Recensioni libri

Raffaello Franchini

Raffaello Franchini biografia

Recensione

Foto

Libri


Autori
A B C D E F G
H I J K L M N
O P Q R S T U
V W X Y Z

Scrittori presenti: 20379

Menu

Recensioni libri
News
Autori del giorno
Top20
Le vostre Recensioni
Newsletters
Percorsi Narrativi
I nostri feed RSS
I premi Nobel per la letteratura
Albo d'oro Premio Strega
Albo d'oro Premio Campiello

Biografia Raffaello Franchini
Raffaello Franchini
Modifica bioCronologia

Raffaello Franchini. Allievo di Croce, filosofo arguto e originale, scrittore assai fecondo, scrupoloso lettore del mondo e critico delle realtÓ sociali e politiche di turno, Raffaello Franchini aveva insegnato a lungo nell'universitÓ; in un primo tempo, fino al '71, a Messina, e di poi a Napoli, nell'Ateneo "Federico II" dove ricopriva la cattedra di Filosofia Teoretica. Ricordarlo oggi nel decennale della morte, vuol dire rievocare anzitutto uno stile di pensiero, risentirne quasi la parola sempre mobile e adeguata al tema, il ragionamento lucidamente serio, ironico, vivace, che sapeva suscitare problemi e insegnare a riflettere sulle dinamiche della vita e della storia. Era stato a lezione da Benedetto Croce, dal quale aveva appreso che le avventure della mente, pensosa ed eticamente attiva, hanno bisogno di un sapere ampio e profondo che solo una forte attrezzatura critica consente di praticare. Entro questa ereditÓ ideale, e a partire dal grande patrimonio dell'opera crociana, Franchini ha ripreso il filo della tradizione storicistica, umanistica e liberale, percorrendo un suo itinerario filosofico che merita ancora attento studio per essere analizzato e compreso. In una Autopresentazione, scritta poco prima della morte, indicava alcuni risultati del suo lavoro, convinto peraltro che la filosofia pur Ŕ capace di qualche soluzione nella ricerca indefinita della veritÓ. Tra i punti fermi trovati segnalava l'antiscolasticismo, che Ŕ garanzia di imparzialitÓ (cosa diversa da un'impossibile neutralitÓ), il metodo liberale negli studi, che ne Ŕ la pi¨ significativa conseguenza, la concezione dialettica del reale (a tutela delle energie creative contro gli eterni miti contrapposti), il giudicare nella forma di una capacitÓ valutativa prospettica che discerne, senza formulare astratte predizioni, entro scenari concreti nell'imminenza della propria azione. Ha lasciato numerosissimi scritti, dal giovanile volume sulla Esperienza dello storicismo, all'originale Teoria della previsione, agli studi su Le origini della dialettica, fino ai pi¨ recenti testi che portavano giÓ solo nel titolo il senso della sua particolare visione del mondo: tra gli altri, Il diritto alla filosofia, e tra gli ultimi il saggio Eutanasia dei principi logici. Non si direbbe probabilmente l'essenziale della sua figura di pensatore e di studioso se non si facesse riferimento all'attivitÓ di pubblicista e di scrittore. Nell'immediato dopoguerra aveva lavorato in giornali napoletani come L'Azione , La Voce , Il Giornale . Collabor˛ per circa quindici anni (dal 1950 al 1966) al periodico Il Mondo , quando a dirigerlo era Mario Pannunzio, e dal 1964 dette il suo contributo assiduo e partecipe alla Rivista di Studi Crociani , fondata a Napoli da Alfredo Parente. Fece nascere nel 1983 la sua rivista Criterio , alla quale impresse il segno personalissimo di un evidente impegno etico-politico, assai critico nei riguardi di ogni totalitarismo e dei vari utopismi. Raffaello Franchini concepiva il lavoro intellettuale come un'operositÓ aperta a diverse forma d'espressione. Cultore delle arti visive, del cinema e del teatro, di musica e di poesia, si ciment˛ nella scrittura essenziale di pensieri densi e folgoranti, consegnando alla letteratura italiana 99 Aforismi, ripresi e antologizzati nel secondo volume dei Meridiani dedicati agli Scrittori italiani di Aforismi. Neppure si pu˛ trascurare l'intensa attivitÓ di storico della filosofia e una vena narrativa che aveva dato buona prova nelle Note biografiche di Benedetto Croce, da lui redatte per le edizioni della Rai nel 1952, raccogliendo dalla viva voce del filosofo poco prima della morte una ragguardevole mole di notizie che furono in quell'anno oggetto anche di alcune trasmissioni radiofoniche. Nel 1972 scrisse un piccolo prezioso libro di memorie, Autobiografia minima, nel quale racconta il suo svolgimento intellettuale e una formazione spirituale nata ad un tempo dall'intreccio di tante letture e delle individualissime vicende drammatiche e liete di ogni esistenza. Ad arricchire la varietÓ dei generi si aggiunga l'ottima Intervista su Croce a cura di Arturo Fratta, pubblicata nella seconda metÓ degli anni Settanta.

Raffaello Franchini I Libri Biografia Recensione Le foto

Ti piace la scrittura creativa, la poesia e parlare di letteratura? Perche' non vieni sul forum di zam per incontrare nuovi amici con la tua passione!

Hai un sito che parla di Raffaello Franchini?
Inserisci il link su zam.it

 
Ultimi libri pubblicati di
Raffaello Franchini
Cirip├▓ gatto fifone. Sette storie scacciapaura per bambini coraggiosi
Cirip├▓ gatto fifone. Sette storie scacciapaura per bambini coraggiosi

 Ora puoi inserire le news di zam.it sul tuo sito.
Pubblica le news

ULTIME NEWS
Quando le montagne cantano
[26-08-2021]
C'era una volta il re fiamma
[24-08-2021]
La ragazza del treno
[17-08-2021]
Gianluca Gotto, nomade digitale
[14-08-2021]
L'ora pi¨ fredda
[13-08-2021]
Nomadland
[12-08-2021]
Mio fratello rincorre i dinosauri
[11-08-2021]
Old
[11-08-2021]
Leggi le altre News


Autori e film 28/10/2021

Nessun Risultato

Tutti gli autori dei film della settimana