Recensioni libri

P. Paolo Pasolini

P. Paolo Pasolini biografia

Recensione

Foto

Libri


Autori
A B C D E F G
H I J K L M N
O P Q R S T U
V W X Y Z

Scrittori presenti: 20342

Menu

Recensioni libri
News
Autori del giorno
Top20
Le vostre Recensioni
Newsletters
Percorsi Narrativi
I nostri feed RSS
I premi Nobel per la letteratura
Albo d'oro Premio Strega
Albo d'oro Premio Campiello

Biografia P. Paolo Pasolini
P. Paolo Pasolini
Modifica bioCronologia

Pier Paolo Pasolini - (Bologna, 5 marzo 1922 - Ostia RM, 2 novembre 1975) - è stato uno scrittore, un poeta ed un regista cinematografico italiano.

Figura controversa di intellettuale del XX secolo, filosofo, linguista, romanziere, scrittore di cinema e teatro, editorialista su giornali e riviste, è stato anche pittore e attore nonché uomo politico: una versatilità culturale - per taluni, e per molti versi - unica e straordinaria.

Nato a Bologna, figlio di un militare diventato famoso per aver salvato la vita a Benito Mussolini, Pasolini trascorse la sua giovinezza in Friuli. Famosi sono, per la saggistica, i suoi Scritti corsari e, per la poesia, la raccolta La meglio gioventù e Poesia in forma di rosa.

Con l'attrice Laura Betti - a lungo direttrice del Fondo Pier Paolo Pasolini - ebbe un importante sodalizio artistico ed umano.

Autore precoce (scrisse il suo primo poema all'età di sette anni), Pasolini pubblicò i suoi lavori a partire dall'età di diciannove. Ancora giovane si avvicinò al comunismo.

Arruolato nell'esercito durante la seconda guerra mondiale, fu catturato dai tedeschi, da cui riuscì però a scappare.

Dopo la guerra aderì al Partito Comunista Italiano, ma ne fu espulso dopo appena due anni a causa della sua omosessualità, che egli pubblicamente dichiarava in ogni occasione possibile, cosa a quel tempo ritenuta inammissibile.

Il suo primo racconto, Ragazzi di vita (1955), che trattava lo scabroso tema della prostituzione maschile, gli causò accuse di oscenità.

Pasolini è stato principalmente un uomo di cultura e portatore di un pensiero-contro.

La sua visionarietà artistica si è espressa in egual maniera nel cinema e nella letteratura, in forma di narrativa, saggistica e poesia.

Accattone (1961) è il primo titolo della sua filmografia. Ambientato nelle profondità della periferia romana, senza l'artificialità di ricostruzioni scenografiche o di illuminazioni particolari, è interpretato da attori non professionisti. L'uso della macchina da presa è piuttosto primitivo con movimenti di macchina improvvisi, spontanei, a volte brutali.

Il Vangelo secondo Matteo

Matera e l'Aspromonte, l'Italia del Sud, povera e agreste: questa l'ambientazione scelta da Pasolini per la più fedele trasposizione cinematografica di un testo evangelico. Il film venne applaudito e premiato dagli ambienti ufficiali della Chiesa cattolica. "Il Vangelo secondo Matteo" (1964), un bianco e nero semplice e aspro, di rara suggestione.


Teorema

Nel film "Teorema" del1968, con l'attore Terence Stamp nella parte di un misterioso straniero, Pasolini affrontò un altro delicato tema: quello dei rapporti interfamiliari (tema ripreso molti anni dal regista francese François Ozon nel film Sitcom).


Gli ultimi film

Per i suoi ultimi film Pasolini si ispirò a lavori letterari: "Il Decamerone", tratto da Boccaccio(del 1970), "I racconto di Canterbury" (1972) e "Il fiore delle mille e una notte" (del 1974). Il suo ultimo film, "Salò o le centoventi giornate di Sodoma" (girato nel 1975 e ispirato ad una novella del Marchese de Sade), sarà criticato aspramente da molti per le sue scene a contenuto fortemente sadomasochistico.


Totò, Ninetto e la Magnani

Per uno dei suoi ultimi film, "Uccellacci e uccellini", sorta di favola fra il mistico ed il picaresco, Pasolini aveva voluto ricorrere ad uno dei maggiori attori della commedia all'italiana, Totò, affiancato - nella circostanza - dall'attore prediletto del regista, Ninetto Davoli. Secondo molti critici fu l'unica occasione per Totò di dimostrare le sue reali qualità anche come attore drammatico.


Mamma Roma

"Mamma Roma", con una straordinaria Anna Magnani, storia di una prostituta e di suo figlio, fu all'epoca come un pugno nello stomaco per il comune senso del pudore. Spesso i critici si sono interrogati sul fatto se Pasolini non abbia inserito volutamente nei suoi lavori particolari crudi proprio per cercare lo choc: sta di fatto che il complesso della sua opera - letteraria e di regista - è uno dei maggiori contributi al cambiamento del modo comune di pensare ed un esempio, mai più ripetuto, di poesia applicata alla realtà più crudele.

Pasolini fu ucciso in maniera brutale una sera di novembre: ucciso a colpi di bastone, fu travolto ripetutamente con la sua auto sulla spiaggia dell'idroscalo di Ostia, vicino a Roma. L'omicidio è stato attribuito ad un "ragazzo di vita" romano, Pino Pelosi, che si è prontamente dichiarato unico colpevole. Pelosi ha mantenuto invariata la sua assunzione di colpevolezza fino al maggio 2005, quando, a sorpresa, ha ammesso l'intervento nell'omicidio di altre persone, chiedendo la riapertura delle indagini.

Le circostanze della sua morte non sono ancora state chiarite.

Contraddizioni nelle deposizioni rese dall'omicida, un possibile intervento dei servizi segreti durante le indagini e alcuni passaggi a vuoto o poco coerenti riscontrati negli atti processuali, sono fattori che - come hanno ripetutamente sottolineato negli anni seguenti gli amici più intimi di Pasolini (particolarmente Laura Betti) lasciano aperte le porte a più di un dubbio.

Sembra comunque certo che Pasolini, nei giorni precedenti la sua morte, avesse confidato a personalità politiche di essere al corrente di importanti verità.

Un omaggio cinematografico alla morte di Pier Paolo Pasolini viene offerto al termine del primo episodio del film Caro Diario di Nanni Moretti, in cui l'autore a bordo di una Vespa percorre le strade di Ostia fino a raggiungere il luogo dell'omicidio sulle note del Koln Concert di Keith Jarrett.

Da Wikipedia

P. Paolo Pasolini I Libri Biografia Recensione Le foto

Ti piace la scrittura creativa, la poesia e parlare di letteratura? Perche' non vieni sul forum di zam per incontrare nuovi amici con la tua passione!

Hai un sito che parla di P. Paolo Pasolini?
Inserisci il link su zam.it

 
Ultimi libri pubblicati di
P. Paolo Pasolini
Medea
Medea
Edipo re
Edipo re
Petrolio
Petrolio
Comizi d'amore
Comizi d'amore
Il Vangelo secondo Matteo
Il Vangelo secondo Matteo
Poesie. Con CD-Audio (Multimediali)
Poesie. Con CD-Audio (Multimediali)

 Ora puoi inserire le news di zam.it sul tuo sito.
Pubblica le news

ULTIME NEWS
Eugenio Barba e Julia Varley a incontri possibili
[08-04-2021]
Più libri più liberi torna a Roma dal 4 all’8 dicembre
[07-04-2021]

[11-03-2021]
Incontri possibili con Paola Barbato
[25-02-2021]
Primitivo la nuova personale di Simone Cametti
[14-01-2021]
Festival Bach Montreal 2020
[26-11-2020]
Grande successo del Festival Insieme
[05-10-2020]
L’AMO, LA LETTURA
[30-09-2020]
Leggi le altre News


Autori e film 24/06/2021

Nessun Risultato

Tutti gli autori dei film della settimana