Recensioni libri

News della settimana
28 Settembre
17 Settembre
11 Settembre
01 Settembre
17 Agosto
10 Agosto
04 Agosto

Archivio News
Settembre 2018
Agosto 2018
Luglio 2018
Giugno 2018
Maggio 2018
Aprile 2018
Marzo 2018
Febbraio 2018
Gennaio 2018
Luglio 2016
Luglio 2014
Maggio 2014
Aprile 2014
Marzo 2014
Febbraio 2014
Luglio 2013
Maggio 2013
Marzo 2013
Febbraio 2013
Novembre 2012
Luglio 2012
Giugno 2012
Maggio 2012
Aprile 2012
Marzo 2012
Febbraio 2012
Gennaio 2012
Dicembre 2011
Novembre 2011
Ottobre 2011
Settembre 2011
Agosto 2011
Luglio 2011
Giugno 2011
Maggio 2011
Aprile 2011
Marzo 2011
Febbraio 2011
Gennaio 2011
Dicembre 2010
Novembre 2010
Ottobre 2010
Settembre 2010
Luglio 2010
Giugno 2010
Maggio 2010
Aprile 2010
Marzo 2010
Febbraio 2010
Gennaio 2010
Dicembre 2009
Novembre 2009
Ottobre 2009
Settembre 2009
Luglio 2009
Giugno 2009
Maggio 2009
Aprile 2009
Marzo 2009
Febbraio 2009
Gennaio 2009
Dicembre 2008
Novembre 2008
Ottobre 2008
Settembre 2008
Agosto 2008
Luglio 2008
Giugno 2008
Maggio 2008
Aprile 2008
Marzo 2008
Febbraio 2008
Gennaio 2008
Dicembre 2007
Novembre 2007
Ottobre 2007
Settembre 2007
Agosto 2007
Luglio 2007
Giugno 2007
Maggio 2007
Aprile 2007
Marzo 2007
Febbraio 2007
Gennaio 2007
Dicembre 2006
Novembre 2006
Ottobre 2006
Settembre 2006
Agosto 2006
Luglio 2006
Giugno 2006
Maggio 2006
Aprile 2006
Marzo 2006
Febbraio 2006
Gennaio 2006
Dicembre 2005
Novembre 2005
Ottobre 2005
Settembre 2005
Agosto 2005
Luglio 2005

Settembre 2019
L M M G V S D
            1
2 3 4 5 6 7 8
9 10 11 12 13 14 15
16 17 18 19 20 21 22
23 24 25 26 27 28 29
30            

Autori
A B C D E F G
H I J K L M N
O P Q R S T U
V W X Y Z

Menu

Recensioni libri
News
Autori del giorno
Top20
Le vostre Recensioni
Newsletters
Percorsi Narrativi
I nostri feed RSS
I premi Nobel per la letteratura
Albo d'oro Premio Strega
Albo d'oro Premio Campiello

Zam news

 Ora puoi inserire le news di zam.it sul tuo sito.
Pubblica le news

Il Dalai Lama a Milano [26-06-2012]


Il Dalai Lama, sarà a Milano quest'oggi martedì 26 giugno per un incontro con i giovani, dal titolo "Come i giovani possono cambiare il futuro del mondo" che si terrà dalla 13.30 alle 15 presso il teatro del Verme.

Il 27 e il 28 giugno il Dalai Lama sarà al Forum dove tratterà mercoledì dalle 9.30 alle 11.30 e dalle 13.30 alle 15.30 i tre aspetti principali del sentiero di Lama Tzong Khapa, filoso e meditatore tibetano del XIV secolo. Un testo breve che introduce al pensiero buddhista Mahayana, illustrando i tre punti cardine: rinuncia alla sofferenza dell'esistenza condizionata, mente altruistica dell'Illuminazione e visione corretta della vera natura dei fenomeni.

Giovedì 28 giugno dalla 9.30 alle 11.30 vi sarà l'iniziazione Avalokitesvara, ovvero il Buddha della Compassione. Una trasmissione di energia positiva che permette di porre le cause a una grande compassione, amorevole gentilezza e non violenza.

E' la terza volta che sua santità il Dalai Lama viene invitato a MIlano dall'Istituto di Buddhismo Tibetano Ghe Pel Ling. I precendeti incontri si sono tenuti nel 1999 presso il Palalido e nel 2007 al Palasharp dove sono affluite 12.000 persone.
Il direttore e guida spirituale del Ghe Pel Ling è il Ven. Thamthog Rinpoche. L'istituto è stato fondato nel 1978 ed ha la sua sede in via Euclide 17 a Milano. Con i suoi 4000 soci organizza corsi di epistemologia e psicologia il lunedì e il mercoledì sera di filosifa buddhista.

E' ancora possibile iscriversi all'evento tramite il sito: http://www.dalailama-milano2012.org/

Il popolo tibetano considera il Dalai Lama come la propria guida spirituale, simbolo dell'unità, della storia e della tradizione culturale e religiosa del proprio Paese e - fino a poco tempo fa - anche il leader politico. I Dalai Lama si succedono in reincarnazioni che vengono riconosciute con un procedimento complesso e antichissimo.
Tenzin Gyatso, l'attuale Dalai Lama, il quattordicesimo, è nato da una famiglia contadina nella regione tibetana dell'Amdo il 6 luglio 1935.
Dall'età di sei fino ai ventitrè anni ricevette un'educazione monastica, studiando con i principali Maestri tibetani contemporanei, fino a conseguire a pieni voti il titolo di Gheshe Lharampa, equivalente a un dottorato di filosofia buddhista.
Nel 1950, giovanissimo, prima ancora di terminare gli studi fu chiamato ad assumere i pieni poteri della sua carica, a causa del precipitare della situazione politica, in seguito all'invasione cinese del Tibet. Dopo aver cercato inutilmente una soluzione pacifica alla situazione, nel 1959, a causa della brutale repressione della rivolta di Lhasa, fu costretto a fuggire in India, dove vive tuttora, a Dharamsala, che è anche la sede delle principali istituzioni tibetane in esilio. Qui lavora per il bene del suo popolo, sia aiutando i profughi, sia cercando di far valere i diritti umani in Tibet e di preservarne l'integrità culturale. Le sue richieste sono sintetizzate nel Piano di pace in cinque punti, che include tra l'altro la denuclearizzazione del Tibet, la preservazione e tutela del patrimonio ambientale e l'avvio dei negoziati.
Da sempre oppostosi con fermezza all'uso della violenza e fautore di una più estesa comprensione tra i popoli e le religioni ha incontrato numerosi leader politici e religiosi.
Come leader del suo popolo, ha dato vita al processo di democratizzazione interna, abbandonando ogni carica politica, in favore del Governo in esilio democraticamente eletto fra i membri della diaspora tibetana.
Accanto al suo impegno per la pace e per il suo popolo, continua a meditare quotidianamente e a insegnare, dando autentiche lezioni di vita, che trasmette con l'unica intenzione di dare il proprio contributo alla fratellanza universale.
Egli stesso dichiara di avere tre impegni principali: come essere umano, la promozione della compassione, il perdono, la tolleranza; come religioso, la promozione dell'armonia e della comprensione tra le maggiori tradizioni religiose e infine la risoluzione della questione tibetana.
Motivato da ciò, promuove e partecipa a incontri interreligiosi, ma anche a confronti con esponenti del mondo scientifico, convinto che scienza e religione non siano in contraddizione, in quanto entrambe alla ricerca della verità per il bene degli esseri.
E' autore di diversi testi sul buddhismo e sul rapporto tra religione, scienza e ambiente e ha ricevuto numerosissime onorificenze e riconoscimenti per la sua opera, tra cui il Premio Nobel per la Pace nel 1989.
Al di là dei riconoscimenti ufficiali, Sua Santità - che considera sè stesso " un semplice monano buddhista" e imposta la propria vita sulla semplicità e l'umiltà - si colloca senz'altro fra i personaggi di maggiore rilievo della nostra epoca per il suo amore per la verità, per la sua straordinaria carica di affetto e la capacità di trasmettere - sempre e in ogni siturazione - messaggi costruttivi di tolleranza, pace e dialogo, sforzandosi di superare le barriere e le incomprensioni con il dialogo.
Torna alla pagina delle news
 


Top 20

1. Benini
La vita inizia dove finisce il...
2.
Concorso MIBAC 1052 Assistenti...
3. King
L' istituto
4. Zen Circus
Andate tutti affanculo
5. Atwood
I testamenti
6. Parodi
Le ricette salvacena
7. Auci
I leoni di Sicilia. La saga de...
8. Giovanni
Dodici rose a Settembre
9. Lellis
Le corna stanno bene su tutto....
10. Augias
Il grande romanzo dei Vangeli
11. Joukhadar
Il paese del sale e delle stel...
12. Vonnegut
Cronosisma
13. Safran Foer
Possiamo salvare il mondo, pri...
14. Murgia
Morgana. Storie di ragazze che...
15. Toffa
Fiorire d'inverno. La mia stor...
16. Cremante
Leonardo da Vinci. Artista sci...
17. Mazzariol
Mio fratello rincorre i dinosa...
18. Camilleri
Donne
19. West
Rosamund. La famiglia Aubrey
20. Deaver
Il gioco del mai

L'ultima recensione

Rocco Civitarese
Giaguari invisibili

Pietro, Giustino e Davide sono iscritti all'ultimo anno di liceo. Si trovano in quell'attimo unico in cui si deve scegliere il proprio futuro, ma a dettare legge sono i primi amori, lo scoprimento del sesso, il semplice fatto di essere diciottenni. La loro è l'età agitata e straordinaria, senza comp
 Continua ...