Recensioni libri

Jella Lepman

Jella Lepman biografia

Recensione

Foto

Libri


Autori
A B C D E F G
H I J K L M N
O P Q R S T U
V W X Y Z

Scrittori presenti: 20909

Menu

Recensioni libri
News
Autori del giorno
Top20
Le vostre Recensioni
Newsletters
Percorsi Narrativi
I nostri feed RSS
I premi Nobel per la letteratura
Albo d'oro Premio Strega
Albo d'oro Premio Campiello

Biografia Jella Lepman
Jella Lepman
Modifica bioCronologia

Jella Lepman nata a Stuttgart nel 1891, nel 1936 fugge dalla Germania nazista a causa delle sue origini ebraiche e si rifugia a Londra dove diventa giornalista della BBC. Finita la guerra, l’esercito americano le propone un ruolo di ri-educatrice delle donne e dei bambini tedeschi. Cioè, le propongono di tornare in Germania ad occuparsi della cultura di quel popolo che le aveva strappato tutto quello per cui vale la pena esistere! La sua prima reazione è di repulsa. Ma il suo pensiero va ai bambini tedeschi, alla loro innocenza, al loro diritto di ricevere una cultura diversa da quella nazista. ”Poco a poco facciamo in modo di mettere questo mondo sottosopra nuovamente nel verso giusto, cominciando dai bambini. Mostreranno agli adulti la via da percorrere” dichiarò la Lepman circa il suo ambizioso progetto. Invia un appello a 20 Nazioni, chiedendo loro di aiutarla a realizzare questo progetto, con l’invio di più libri possibili. Piano piano le Nazioni stesse cominciarono a rispondere all’appello, ed entra così in possesso di circa quattromila libri per bambini e ragazzi con i quali allestisce la prima ”Mostra internazionale di libri per bambini”. L’evento unico e straordinario per l’epoca, suscita talmente tanta curiosità da attirare numerosi bambini, i quali per ore, in fila, attendono il proprio turno per sedersi per la prima volta al tavolo di una biblioteca e sfogliare un libro illustrato. Sei anni dopo, nel 1952, fonda l’IBBY, international Board on Books for Young People, che oggi comprende più di settanta Paesi in tutto il mondo ed è impegnata a promuovere la conoscenza del libro di qualità per i più giovani, soprattutto nei paesi più disagiati. L’IBBY in questi anni, oltre ad occuparsi di studi e promozione della lettura per ragazzi, ha istituito il prestigioso ”H. C. Andersen Award”, il Premio Nobel della letteratura per ragazzi, organizza convegni e pubblica il periodico ”Honour List”. Anche l’Italia ha la sua IBBY, con sede a Bologna. A distanza di trentanove anni dalla sua scomparsa, il lavoro di Jella Lepman continua a mietere successo e a proseguire la sua strada. ”La strada di Jella. Prima fermata Monaco”è l’autobiografia che la Lepman scrisse nel 1964 e nella quale racconta quella che è stata definita tra le più significative vicende culturali del secondo dopoguerra europeo.

Jella Lepman I Libri Biografia Recensione Le foto

Ti piace la scrittura creativa, la poesia e parlare di letteratura? Perche' non vieni sul forum di zam per incontrare nuovi amici con la tua passione!

Hai un sito che parla di Jella Lepman?
Inserisci il link su zam.it

 

 Ora puoi inserire le news di zam.it sul tuo sito.
Pubblica le news

ULTIME NEWS
La primavera silenziosa di Rachel Carson, il primo libro ambientalista che ha cambiato il mondo
[18-04-2024]
Hard Rain Falling: Un Viaggio Dostoevskiano nel Buio dell'America degli anni '40
[15-04-2024]
New York negli Anni '60: Lo Scenario Urbano di Jim entra nel campo di basket di Jim Carroll
[10-04-2024]
La calda estate di Mazi Morris, il romanzo d'esordio hard boiled della scrittrice israeliana Daria Shualy
[09-04-2024]
Le cavie umane nell'Unità di Ninni Holmqvist
[07-04-2024]
Il mondo di Charlie, la saggezza di un ultra centenario
[04-04-2024]
Il ritratto di Adelaida Gigli dipinto da Adrian Bravi
[03-04-2024]
Aliyeh Ataei ci porta tra le strade di Teheran
[02-04-2024]
Leggi le altre News


Autori e film 21/04/2024

Nessun Risultato

Tutti gli autori dei film della settimana