Recensioni libri

Massimo Maugeri

Massimo Maugeri biografia

Recensione

Foto

Libri


Autori
A B C D E F G
H I J K L M N
O P Q R S T U
V W X Y Z

Scrittori presenti: 20347

Menu

Recensioni libri
News
Autori del giorno
Top20
Le vostre Recensioni
Newsletters
Percorsi Narrativi
I nostri feed RSS
I premi Nobel per la letteratura
Albo d'oro Premio Strega
Albo d'oro Premio Campiello

Biografia Massimo Maugeri
Massimo Maugeri
Modifica bioCronologia

Il blog di Massimo Maugeri è raggiungibile all'indirizzo: www.letteratitudine.blog.kataweb.it


*************


Massimo Maugeri è uno scrittore nato a Catania nel 1968.


Collabora con giornali e riviste. Suoi articoli sono apparsi sulle pagine culturali dei quotidiani “La Sicilia”, “Il Mattino”, “Il Corriere Nazionale”, “Il Riformista”, delle riviste letterarie L’Indice del libri del mese, Lunarionuovo, e degli e-magazine Kult Underground e Zam.


 


Ha esordito in letteratura nel 2003 con la pubblicazione del racconto Muccapazza sulla rivista di letteratura Lunarionuovo: racconto che potrebbe rientrare nel cosiddetto genere postmoderno, caratterizzato da scrittura densa e stile tendente al barocco, e che stigmatizza i pericoli di Internet e delle chat line in particolare.


Nello stesso anno, e fino agli inizi del 2006, entra a far parte del gruppo letterario “Convergenze culturali Sud-Ovest” - nato a Catania, ma operativo su tutto il territorio della Sicilia orientale - con il quale partecipa all’organizzazione di eventi culturali quali: presentazione di libri, predisposizione di incontri e seminari. Del 2004 è la pubblicazione del racconto Viaggio all’alba del millennio dove, con amara ironia, si descrive il viaggio aereo su Roma – caput mundi – di un individuo ossessionato dal terrorismo internazionale. Nel 2005 Maugeri pubblica, per i tipi della casa editrice “Prova d’Autore”, il romanzo Identità distorte, un thriller psicologico e a sfondo sociale ambientato a Catania. Il romanzo racconta la storia di Claudio Crivi, imprenditore di successo nel settore della new economy, che ha fondato a Catania, insieme a Valerio Giordano – suo vecchio amico - , una società internet: la Cwt. Una mattina uggiosa Crivi resta bloccato nell’ascensore della ditta a causa di un black out. Tornata l’energia elettrica, e uscito dall’ascensore, scopre di aver assunto le sembianze di un’altra persona: Stefano Re. Si tratta di un giovane poco più che ventenne da poco assunto alla Cwt. Ovviamente nessuno crede a un ragazzo che sostiene di essere il famoso Claudio Crivi. Non vi crede Valerio Giordano, né la figlia Lara che decide di aiutare Stefano; anche perché c’è un particolare che rende la vicenda ancora più inquietante: Claudio Crivi è morto da un anno.


Un romanzo sulla crisi d’identità dei nostri giorni ambientato agli inizi del nuovo millennio: dalla vigilia del recente crollo delle Borse mondiali - e tracollo dei titoli tecnologici - all’esplosione del terrorismo internazionale. Dalla Sicilia a New York, tra colpi di scena, morti tragiche, giornate stupende e porci sguazzanti, i personaggi del romanzo danzano intorno a una realtà inimmaginabile, pilotata da una misteriosa organizzazione segreta - metafora della contraddittorietà del nostro tempo - decisa a gestire le sorti di un mondo che va alla deriva.


In breve tempo Identità distorte conquista l’attenzione dei lettori, beneficiando di ottime recensioni su importanti quotidiani e riviste nazionali: da L’Indice al Messaggero, da Repubblica a La Stampa a Il Mattino.


Nel 2005 comincia a collaborare con alcune riviste di letteratura, quali Lunarionuovo e L’Indice dei libri del mese, e con alcuni e-magazine culturali.


Nel 2006 Identità distorte vince la sezione opera prima del prestigioso Premio letterario internazionale “Nino Martoglio” ed è tra i cinque romanzi finalisti al Premio letterario nazionale “Brancati-Zafferana” (assieme a Caos calmo, Bompiani, di Sandro Veronesi, La vedova scalza, Adelphi, di Salvatore Niffoi, Di viole e liquirizie, Einaudi, di Nico Orenco, Nel nome di Marina, Rizzoli, di Roselina Salemi).


Nel mese di giugno, a Catania, partecipa al Trebbio Musicale Conversazioni in Sicilia, diretto dal Maestro Giampiero Piccolo e organizzato da Mario Grasso, con il recital di una riduzione teatrale del racconto Muccapazza.


Nel settembre 2006 Maugeri fonda il blog Letteratitudine (www.letteratitudine.blog.kataweb.it). L’idea è quella di creare un open-blog, un luogo d’incontro virtuale tra scrittori, lettori, librai, critici e giornalisti culturali. Letteratitudine ha subito successo e diventa uno dei blog d’autore del Gruppo L’Espresso / Repubblica. Letteratitudine coinvolge attivamente diversi scrittori. Tra questi, alcuni (Roberto Alajmo, Andrea Di Consoli, Antonella Cilento, Gordiano Lupi, Luciano Comida) cominciano a gestire una rubrica propria all’interno del blog.


Con la scrittrice Francesca Mazzucato inizia un epistolario pubblico/privato on line (che coinvolge il blog Letteratitudine e il blog Books and other sorrow della Mazzucato) intitolato Dirimpettai (titolo derivante dall’appartenenza dei due blog alla ristretta lista dei blog letterari d’autore del Gruppo L’Epresso).


Nell’aprile del 2007 è invitato in Tunisia dall’Ambasciata italiana e dall’Istituto Italiano di Cultura a Tunisi a partecipare come relatore - in quanto scrittore italiano autore del romanzo « Identità distorte » (vincitore del Premio Martoglio) - all’ottava giornata di studi italiani organizzata dall’Istituto Superiore di Lingue dell’Università del « 7 Novembre a Carthage » sul tema: « Identità, migrazioni e declinazioni », insieme ad altri intellettuali e studiosi europei e nordafricani.


Nel frattempo il litblog Letteratitudine cresce. A fine anno è uno dei più popolari e frequentati blog letterari italiani. La media dei commenti per “post” spesso supera i cento. Nel mese di novembre il post “Due libri da salvare” riceve quasi 800 commenti. Un record di cui ne parlano quotidiani e riviste.


Il settimanale “Panorama” e diversi quotidiani nazionali dedicano a Letteratitudine più di un articolo.


Nella seconda metà del 2007 Maugeri aderisce al progetto letterario di scrittura collettiva “Le Aziende In-visibili”, curato da Marco Minghetti (Preside della Scuola di Management Enrico Mattei e Docente di Humanistic Management presso l'Università di Pavia). Si tratta di una sorta di romanzo collettivo, che sarà pubblicato nel 2008 dalle edizioni Scheiwiller,  al quale hanno lavorato varie personalità dell’economia, dell'arte e della cultura (tra cui Walter Veltroni, Alessandro Zaccuri, Antonella Cilento, Elena Varvello). Si tratta di una rivisitazione/traduzione (in chiave aziendale/manageriale) delle Città Invisibili di Italo Calvino. Ciascun autore si è fatto carico della traduzione/riscrittura di un episodio. Massimo Maugeri per "Le aziende In-visibili" ha tradotto, nella sezione Le aziende e i morti, la città/azienda Adelma.


Nel gennaio 2008 pubblica sul quindicinale campano “La Tribuna” il racconto Aclas.


Nel mese di febbraio Massimo Maugeri apre all’interno del litblog Letteratitudine una nuova rubrica dal titolo “Il sottosuolo” (in riferimento alla nota opera di Fëdor Dostoevskij). La rubrica è affidata al noto scrittore e critico letterario Ferdinando Camon.


A marzo lancia su Letteratitudine il gioco “Eleggiamo il libro dell'anno 2007: la parodia di un premio letterario”, poi ribattezzato “Letteratitudine book award 2008”. Giungono quasi 1.600 commenti (il libro vincitore è “La strada” di Cormac McCarthy (Einaudi).


Nello stesso mese aderisce al blog letterario collettivo “La poesia e lo spirito”.


Nel mese di maggio, su “Carmilla on line”, pubblica il racconto Mind games. Valerio Evangelisti lo introduce  scrivendo in premessa quanto segue: “Massimo Maugeri, autore di un romanzo molto bello e molto sconcertante per la sua insolita attenzione al presente, Identità distorte (ed. Prova d'Autore, Catania, 2005), conduce con grande equilibrio uno dei blog letterari migliori e più seguiti, Letteratitudine.)”.


 


Nel settembre del 2008 esce il sopra citato “Le Aziende In-visibili”, curato da Marco Minghetti (edizioni Scheiwiller): Maugeri ha tradotto, nella sezione Le aziende e i morti, la città/azienda Adelma.


A dicembre 2008 Massimo Maugeri cura la pubblicazione di “Letteratitudine, il libro – Vol. I – 2006-2008” (Azimut libri) libro sul blog omonimo. Su “La Stampa – Tuttolibri” del 7 febbraio 2009 Ferdinando Camon, recensendo questo volume, scrive: “Guardo questo libro come un lettore del Quattrocento guardava una copia della Bibbia appena stampata da Gutenberg: con ammirazione e perplessità. (…) Esito a dirlo, ma probabilmente questo blog è la pianta che nasce sulla tomba della terza pagina. (…) Questa è una discussione con la massa, dunque da imparare c’è moltissimo. Certo, è caotica. Non è governabile. E’ così democratica da risultare anarchica. Col libro in mano mi sento come quel lettore con la Bibbia di Gutenberg: è imperfetta, piena di errori di stampa, caratteri che traballano, male allineati. Però è il futuro.”


Il libro riceve ulteriori lusinghiere recensioni su riviste e quotidiani nazionali e diviene oggetto di studio presso varie Università italiane nelle facoltà di lettere e scienze delle comunicazioni.


 


A partire dagli inizi del 2009 comincia la collaborazione con la rivista di Gian Paolo Serino: “Satisfiction, soddisfatti o rimborsati”.


 


Nel corso dell’anno, Maugeri, inizia a lavorare nell’ambito del progetto letterario Città per le strade, lanciato dalla casa editrice Azimut. Esso consiste in una serie di raccolte di racconti - NO PROFIT (tutti i guadagni sono devoluti a scopo benefico) - incentrate sulle città... con i loro quartieri e le loro strade. Nel progetto "Milano per le strade" – per esempio - sono stati coinvolti autori importanti, tra cui Dario Fo e Vincenzo Consolo. Massimo Maugeri è il curatore del progetto narrativo "Roma per le strade" (pubblicazione prevista per ottobre 2009): il cuore dell'intero progetto "Città per le strade". La raccolta è incentrata su Roma, che diventa protagonista con i suoi luoghi e le sue strade. L’intenzione è quella di coinvolgere scrittori romani o che vivono a Roma. Tra gli autori coinvolti figurano: Dacia Maraini, Lia Levi, Mario Desiati, Andrea Di Consoli, Antonio Pascale, Filippo Tuena, Sandra Petrignani, Cinzia Tani, Rosella Postorino. Anche Maugeri parteciperà con un suo racconto.


 


Il 1° maggio 2009, su Letteratitudine, Maugeri apre una nuova specialissima rubrica che sancisce l’internazionalizzazione del blog. Si chiama BABELIT. Il titolo è un acronimo che deriva da due parole inglesi: babel e literature. BABELIT è destinata a diventare una vera e propria babele letteraria, dal momento che ospiterà autori stranieri che discuteranno - con gli altri frequentatori del blog - dei loro libri e dei temi da essi trattati. La particolarità della rubrica è la seguente. I dibattiti proposti sono condotti in due lingue: in italiano e nella lingua d’origine dell’autore/autrice di volta in volta invitato/a. Nel farlo, Maugeri decide di avvalersi del supporto di interpreti. È la prima volta che si tenta un’operazione del genere in un blog letterario. Il primo ospite di BABELIT è la scrittrice tedesca Birgit Vanderbeke. Il dibattito – che si sviluppa in italiano e in tedesco – sancisce il successo dell’esperimento.


 


Nel mese di maggio Maugeri inaugura la collana di narrativa italiana dell’editore Del Vecchio presentando alla Fiera Internazionale del libro di Torino il romanzo di Andrea Ballarini “Il trionfo dell’asino”.


 


Sempre nell’ottica di internazionalizzazione nel giugno del 2009, Maugeri inaugura un nuovo spazio on line: Letteratitudine, chiama mondo. Nell’ambito della presentazione della nuova pagina web, scrive: “Ci sono tantissimi eventi, iniziative, manifestazioni in tutto il mondo che riguardano la cultura e la letteratura italiana. C’è una galassia - esterna ai nostri confini - che si muove, agisce, crea legami, offre opportunità in ambito letterario e culturale. Vorrei aprire una finestra su questa realtà. Vorrei conoscere. E far conoscere. Ma soprattutto… vorrei unire: sguardi, punti di vista, voci. Esperienze. Il titolo di questo spazio è Letteratitudine chiama mondo. Sarà una sorta di forum permanente sulle attività letterarie e culturali condotte al di fuori dei confini nazionali dagli Istituti Italiani di Cultura e da altri Enti, con la speranza di riuscire a coinvolgere i numerosi italiani residenti all’estero appassionati di letteratura e gli italianisti sparsi per il globo. Un sogno ambizioso”.
Il 1° luglio 2009, nell’ambito di un programma in lingua italiana, Maugeri viene intervistato dalla radio nazionale australiana SBS. In quel contesto Maugeri racconta agli australiani in ascolto l’esperienza del blog e illustra il progetto Letteratitudine chiama mondo (l’intervista è diffusa sull’intero continente australiano).


Nel mese di giugno, sempre nell’ottica dell’internazionalizzazione del blog, apre lo spazio “Letteratitudine chiama mondo” : una sorta di forum permanente sulle attività letterarie e culturali condotte al di fuori dei confini nazionali dagli Istituti Italiani di Cultura e da altri Enti, con la speranza di riuscire a coinvolgere i numerosi italiani residenti all’estero appassionati di letteratura e gli italianisti sparsi per il globo. La notizia fa il giro del mondo: il 1° luglio 2009, Maugeri, nell’ambito di una trasmissione in lingua italiana, viene intervistato dalla radio australiana SBS sull’iniziativa e sulla storia del blog. L’intervista va in onda sull’intero territorio australiano.


 


A partire dal mese di ottobre inizia a condurre una trasmissione radio (di libri e letteratura) integrata con il blog. Si chiama: Letteratitudine in Fm ed è ospitata dalla milanese Radio Hinterland. Va in onda in diretta su Fm 94.600 MHz - nel territorio della provincia di Milano e oltre – e in Internet (sempre in diretta) ovunque nel mondo. Il giorno successivo ciascuna puntata è ri-ascoltabile in podcast sul sito: http://letteratitudine.blog.kataweb.it/letteratitudine-radio-hinterland/


 


È invitato a partecipare all’evento “ORONZO MACONDO”:  un week-end (dal 2 al 4 ottobre 2009) di incontri, dibattiti, workshop, approfondimenti sulla letteratura italiana, le nuove frontiere della cultura, le sue prospettive, i suoi successi, i suoi fallimenti, le illusioni. Scrittori, blogger, sociologi, studiosi e critici saranno ospiti del Salento in una sorta di grande fratello della comunicazione. L’evento suscita l’interesse di tutti i quotidiani e di molti media. Oltre a Maugeri partecipano: Gianni Biondillo, Davide Borrelli, Girolamo De Michele, Carlo Formenti, Elisabetta Liguori, Giulio Mozzi, Paolo Nori, Antonio Pascale, Livio Romano, Michele Trecca, Giorgio Vasta, Dario Voltolini


 


A fine ottobre esce la raccolta di racconti a scopo benefico Roma per le strade 2 (Azimut), curata da Massimo Maugeri (il quale partecipa con un suo racconto). Ecco l’elenco degli autori coinvolti (tutti autori nati o residenti a Roma): Dora Albanese, Adelia Battista, Gaja Cenciarelli, Rita Charbonnier, Francesco Costa, Laura Costantini - Loredana Falcone, Mario Desiati, Andrea Di Consoli, Pasquale Esposito, Massimiliano Felli, Gianfranco Franchi, Andrea Frediani, Luca Gabriele, Enrico Gregori, Luigi La Rosa, Silvia Leonardi, Lia Levi, Dacia Maraini, Piera Mattei, Massimo Maugeri, Italo Moscati, Stefania Nardini, Antonio Pascale, Sandra Petrignani, Rosella Postorino, Tea Ranno, Carlo Sirotti, Cinzia Tani, Filippo Tuena


 


Per via dell’apertura, su Letteratitudine, della rubrica “Letteratura è diritto, letteratura è vita”, riceve l’invito ad aderire alla Società Italiana di Diritto e Letteratura (SIDL): www.lawandliterature.org, nata dall’esigenza di promuovere gli studi di Diritto e Letteratura e, più in generale, gli studi riconducibili all’ambito di ricerca denominato “Law and the Humanities” (tra i gli obiettivi c'è quello di promuovere e sostenere lo scambio scientifico tra l’Italia e gli altri paesi, mettendo in contatto i numerosi esponenti italiani e stranieri che operano nel settore). Tra i soci figurano anche Umberto Eco e Claudio Magris. Massimo Maugeri (insieme all’amica scrittrice e magistrato Simona Lo Iacono) aderisce alla società nel mese di novembre 2009.


  


A partire dal gennaio 2010 inizia a collaborare con il mensile di libri e letteratura “Stilos” diretto da Gianni Bonina (distribuito in tutte le edicole d’Italia) con una lunga intervista rilasciata da Melania G. Mazzucco. Tra i vari contributi, si segnala quello apparso nel numero di settembre dove pubblica un ampio servizio dedicato alla città di Milano con il coinvolgimento di Vincenzo Consolo, Corrado Stajano, Elisabetta Sgarbi, Daria Bignardi, Antonio Franchini, Piero Colaprico, Valentina Fortichiari.



Il 18 giugno 2010 partecipa al XI Congresso Internazionale della letteratura spagnola contemporanea tenutosi presso l’Università di Catania, con una relazione intitolata: “Storie di migrazioni nella letteratura italiana” (il cui testo confluito in volume appositamente dedicato a contenere gli atti del convegno).


-

Nel mese di settembre inizia la collaborazione con il magazine culturale a distribuzione regionale “Notabilis”. Nel frattempo il dibattito on line sulla “letteratura dei vampiri” supera quota 2.600 commenti: nuovo record per Letteratitudine.


-

Nel dicembre 2010 esce il racconto lungo “La coda di pesce che inseguiva l’amore” (Sampognaro & Pupi, 2010) scritto a quattro mani con Simona Lo Iacono.


-

Nel maggio 2011 escono due volumi: il saggio/reportage sul libro elettronico intitolato “L’e-book è (è?) il futuro del libro” (pubblicato da Historica) e la raccolta di racconti “Viaggio all’alba del millennio” (Perdisa Pop, 2011).


-

Il 14 maggio 2011 presenta la la raccolta di racconti “Viaggio all’alba del millennio” al Salone del libro di Torino con l'amica scrittrice Michela Murgia.

Tra i vari inviti volti alla presentazione del volume “Viaggio all’alba del millennio” spiccano quelli alla Fiera del libro di Palermo (4 giugno 2011) e quello al Festival Internazionale del libro di Taormina (11 luglio 2011).


-

Il 7 luglio viene invitato dalla Fondazione Bellonci a partecipare alla serata della premiazione del Premio Strega edizione 2011 (nell'ambito della quale, Maugeri, realizza uno speciale radiofonico e un servizio in esclusiva per il quotidiano “La Sicilia”).


-

Intanto la trasmissione radiofonica “Letteratitudine in Fm” continua a mietere successi e a coinvolgere alcuni tra i più noti scrittori, editori e critici letterari italiani, tra cui: Simonetta Agnello Horbny, Roberto Alajmo, Alan D. Altieri, Bruno Arpaia, Silvia Avallone, Marco Belpoliti, Luigi Bernardi, Daria Bignardi, Laura Bosio, Isabella Bossi Fedrigotti, Gianrico Carofiglio, Massimo Carlotto, Carlo D'Amicis, Mario Desiati, Paolo Di Stefano, Valerio Evangelisti, Catena Fiorello, Marcello Fois, Antonio Franchini, Chiara Gamberale, Massimo Gramellini, Paola Gallo, Nicola Lagioia, Filippo La Porta, Loredana Lipperini, Dacia Maraini, Michele Mari, Paola Mastrocola, Rosa Matteucci, Melania G. Mazzucco, Michela Murgia, Edoardo Nesi, Massimo Onofri, Antonio Pascale, Antonio Pennacchi, Romana Petri, Stefano Petrocchi, Marco Polillo, Michele Rossi, Tiziano Scarpa, Mirella Serri, Elisabetta Sgarbi, Maria Pia Veladiano, Sandro Veronesi... e tanti altri.


-

Nell'ottobre del 2011 vince il Premio Internazionale Sebastiano Addamo con la seguente motivazione: "Massimo Maugeri, scrittore, critico letterario e operatore culturale, è noto anche grazie al grande successo del suo blog Letteratitudine (uno dei più prestigiosi blog letterari, seguito sia in Italia che all'estero, dove organizza dibattiti culturali coinvolgendo scrittori, lettori, critici, giornalisti, librai, editori). Collabora con le pagine culturali di importanti magazine e quotidiani, cura e conduce una trasmissione radiofonica di libri e letteratura, “Letteratitudine in Fm”.
Nonostante l’ancora giovane età, può vantare una produzione letteraria a cui sono andati vari riconoscimenti. (...) È ora premiato per “Viaggio all’alba del millennio” (Perdisa editore): opera caratterizzata da una scrittura mimetica, da una originale miscellanea di generi, di toni e registri stilistici, in cui ogni racconto si collega all’altro per dare forma a un unico grande affresco narrativo. In “Viaggio all'alba del millennio” Massimo Maugeri traccia le ansie e le inquietudini di questo nostro tempo, le ossessioni e i tic dell'uomo contemporaneo, offrendo nella parte finale dell’opera un importante omaggio alla città di Catania, ai suoi luoghi e ai suoi simboli, attraverso un bel racconto a largo respiro dove ricompaiono i personaggi apparsi nei precedenti racconti".


-

Nello stesso mese riceve, insieme a Simona Lo Iacono, il Premio Nazionale “Più a Sud di Tunisi – sezione Letteratura”, per il racconto “La coda di pesce che inseguiva l'amore”.




 


*************


 

Il blog di Massimo Maugeri è raggiungibile all'indirizzo: www.letteratitudine.blog.kataweb.it. Un blog letterario con l'obiettivo di creare un luogo d'incontro virtuale tra scrittori, lettori, librai, giornalisti culturali, critici letterari, ecc.

Massimo Maugeri I Libri Biografia Recensione Le foto

Ti piace la scrittura creativa, la poesia e parlare di letteratura? Perche' non vieni sul forum di zam per incontrare nuovi amici con la tua passione!

Hai un sito che parla di Massimo Maugeri?
Inserisci il link su zam.it

 
Ultimi libri pubblicati di
Massimo Maugeri
Cetti Curfino
Cetti Curfino
Letteratitudine 3: Letture, scritture e metanarrazioni
Letteratitudine 3: Letture, scritture e metanarrazioni
Letteratitudine: 3
Letteratitudine: 3

 Ora puoi inserire le news di zam.it sul tuo sito.
Pubblica le news

ULTIME NEWS
Premio Sulmona di giornalismo
[28-09-2018]
Mangia come scrivi: e la cena diventa spettacolo
[17-09-2018]
settimana dal 17 al 21 settembre 2018 a Fahrenheit
[17-09-2018]
La settimana di Fahrenheit
[11-09-2018]
Portoday 2018 una giornata dedicata alla scrittura a Treviso
[11-09-2018]
La prossima settimana a Fahrenheit da lunedi 3 settembre
[01-09-2018]
Riapre il Cinema Spazio Oberdan di Milano dal 16 agosto. Il Programma
[17-08-2018]
La prossima settimana a Fahrenheit da lunedì 13 agosto
[10-08-2018]
Leggi le altre News


Autori e film 21/02/2019

Nessun Risultato

Tutti gli autori dei film della settimana