Recensioni libri

Nico Orengo

Nico Orengo biografia

Recensione

Foto

Libri


Autori
A B C D E F G
H I J K L M N
O P Q R S T U
V W X Y Z

Scrittori presenti: 20347

Menu

Recensioni libri
News
Autori del giorno
Top20
Le vostre Recensioni
Newsletters
Percorsi Narrativi
I nostri feed RSS
I premi Nobel per la letteratura
Albo d'oro Premio Strega
Albo d'oro Premio Campiello

 

Recensione Nico Orengo

Nico Orengo

Le rose di Evita

Romanzo pubblicato da Einaudi nel 1990, Le rose di Evita è una storia vera, mascherata magistralmente da favola da un Orengo in grande forma. Narra le vicende del quindicenne Marco che ha un padre che lavora con dedizione e fatica la terra ostile dell’entroterra ligure, impegnato a “girare la collina” per tracciarvi le fasce dove piantare le nuove rose Dallas o le antiche e preziose MacArthur, dette Marcantù. E ha una madre giovane, piena di vita e ancora desiderosa di nuove emozioni, che lascia la casa e se ne va sulla collina di fronte, nella cosiddetta “Casa Rossa” lontana dalle strida del trattore sulle pietre e dai silenzi ostinati del marito, e riceve visite e poi accoglie nella sua nuova casa un uomo giovane e allegro come lei “dalla risata aperta e franca”, Mohammed con la pelle scura, di nazionalità marocchina e clandestino. Marco cerca con fatica di comprendere questa lacerazione familiare incomprensibile e arida e vorrebbe, quindi, una guida in questa sua difficile e accorta esplorazione del mondo degli adulti; vorrebbe che anche per lui, come nel western che più ama, per il suo coetaneo Bob, vi fosse “un cavaliere della valle solitaria”, alto sul suo cavallo, a rassicurarlo e a insegnargli la solitudine: “Un uomo è quello che è e non se ne può correggere lo stampo”. Ma la vita a quindici anni propone enigmi diversi e diverse fascinazioni: più reale e in qualche modo più concreta delle ombre fuggevoli che si agitano sullo schermo del televisore e su quello della fantasia è per Marco la donna bellissima, bella come potrebbe esserlo sua madre, se anche lei avesse quel lungo e favoloso vestito e quei capelli acconciati come una corona d’oro, che sorride, nella cucina di casa, da una vecchia fotografia, illuminata dalla sua pelle color latte e da un gran cesto di rose dal gambo lungo e dalla testa rossa e carnosa. E’ Evita, l’”Encantadora”: Evita Peròn; e quelle rose, Marco lo sa, sono le rose del nonno. E’ un’altra trama inquietante, un altro filo da dipanare per uscire dall’adolescenza e la più concreta, paradossalmente, è appunto quella donna bellissima dalla pelle color latte nella fotografia sulla credenza. Dal viaggio di questa a Bordighera nel lontano 1947 ne nasce un filo invisibile che esalta la passione di un nonno che ha saputo viaggiare in altri spazi e affrontare altre vie, del mondo e del cuore, per trapiantare le proprie rose nel giardino della Casa Rosada, a conforto di una donna magica ed evanescente di sofferenza. Proprio le rose rappresentano memoria d’amore, carne viva, sintomo di libertà e paure, ma anche di un duro presente di fatica.
Come tutti i romanzi di Orengo, ancor di più in questo, l’autore sprigiona con forza la sua potente forza narrativa un po’ surreale e un po’ favolistica con un lessico semplice, ma incalzante, poetico e sognatore. L’entroterra ligure è dipinto con vivi colori che si stagliano nella mente del lettore come un quadro impressionista di Manet.

Gianpaolo Mazza (gianpaolo.mazza@virgilio.it)


Di gianpaolo.mazza

Nico Orengo I Libri Biografia Recensione Le foto

Ti piace la scrittura creativa, la poesia e parlare di letteratura? Perche' non vieni sul forum di zam per incontrare nuovi amici con la tua passione!

 

Ultimi libri pubblicati di
Nico Orengo
Morte malinconica del bambino Ostrica: e altre storie (Einaudi. Stile libero)
Morte malinconica del bambino Ostrica: e altre storie (Einaudi. Stile libero)

 Ora puoi inserire le news di zam.it sul tuo sito.
Pubblica le news

ULTIME NEWS
Premio Sulmona di giornalismo
[28-09-2018]
Mangia come scrivi: e la cena diventa spettacolo
[17-09-2018]
settimana dal 17 al 21 settembre 2018 a Fahrenheit
[17-09-2018]
La settimana di Fahrenheit
[11-09-2018]
Portoday 2018 una giornata dedicata alla scrittura a Treviso
[11-09-2018]
La prossima settimana a Fahrenheit da lunedi 3 settembre
[01-09-2018]
Riapre il Cinema Spazio Oberdan di Milano dal 16 agosto. Il Programma
[17-08-2018]
La prossima settimana a Fahrenheit da lunedì 13 agosto
[10-08-2018]
Leggi le altre News