Recensioni libri

Keiji Nishitani

Keiji Nishitani biografia

Recensione

Foto

Libri


Autori
A B C D E F G
H I J K L M N
O P Q R S T U
V W X Y Z

Scrittori presenti: 20379

Menu

Recensioni libri
News
Autori del giorno
Top20
Le vostre Recensioni
Newsletters
Percorsi Narrativi
I nostri feed RSS
I premi Nobel per la letteratura
Albo d'oro Premio Strega
Albo d'oro Premio Campiello

Biografia Keiji Nishitani
Keiji Nishitani
Modifica bioCronologia

Nishitani Keiji nasce il 27 febbraio a Udetsu, una cittadina della prefettura Ishikawa. Rimarrà figlio unico. 1906 Con la famiglia si trasferisce a Tôkyô, dove inizia gli studi primari. 1914 Il padre muore di tubercolosi. 1917 Affetto da tubercolosi, non è ammesso alla prestigiosa Scuola Superiore Daiichi di Tôkyô. Periodo di cure mediche a Hakodate, Hokkaido, e di profondo scoramento. 1918 Ammesso alla Daiichi. Legge, tra gli altri, Abe Jirô, Watsuji Tetsurô, Dostoevskij e Tolstoj (in traduzione inglese), Ibsen e Strindberg (in traduzione tedesca), Nietzsche, la Bibbia e San Francesco. Legge Nishida Kitarô. 1921-24 Studi di Filosofia all’Università Imperiale di Kyôto sotto la guida di Nishida. Si laurea con una tesi su Schelling, subito pubblicata. 1924 Si unisce in matrimonio con la giovane Karasawa Fumi. Tra il 1926 e il 1941 nasceranno cinque figli. 1927 Traduzione delle Philosophische Untersuchungen über das Wesen der menschlichen Freiheit di Schelling. 1928-35 Libero docente all’Università buddhista "Ôtani" di Kyôto. Saggi su Kant, l’Idealismo, Plotino. 1932 Shimpi shisô shi (Storia del pensiero mistico). 1935 Professore associato all’Università Imperiale di Kyôto. Saggi su Aristotele e l’Esistenzialismo. 1936 Inizia la pratica Zen (zazen e sazen) con il maestro Yamazaki Taikô di tradizione Rinzai presso il tempio Shôkoku-ji di Kyôto. Interrotta solo dal soggiorno in Germania, la pratica durerà fino al 1957 con il maestro Yamazaki, da cui Nishitani riceverà nel 1943 il nome religioso "Keisei" ("Suono del torrente nella valle"), e proseguirà con il maestro Kajitani Sûnin. Con il maestro Ôtsu Rekidô studierà e praticherà la cerimonia del the. 1937-39 A Freiburg i.B. con Heidegger studia Nietzsche e Meister Eckhart. 1940 Kongenteki shutaisei no tetsugaku (La filosofia della soggettività fondamentale). 1941 Sekaikan to kokkakan (Visione del mondo e visione della nazione). 1941-42 Partecipa ai tre dibattiti Chûôkôron (dal nome della rivista che ne pubblicò gli atti) su "La prospettiva storico-mondiale e il Giappone" (Sekaishiteki tachiba to Nippon), insieme agli studiosi Kôsaka Massaki, Kôyama Iwao e Suzuki Shigetara; nel 1943 ne fu tratto un volume. 1942 Partecipa al convegno su "Il superamento della modernità" (Kindai no chôkoku) i cui atti saranno pubblicati l’anno successivo. 1943 Cattedra di Religione e Filosofia all’Università Imperiale di Kyôto. 1947 Espulso dall’Università per il precedente sostegno al nazionalismo espansionistico giapponese. Intensifica la pratica Zen. 1948 Arisutoteresu ronkô (Uno studio su Aristotele); Kami to zettai mu (Dio e il Niente assoluto), una replica a West-östliche Mystik di R. Otto). 1949 Nihirizumu (Il Nichilismo); Roshia no kyomu shugi (Il Nichilismo in Russia); Tetsugaku to wa nanika (Che cos’è la filosofia?ôsaka Masaaki e Shimomura Toratarô). ente sostegno al nazoonalismo espansionistico giapponese. Intensi1950 Dosutoefusuki no tetsugaku (La filosofia di Dostoevskij, atti di un convegno di studi con Watsuji Tetsurô, Kôsaka Masaaki, Mori Arimasa e Karaki Junzô). 1951 Gendai shakai no shomondai to shûkyô (I problemi della società contemporanea e la religione). 1952 Riammesso all’Università. 1955 Muore la madre. 1958 Cattedra di Storia della filosofia. La sua cattedra è affidata a Takeuchi Yoshinori. 1961 Shûkyô to wa nanika (Che cos’è religione?). 1963 Ritiro dall’Università di Kyôto. Docenza all’Università Ôtani. 1964 Professore emerito all’Università di Kyôto. Corso di lezioni all’Università di Amburgo. 1964-72 Conferenze in Europa e negli Stati Uniti. 1965 Membro dell’Accademia di Giappone. Succede a Suzuki Daisetz nella direzione di «The Eastern Buddhist». 1969 Lezione su "La relazione Io-Tu" in presenza dell’Imperatore. 1972 Riceve in Germania occidentale il Premio Goethe. 1975 Kono eien naru mono (L’Eterno). 1979 Lezioni sul classico Ch’an Bi-yän-lu (La raccolta della roccia blu) al Baldy Zen Center in California. 1980 Kaze no kokoro (Il cuore del vento). 1982 Bukkyô ni tsuite (Sul Buddhismo). Pubblicate, con la sua collaborazione, le traduzioni tedesca e inglese di Shûkyô to wa nanika (Che cos’è religione?). 1984 Muore la moglie. 1985 Nishida Kitarô. 1986 Zen no tachiba (La prospettiva dello Zen); Kanzan shi (La poesia di Kanzan). Pubblicazione in 26 volumi delle sue Opere complete. 1987-89 Shôbôgenzô Kôwa (Discorsi sullo Shôbôgenzô), trascrizioni in 4 volumi di dodici anni di lezioni (1966-78). 1990 Muore nel sonno, il mattino del 24 novembre.

Keiji Nishitani I Libri Biografia Recensione Le foto

Ti piace la scrittura creativa, la poesia e parlare di letteratura? Perche' non vieni sul forum di zam per incontrare nuovi amici con la tua passione!

Hai un sito che parla di Keiji Nishitani?
Inserisci il link su zam.it

 
Ultimi libri pubblicati di
Keiji Nishitani
On Buddhism
On Buddhism

 Ora puoi inserire le news di zam.it sul tuo sito.
Pubblica le news

ULTIME NEWS
Quando le montagne cantano
[26-08-2021]
C'era una volta il re fiamma
[24-08-2021]
La ragazza del treno
[17-08-2021]
Gianluca Gotto, nomade digitale
[14-08-2021]
L'ora più fredda
[13-08-2021]
Nomadland
[12-08-2021]
Mio fratello rincorre i dinosauri
[11-08-2021]
Old
[11-08-2021]
Leggi le altre News


Autori e film 21/10/2021

Nessun Risultato

Tutti gli autori dei film della settimana