Recensioni libri

Carlo Carretto

Carlo Carretto biografia

Recensione

Foto

Libri


Autori
A B C D E F G
H I J K L M N
O P Q R S T U
V W X Y Z

Scrittori presenti: 20379

Menu

Recensioni libri
News
Autori del giorno
Top20
Le vostre Recensioni
Newsletters
Percorsi Narrativi
I nostri feed RSS
I premi Nobel per la letteratura
Albo d'oro Premio Strega
Albo d'oro Premio Campiello

Biografia Carlo Carretto
Carlo Carretto
Modifica bioCronologia

Carlo Carretto (1910-1988) Nasce ad Alessandria il 2 aprile del 1910, ma presto la sua famiglia si trasferisce prima a Moncalieri e poi a Torino. La sua educazione religiosa trova radici profonde in famiglia e nell'oratorio salesiano della Crocetta. A diciotto anni è maestro elementare; conseguita la laurea in filosofia, vince il concorso per direttore didattico in Sardegna; rinviato in Piemonte per contrasti con il regime fascista, rifiuta il giuramento di fedeltà alla Repubblica di Salò e viene radiato dall'albo dei direttori didattici e messo sotto sorveglianza. L'Azione Cattolica.Nel 1932 a 22 anni è impegnato in un Circolo della Gioventù Cattolica di Torino, poi viene chiamato a lavorare a livello diocesano (1937). Nel 1945 è chiamato a Roma da Pio XII e da Luigi Gedda per organizzare l'Associazione dei Maestri Cattolici. Presidente. Nel 1946 è presidente centrale della GIAC e, poco dopo, fonda il Bureau International de la Jeunesse Catholique. Carismatico presidente della GIAC, nel 1948 convoca a Roma, subito dopo la seconda guerra mondiale, oltre trecentomila giovani, i famosi "baschi verdi", per celebrare l'80° di fondazione della Gioventù Cattolica. I contrasti. Esplodono, subito dopo, contrasti in campo cattolico nei riguardi dei rapporti con la vita politica. Ha 39 anni quando la sua dichiarazione è senza riserve, ma non ha più speranze ormai di essere capita: «All'A.C. ho davvero voluto bene come si vuol bene a un'innamorata». Siamo nel 1949, a fine settembre. Un anno prima, il 18 aprile, si era innescato il tradimento morale nei confronti di Carretto e di chi come lui pensava ad un'Associazione libera. Con la vittoria inaspettata della Democrazia Cristiana alle prime elezioni dell'Italia repubblicana, i politici si erano accorti della grande forza costituita dall'organizzazione cattolica. E molti cercarono di cavalcarla a proprio personale vantaggio. Nasceva il collateralismo. Carlo Carretto resistette alla meglio, potenziando le realizzazioni di matrice formativa: inaugurò la Domus Pacis, diede il via al Centro Turistico Giovanile, contribuì alla nascita della Federazione Internazionale della Gioventù Cattolica. Le contrapposizioni di linea contribuirono a rafforzare e ad arricchire le sue convinzioni: «Vi è un problema di idee, una istanza di porgere un cristianesimo più aderente alla vita moderna... di presentazione delle verità in una forma più vicina alla mentalità degli uomini di oggi» affermava nel novembre del 1951 alla Giunta centrale. Un appello sostanzialmente inascoltato in quella sede. Echeggerà più in largo, a dimensione planetaria, otto anni dopo, quando un Papa, Giovanni XXIII, annuncerà la convocazione del Vaticano II. Fratel Carlo.Le stanze di via della Conciliazione non potevano in quegli anni contenere il cuore innamorato di Carretto: doveva esistere uno spazio senza confini dove il desiderio di Dio - pur maturato in quegli spazi - potesse librarsi e volare in alto. Nel 1953 Carlo si dimette pur continuando a cercare con Lazzati, La Pira, Gonella ed altri nuove strade per l'azione del laicato cattolico impegnato. Dio lo attende al varco chiamandolo alla vita religiosa, l'8 dicembre 1954. Parte per il noviziato dei Piccoli Fratelli di Gesù - l'ordine nato dall'esperienza spirituale di Charles de Foucauld - nel Sahara algerino. Seguono dieci anni di profondo "lavorio interiore" nel silenzio, nella preghiera, nel lavoro. Lettere dal deserto rivelerà i passi di questo personalissimo percorso a molti lettori in Italia e nel mondo. Spello. Tornato in Europa si stabilirà in Umbria, a Spello (Perugia), alla fine del 1965. Da quel momento la Fraternità dei Piccoli Fratelli assumerà un ruolo di anno in anno sempre più importante per la Chiesa italiana. Migliaia di persone vi troveranno un centro di preghiera e di silenzio. Per vent'anni Carlo fu animatore di questa "oasi spirituale" con la sua predicazione e i suoi scritti tradotti in varie lingue. Il 4 ottobre 1988, festa di S. Francesco d'Assisi, dopo alcuni anni di malattia, nella piccola cella di Spello, si spegne in un atmosfera di grande gioia pasquale circondato da centinaia di persone amiche giunte da ogni angolo d'Italia e dall'estero.

Carlo Carretto I Libri Biografia Recensione Le foto

Ti piace la scrittura creativa, la poesia e parlare di letteratura? Perche' non vieni sul forum di zam per incontrare nuovi amici con la tua passione!

Hai un sito che parla di Carlo Carretto?
Inserisci il link su zam.it

 
Ultimi libri pubblicati di
Carlo Carretto
Ce qui compte c'est d'aimer
Ce qui compte c'est d'aimer
Amando capisci. Meditazioni e preghiere
Amando capisci. Meditazioni e preghiere
Pregare la Bibbia
Pregare la Bibbia
Tu meriti altri destini
Tu meriti altri destini
Posto più bello del mondo a Spello
Posto più bello del mondo a Spello
Ho cercato e ho trovato
Ho cercato e ho trovato
Un cammino senza fine
Un cammino senza fine

 Ora puoi inserire le news di zam.it sul tuo sito.
Pubblica le news

ULTIME NEWS
Quando le montagne cantano
[26-08-2021]
C'era una volta il re fiamma
[24-08-2021]
La ragazza del treno
[17-08-2021]
Gianluca Gotto, nomade digitale
[14-08-2021]
L'ora più fredda
[13-08-2021]
Nomadland
[12-08-2021]
Mio fratello rincorre i dinosauri
[11-08-2021]
Old
[11-08-2021]
Leggi le altre News


Autori e film 25/09/2021

Nessun Risultato

Tutti gli autori dei film della settimana