a
 
Torna all'elenco dei libri
 
"Avevo solo voglia di scrivere la storia di una bambina che non vuole diventare grande. Un inno alla leggerezza che vuole farsi beffa della vita ma senza mortificarne il valore. Minerva ha sette anni quando decide finalmente di aprirsi al mondo attraverso lunico mezzo che sente davvero suo: lo scrivere. E sar questo scrivere ad accompagnarla giorno dopo giorno, anno dopo anno nella sua vita di bambina, di adolescente, di giovane donna, epicentro di una narrazione che non vuole stupire n vuole estasiare, ma tentare di commuovere e di far sorridere. Avere dei sogni ancora possibile? Attraverso domande retoriche e flash descrittivi della vita, vista con gli occhi e scritta man mano con lo stile di una bambina, di unadolescente, di una giovane donna, prende corpo una storia leggera eppure intima che vuol sapere di buono ed essere fedele alle diversit e ai cambiamenti propri di una bimba che impara a diventare grande. Scoprendo che la vita, a ogni et, pu essere una favola. Unautobiografia essenziale, quella di Marianna Iandolo che in "Avevo solo voglia di scrivere" si racconta di getto, organizzando sapientemente un fiume di parole, senza mai tralasciare di trasmettere un fiume di emozioni. Un testo che ripercorre la vita della protagonista, Minerva, attraverso la narrazione degli eventi e le sue "lettere". Una giovane che fino da bambina ha sentito la necessit di scrivere, di comunicare con gli altri non solo verbalmente, ma anche attraverso parole lasciate dall'inchiostro su di un foglio bianco: lunghe lettere o brevi messaggi - non ha importanza basta assecondare il desiderio di mettere i pensieri nero su bianco. La fanciullezza e l'adolescenza di una ragazza circondata dall'affetto della famiglia, la quale si affaccia al mondo e alle esperienze proponendosi per ci che e non per stereotipi sociali cuciti addosso per farsi accettare dagli altri. Il suo bisogno di comunicare bello, evidente e fresco, e trascina il lettore in unavventura da condividere. Lo stile quello di una giovane donna che sa intercalare la narrazione, fluida e vigorosa, con lettere, brani di diario, messaggi di posta elettronica. "Avevo solo voglia di scrivere" un romanzo decisamente moderno, e si snoda in un linguaggio brillante, stimolante, vibrante. Mentre le parole legate ai ricordi dellinfanzia catturano per essere i caldi riferimenti di una fiaba senza tempo, il presente si affida totalmente agli scatti vitali di un narrare disinibito attraverso il quale la protagonista/autrice simpossessa delle ali per volare sfrontata nel cielo non sempre terso della libert e dellautocoscienza. Quando era bambina, Minerva scriveva a sua madre quanto le fosse dispiaciuto che la marmellata fosse caduta dal frigorifero sul pavimento sporcando dove era stato appena finito di pulire. Per ogni giornata trascorsa, ogni sera cera una letterina sul suo comodino che chiedeva scusa per i danni combinati durante il giorno o che raccontava semplicemente come aveva trascorso la giornata; e la sua mamma andava a darle un bacio e a rimboccarle le coperte chiedendole perch scrivesse tanto dal momento che le sue giornate per lo pi le trascorreva con lei e che non si faceva certo mancare di essere una gran chiacchierona. Si chiedeva perch lei sentisse il bisogno di mettere per iscritto tutto ci che mi passava per la testa. Ben presto sua madre cap che il suo non era un bisogno ma unirrefrenabile voglia. Aveva solo voglia di scrivere.

Ufficio stampa Edizioni Creativa



mariand

Marianna Iandolo I Libri Biografia Recensione Le foto

Ti piace la scrittura creativa, la poesia e parlare di letteratura? Perche' non vieni sul forum di zam per incontrare nuovi amici con la tua passione!

 Ora puoi inserire le news di zam.it sul tuo sito.
Pubblica le news

ULTIME NEWS
Premio Sulmona di giornalismo
[28-09-2018]
Mangia come scrivi: e la cena diventa spettacolo
[17-09-2018]
settimana dal 17 al 21 settembre 2018 a Fahrenheit
[17-09-2018]
La settimana di Fahrenheit
[11-09-2018]
Portoday 2018 una giornata dedicata alla scrittura a Treviso
[11-09-2018]
La prossima settimana a Fahrenheit da lunedi 3 settembre
[01-09-2018]
Riapre il Cinema Spazio Oberdan di Milano dal 16 agosto. Il Programma
[17-08-2018]
La prossima settimana a Fahrenheit da luned 13 agosto
[10-08-2018]
Leggi le altre News