Recensioni libri

Vasco Pratolini

Vasco Pratolini biografia

Recensione

Foto

Libri


Autori
A B C D E F G
H I J K L M N
O P Q R S T U
V W X Y Z

Scrittori presenti: 20347

Menu

Recensioni libri
News
Autori del giorno
Top20
Le vostre Recensioni
Newsletters
Percorsi Narrativi
I nostri feed RSS
I premi Nobel per la letteratura
Albo d'oro Premio Strega
Albo d'oro Premio Campiello

 

Recensione Vasco Pratolini

Vasco Pratolini

Via de'magazzini

Romanzo breve, pubblicato da Vallecchi (Firenze) nel 1942; la composizione risale al 1941; nel 1956 entra a far parte di “Diario sentimentale”, presso lo stesso editore. Nelle forme del racconto autobiografico di formazione – che prende il titolo dalla strada fiorentina in cui l’autore è nato – Pratolini (qui col nome di Valerio) ripercorre i traumi di un’infanzia infelice, sino alle soglie dell’adolescenza che si apre su una speranza d’amore: gli anni della prima guerra mondiale trascorsi nella buia e fredda casa di via de Magazzini (con le ricorrenti immagini della "balaustra" e del "muro" che gli impediscono un reale contatto con gli altri e solo gli permettono un’ "invenzione di vita"), le privazioni e la fame dignitosamente sofferte, la malattia e la morte della madre (poi trasfigurata e come angelicata nel ricordo), la mano della nonna che lo protegge ma anche ne frena gli slanci di vitalità, le nuove nozze del padre e il difficile rapporto con la matrigna (tanto più odiata quanto più vuole proporsi come un impossibile surrogato della vera madre e perciò realisticamente rappresentata nella sua laidezza fisica e morale), la turbolenza caratteriale che lo porta ad essere espulso dalla scuola pubblica, infine la scoperta della strada, dei compagni coi quali matura alla singolare scuola della furfanteria, e alla fine l’incontro salvifico con Olga:"Potevo finalmente rivolgermi ad una creatura liberamente, con essa mi scoprivo la capacità di parlare e di ascoltare". Si compie così l’"itinerario della memoria" intrapreso nel precedente libretto di racconti “Il tappeto verde” (1941): uscito dalla prigione del proprio individuale dolore, Pratolini potrà ora aspirare a quella dimensione "corale" che costituirà la cifra dei suoi più maturi romanzi.

Gianpaolo Mazza (gianpaolo.mazza@virgilio.it)


Di gianpaolo.mazza

Vasco Pratolini I Libri Biografia Recensione Le foto

Ti piace la scrittura creativa, la poesia e parlare di letteratura? Perche' non vieni sul forum di zam per incontrare nuovi amici con la tua passione!

 

Ultimi libri pubblicati di
Vasco Pratolini
L'ammuina
L'ammuina

 Ora puoi inserire le news di zam.it sul tuo sito.
Pubblica le news

ULTIME NEWS
Premio Sulmona di giornalismo
[28-09-2018]
Mangia come scrivi: e la cena diventa spettacolo
[17-09-2018]
settimana dal 17 al 21 settembre 2018 a Fahrenheit
[17-09-2018]
La settimana di Fahrenheit
[11-09-2018]
Portoday 2018 una giornata dedicata alla scrittura a Treviso
[11-09-2018]
La prossima settimana a Fahrenheit da lunedi 3 settembre
[01-09-2018]
Riapre il Cinema Spazio Oberdan di Milano dal 16 agosto. Il Programma
[17-08-2018]
La prossima settimana a Fahrenheit da lunedì 13 agosto
[10-08-2018]
Leggi le altre News