Recensioni libri

Davide Grazioli

Davide Grazioli biografia

Recensione

Foto

Libri


Autori
A B C D E F G
H I J K L M N
O P Q R S T U
V W X Y Z

Scrittori presenti: 20379

Menu

Recensioni libri
News
Autori del giorno
Top20
Le vostre Recensioni
Newsletters
Percorsi Narrativi
I nostri feed RSS
I premi Nobel per la letteratura
Albo d'oro Premio Strega
Albo d'oro Premio Campiello

Biografia Davide Grazioli
Davide Grazioli
Modifica bioCronologia

Davide Grazioli è nato a Milano nel 1972. Vive a Berlino. E' un artista e designer con un approccio nomade tra i linguaggi più diversi, dalla pittura al ricamo, dalla scultura al video fino a sconfinare nel fashion design. Al centro della sua ricerca si pone il viaggio, e proprio come il viaggio sottrae al viaggiatore una parte dell’individualità per permettergli di assorbire l’altro e l’altrove, il lavoro di Grazioli, in costante divenire, incorpora molteplici identità. La personalità composita di questo artista non è dunque riconducibile alla sua mera provenienza geografica, quanto piuttosto al suo costante inanellare esperienze diverse e distanti, scegliendo di realizzare i suoi lavori di volta in volta in luoghi differenti. Questa continua ricerca dell’ambivalenza e dell’ubiquità ha condotto l’artista a sollevare domande sulle grandi transizioni, siano esse relative alle identità culturali, spirituali o ambientali. Grazioli sembra chiedersi incessantemente cosa venga salvato e cosa venga distrutto nella frenesia contemporanea, operando una costante messa in discussione dell’idea di confine e di identità. L’approccio artistico assimilativo ed inclusivo di Grazioli, maturato grazie ai suoi continui spostamenti, lo induce ad occuparsi di temi e progetti trans-culturali in cui media e linguaggi sono parte integrante e spesso non ripetibile del singolo lavoro. E’ questo il caso ad esempio di un lavoro sui e coi pittori di insegne di Chennai (Tamil Nadu - India) che lo ha portato nel 2003 a collaborare con un gruppo di artigiani, destinati a rimanere senza lavoro perché superati dalle nuove tecniche di stampa digitale. Questo lavoro fotografava idealmente la soglia tra il passato e il futuro. E’ ancora una volta il confine tra frammenti di realtà inconciliabili, come quello tra la vita urbana e la vita della foresta, quello a cui si riferisce il lavoro del 2005-2006 in cui l’artista ha rappresentato gli animali in via di estinzione, realizzando una serie di sculture combustibili in incenso biologico riunite in una installazione/rituale dallo spirito apertamente ambientalista dal titolo “Sanctuary”. O ancora come nella serie di bandiere raffiguranti tigri, realizzate in collaborazione con un team di ricamatori musulmani per l’installazione dal titolo “Preghiera per la tigre”, citazione delle bandiere da preghiera buddista. Mettendo nuovamente l’accento sul tema dell’impermanenza, della transitorietà, a questo lavoro si è aggiunta alla fine del 2006 la serie di "ricami smagliati" realizzati in Vietnam, in cui delicate immagini di alberi sacri, asceti ed animali portano i segni di una violenta aggressione. La tematica dell’ambiente e della sostenibilità torna prepotentemente al centro del lavoro di questo artista nel 2007, quando gravi problemi di salute derivanti dall’inquinamento nel su-est asiatico lo inducono a realizzare “Before we Go”, l’installazione presentata in India, in cui dozzine di teschi umani in incenso, oro e mirra poggiano come in un rituale su centinaia di fiori di loto. Sono sempre inerenti al tema dell’ambiente “Waste”, il primo video dell’artista realizzato alla fine del 2007 e la serie di ricami smagliati del 2008 in cui figurano cartine geografiche, correnti oceaniche, i poli Artico ed Antartico, piante e pesci reduci da un’aggressione che minaccia di disintegrarne l’immagine. Ma il senso di perdita non è l’unico risultato di questo costante guardare il mondo in transizione. Talvolta emerge nei lavori di Grazioli la sensazione di fertilità che scaturisce dal continuo scambio culturale: oriente e occidente, passato e presente, spiritualità e materialismo. La passione per il tessuto e l´esperienza nella ricerca di materiali e colori biologici ha portato l´artista nel 2004 in India a collaborare con la stilista Prabha Nagarajan (Director Organic Exchange India) e dal 2008 in Africa come fashion designer per la realizzazione di Banuq un Label di moda eco-sostenible e fair-trade al fianco di Mauro Pavesi e Marina Spadafora www.banuq.com La prima collezione di Banuq è stata presentata ad AltaRoma e ad Interlaken nella cornice del World Congress on Organic Cotton, un evento reso possibile dalla collaborazione di Helvetas con ITC (international Trade Commission, organizzazione operativa delle Nazioni Unite).

Davide Grazioli I Libri Biografia Recensione Le foto

Ti piace la scrittura creativa, la poesia e parlare di letteratura? Perche' non vieni sul forum di zam per incontrare nuovi amici con la tua passione!

Hai un sito che parla di Davide Grazioli?
Inserisci il link su zam.it

 

 Ora puoi inserire le news di zam.it sul tuo sito.
Pubblica le news

ULTIME NEWS
Quando le montagne cantano
[26-08-2021]
C'era una volta il re fiamma
[24-08-2021]
La ragazza del treno
[17-08-2021]
Gianluca Gotto, nomade digitale
[14-08-2021]
L'ora più fredda
[13-08-2021]
Nomadland
[12-08-2021]
Mio fratello rincorre i dinosauri
[11-08-2021]
Old
[11-08-2021]
Leggi le altre News


Autori e film 18/10/2021

Nessun Risultato

Tutti gli autori dei film della settimana